x

SEI IN > VIVERE JESI >

Calcio: Casteferrettese sconfitta dal Cascinare

3' di lettura
1051
EV

Nel calcio si è primi anche perché pur giocando male, i tre punti in qualche maniera arrivano lo stesso. E’ il caso dell’Elpidiense Cascinare che al Fioretti va sotto e pareggia, subisce per tutta la ripresa ma riesce nel finale a cogliere un successo insperato. Al via mister Fenucci deve fare a meno di Sebastianelli e Pelonara squalificati e Ciccarelli infortunato. In difesa rientra Rocchini. Tutti abili e arruolati invece i titolari di Clerici.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it
La gara è segnata da un campo pesantissimo per via della pioggia battente. Le squadre si affrontano a testa alta ma creare trame di gioco è un’impresa faticosa. Dopo una prima fase di studio il match si infiamma al 14’: Capparuccia di testa mette nel sacco da corner ma l’arbitro annulla per una presunta spinta nella mischia. Protestano gli ospiti ma l’episodio dà la scossa giusta alla Castel che inizia a premere soprattutto con Buonaventura. L’attaccante al 19’ fa partire un bel tiro dai 16 metri dove solo un Natali versione uomo-ragno può arrivare. E’ una prova generale: due minuti dopo Buonaventura va in gol con una gran botta dalla traiettoria resa ancor più insidiosa dal manto viscido. Natali stavolta è beffato.

Gli elpidiensi non ci stanno e provano a riprendersi ma è la Castel che rischia di raddoppiare con Principi. Sul suo colpo di testa, Natali è in affanno ma pronto. Il pareggio ospite arriva alla mezz’ora con De Marco, bravo a credere fino all’ultimo ad un lancio di Nerpiti a tagliare la difesa. Il bomber si presenta tutto solo davanti a Gambadori, lo salta palla al piede e deposita. 1-1.

La pioggia nella ripresa rallenta ma il campo è ormai compromesso. Il centrocampo è ridotto ad un pantano e così le due squadre sono costrette ai lanci lunghi. Nella confusione, a dire il vero, la Castelfrettese ci mette un pizzico di volontà in più rispetto agli avversari che ad ogni modo si coprono bene e non disdegnano le puntate offensive in rimessa.

Al 9’ Rossi da sinistra mette in area una palla che scivola tra un nugolo di gambe e arriva a Buonaventura ad un passo dalla porta ma stavolta la punta si allarga troppo e non riesce a centrare il bersaglio. Ancora Castel e altri pericoli per Natali: al 25’ addirittura dai piedi di Capparuccia che in scivolata sul cross basso di Principi dalla destra per poco non beffa il suo compagno. Quando la partita sembra avviata al pareggio finale, ecco però la capolista che dà la zampata vincente. E’ il 42’: De Marco si libera di un paio di avversari sulla fascia sinistra e mette in mezzo. La palla scivola via e viene stoppata sul versante opposto da quel che resta del manto erboso.

A D’Angelo non sembra vero di potersi avviare indisturbato per affrontare Gambadori. Piattone sinistro e rete dell’1-2. Impensabile per quanto si era visto in campo fino a quel momento. L’ultima occasione per la Castel è sui piedi di Voicu proprio nei minuti di recupero. Natali si distende e para. La gara finisce così, con la Castel immeritatamente al tappeto e la capolista a confermare ancora volta che questa per lei è proprio un’annata favorevole.

Tabellino
CASTELFRETTESE 1
ELPIDIENSE CASCINARE 2


CASTELFRETTESE: Gambadori, Fraboni (43’st Voicu), Rossi, Rocchini, Pelusi, Finucci, Monaco, Lanzillotti, Principi, Rossetti, Buonaventura. Allenatore: Fenucci.

E. CASCINARE: Natali, Marini, Agus, Bessone, Capparuccia, Bugari (37’st Paccapelo), D’Angelo (43’st Catini), Cipolloni, De Marco, Nerpiti (19’st Fontana), Domizi. Allenatore: Clerici.

Arbitro: Pavone di Forlì.

Reti: 21’pt Buonaventura, 29’pt De Marco, 42’st D’Angelo.

Note: ammoniti De Marco, Agus, Cipolloni; angoli 9-2 per la Castelfrettese.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 gennaio 2008 - 1051 letture