Quantcast

Targa rimossa di Carlo Giuliani, a Belcecchi il sostegno del Pd

2' di lettura 30/11/-0001 -
Bene ha fatto Belcecchi a far rimuovere la targa a Carlo Giuliani; la memoria civile e democratica non può essere né clandestina, né brandita solo da alcuni, ma deve al contrario essere patrimonio ufficiale della città.

da Leoanrdo Animali
Presidente Gruppo PD Prov. Ancona


Ora quanti hanno la responsabilità istituzionale della città devono intitolare uno spazio pubblico “vero” a Carlo Giuliani e ai fatti di Genova. Perché il Consiglio Comunale di Jesi aderì al G8 di Genova. Perché morire sparati a vent’anni durante una manifestazione, con conseguente archiviazione giudiziaria dei fatti, non fa parte della vita di un Paese normale. Perché la memoria di ciò che accadde a Genova nel luglio 2001, possa rimanere un’inquietudine collettiva permanente; così come la percezione per molti (o la convinzione per altri), che in quelle torride giornate, in Italia la democrazia e le Istituzioni democratiche ebbero una sorta di corto circuito e di sospensione.

Perché la Commissione Parlamentare d’Inchiesta su Genova possa avere, anche con la scelta della città di Jesi, una sollecitazione nell’essere istituita, e le responsabilità vengano accertate. Perché possano essere avviati i procedimenti giudiziari conseguenti verso quei settori minoritari degli apparati dello Stato, che si sentirono legittimati e autorizzati a trasformare Genova in una sorta di Garage Olimpo dell’Argentina di Videla. Perché nessun’ombra rimanga ad oscurare anche lievemente l’onorabilità e credibilità delle Forze dell’Ordine, e la scelta coraggiosa di alcuni loro responsabili di raccontare quanto davvero avvenne in quei giorni, possa sollecitare il proseguimento dei processi in corso.

Nel luglio 2006, nel quinto anniversario, la Giunta jesina, su mia proposta, non trovò la necessaria condivisione politica per intitolare uno spazio a Carlo Giuliani. Positiva è ora l’iniziativa dei gruppi consiliari PRC, PdCI e Verdi, ai quali auspico che si aggreghi subito senza tentennamenti il gruppo PD jesino. Genova 2001 fa parte della memoria civile di questo Paese, come Brescia, Milano, Bologna, Via Fani, e tanti altri buchi neri della nostra democrazia, e il PD non può non tenerne conto, perché ciò fa parte della sua idealità costitutiva.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 novembre 2007 - 1024 letture

In questo articolo si parla di