x

SEI IN > VIVERE JESI >

Maiolati: adesione del Comune al Progetto donna

2' di lettura
1135
EV

“La violenza sulle donne è un fenomeno spesso taciuto ma che inizia ad essere affrontato con maggiore consapevolezza dalle vittime. E purtroppo si registrano situazioni di soprusi sulle donne anche nel nostro territorio. E’ quindi più che mai necessario potenziare una rete di servizi per combattere questo tipo di violenza”.

dal Comune di Maiolati Spontini
www.comune.maiolatispontini.an.it
L’assessore ai Servizi sociali Manolo Bucciarelli mette in evidenza un problema di cui l’Amministrazione comunale si fa carico con vari progetti ed iniziative. Ed è in questo tipo di impegno che si inserisce anche l’adesione al protocollo d’intesa denominato “Progetto donna” per la tutela delle donne vittime di violenza. Il protocollo vede la partecipazione della provincia di Ancona, in qualità di ente proponente, soggetti pubblici, del privato sociale, la Questura di Ancona, il Comando provinciale dell’arma dei Carabinieri di Ancona, quello della Polizia di Stato, le zone territoriali Asur e la presidenza del Consiglio dei ministri-Ministero e Dipartimento per i diritti e le pari opportunità.

“Questo triste fenomeno oggi è tutt’altro che superato – spiega l’assessore Bucciarelli – e rappresenta una delle violazioni più diffusa, che nega il diritto delle donne all’uguaglianza, alla sicurezza, all’autostima e alla dignità. E’ necessario quindi rafforzare una rete che contrasti l’uso della violenza nei rapporti interpersonali in genere, e che garantisca soccorso e sostegno alle donne che ne sono vittime e ai loro figli”. L’assessore annuncia che “a breve la questione sarà affrontata ed approfondita anche dalla commissione servizi sociali, poiché risulta indispensabile l’impegno di tutti gli amministratori e di tutti cittadini per poter arginare, affrontare e risolvere ciò che rappresenta una vera e propria piaga sociale”.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 gennaio 2008 - 1135 letture