Quantcast

Monteroberto: ditta Ses, ipotesi di accordo siglata in Regione

1' di lettura 30/11/-0001 -
In mobilità un numero massimo di 20 lavoratori, invece dei 30 inizialmente previsti.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Lo prevede l’ipotesi di accordo tra la ditta Ses di Monte Roberto e le organizzazioni sindacali, siglata ieri sera in Regione, alla presenza dell’assessore regionale al Lavoro, Ugo Ascoli.

L’accordo prevede, inizialmente, un periodo di un anno di cassa integrazione straordinaria (Cics), alla fine del quale si procederà all’avvio della mobilità che coinvolgerà le 20 persone. I lavoratori interessati alla mobilità verranno individuati sulla base di requisiti d’anzianità anagrafica e contributiva (per garantire la massima attenuazione delle conseguenze sociali), dei carichi familiari e delle esigenze produttive: verrà comunque incentivato l’esodo. Su richiesta dei sindacati e con la partecipazione della Regione e della Provincia di Ancona, le parti si incontreranno nuovamente per monitorare la gestione della crisi. L’ipotesi siglata prevede che la Ses “si attiverà nella ricerca di opportunità di rioccupazione presso altre aziende per i lavoratori posti in mobilità”. Quest’ultimi riceveranno una somma, a titolo di incentivo alla fuoriuscita aziendale, parametrata ai requisiti di pensionamento dalla data di mobilità e all’efficienza produttiva dei singoli reparti. Durante il periodo della cassa integrazione, l’azienda attuerà un piano di gestione degli esuberi attraverso la mobilità interna, interventi formativi e incentivi all’esodo.

L’assessore Ascoli esprime “grande soddisfazione per l’intesa così faticosamente raggiunta, che potrà garantire, da un lato, lo sviluppo produttivo dell’azienda, dall’altro, una buona tutela dei lavoratori in esubero”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 novembre 2007 - 1728 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV