Quantcast

Polita: ''più chiarimenti sul Palazzetto per la Scherma''

2' di lettura 30/11/-0001 -
Il programma di mandato presentato dalla Giunta Belcecchi non chiarisce con esattezza quale sarà il futuro del Palazzetto della Scherma.

da Luca Polita
Consigliere II Circoscrizione


Nel documento presentato della Giunta Belcecchi II si parla genericamente di prestare attenzione al futuro della scuola di scherma (cosa ben diversa dal voler salvaguardare il Palazzetto), vi è scritto che si vuole trovare una soluzione al problema del Palascherma (ben diverso dal dire quale potrebbe essere la soluzione).

Nel 2004, dopo la vittoria alle Olimpiadi di Atene, il CONI, ente proprietario della struttura, era disposto a vendere il Palazzetto a cifre ragionevoli (€ 600.000) come premio per il gran lavoro svolto negli ultimi anni da parte della scuola di scherma di Jesi.

Purtroppo all’epoca non se ne fece niente per mancanza di volontà politica. Tale struttura è molto apprezzata dai cittadini di Jesi; proprio per questo avevo richiesto al Presidente della II circoscrizione di porre all’ordine del giorno della seduta del 30 novembre anche la questione riguardante il Palazzetto della Scherma. Purtroppo questa mia richiesta non è stata esaudita. Ritenevo, infatti, che, visto l’interesse degli jesini, sarebbe stato il caso di aprire una riflessione con la giunta, in primis per verificare se vi fosse o meno la volontà di acquistare l’area dal CONI e procedere poi alla manutenzione della palestra stessa, il tutto al fine di dare continuità al lavoro svolto fino a quest’oggi dalla scuola della nostra città (che in quanto a trofei vinti non è seconda a nessuno al mondo).

La cittadinanza vuole sapere, in conclusione, quale sarà il futuro del Palazzetto della scherma, e vuole sentire la posizione ufficiale della giunta in merito a questa tematica. Per far questo la II circoscrizione potrebbe convocare un consiglio straordinario con la presenza dell’assessore allo sport.

Infine, vorrei cogliere l’occasione per invitare la giunta municipale a chiarire il futuro dell’impianto sportivo polivalente in zona Tornabrocco (dietro al viale del Lavoro), oggi abbandonata e coperta di erbacce infestanti.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 28 novembre 2007 - 917 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV