Quantcast

Sadam: anche il Pd provinciale si interessa della questione

2' di lettura 30/11/-0001 -
La comunicazione da parte dei vertici aziendali del Gruppo Eridania-Sadam Sp.A. dell’imminente interruzione dell’attività dello Stabilimento Sadam di Jesi, apre un problema economico ed occupazionale che andrà ad avere immediate ricadute negative sul territorio provinciale e regionale.

da Pd Ancona


In tempi recenti le Istituzioni della città di Jesi, la Provincia di Ancona, la Regione Marche e i rappresentanti territoriali alla Camera ed al Senato, stabilirono un patto con i vertici aziendali e con i lavoratori, in cui venivano riconosciute ampie garanzie sulla continuità temporale dell’attività dello stabilimento di Jesi, unico rimasto nella Regione Marche. L’improvviso cambio di strategia aziendale, in cui viene prefigurata una riconversione industriale dell’impianto, non offre nell’immediato garanzie certe nè dal punto di vista occupazionale, né per l’indotto economico che ruota da decenni intorno all’attività dell’impianto jesino.

L’Assemblea Provinciale del PD di Ancona, alla luce di quanto sta accadendo alla SADAM di Jesi, attenta alle evoluzioni che in questi giorni si alternano nelle diverse sedi di confronto tra Azienda, Organizzazioni Sindacali ed Istituzioni;

ESPRIME piena solidarietà ai lavoratori dello Stabilimento Sadam di Jesi e sostegno alle forme di mobilitazione concordate assieme alle rappresentanze sindacali;

CHIEDE ai vertici aziendali del Gruppo Eridania-Sadam che l’attività bieticola e produttiva venga mantenuta per tutto il 2008, in rispetto degli accordi presi nel mese di dicembre 2007, e che ogni diversa e nuova strategia aziendale passi attraverso gli strumenti della concertazione con le Organizzazioni Sindacali e le Istituzioni Locali, come sempre avvenuto finora, e che ogni processo sia soprattutto accompagnato dalla continuità occupazionale nello stabilimento di Jesi;

IMPEGNA tutti i propri rappresentanti nelle Istituzioni ad essere parte attiva, in ogni fase del confronto tra i vari soggetti, a tutela prioritaria dell’occupazione e dell’economia locale che l’attività dello stabilimento Sadam di Jesi genera.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 gennaio 2008 - 1000 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV