Quantcast

Crisi Sadam: la Circoscrizione Centro insieme al comune e agli operai

1' di lettura 30/11/-0001 -
Il Consiglio della Circoscrizione Centro, nella seduta del 16 Gennaio 2008, ha discusso la questione sollevata dal Gruppo Eridania-Sadam SpA, circa l’intenzione di chiudere l’attività dello zuccherificio di Jesi.

da Circoscrizione Jesi Centro


Il Consiglio esprime all’unanimità, preoccupazione per l’improvvisa decisione di chiudere lo stabilimento Sadam, e piena solidarietà a tutti i lavoratori che stanno in questi giorni operando e lottando per evitare la chiusura di un comparto così importante non solo per la loro occupazione, ma anche per tutto il settore indotto e per quello che ha rappresentato e rappresenta per la città e l’intera Provincia.

Il Consiglio chiede quindi un impegno costante e deciso dell’Amministrazione Comunale per mettere in campo tutti i mezzi che garantiscano la prosecuzione dell’attività della Sadam e l’occupazione delle maestranze e che ogni strategia diversa da quella del mantenimento della capacità produttiva dello stabilimento e dell’occupazione, passi attraverso una concertazione Sindacale ed un confronto diretto con tutte le istituzioni locali.

Il Consiglio della Circoscrizione Centro ritiene di essere pienamente in linea con l’Ordine del Giorno del Consiglio Comunale di Jesi sulla vertenza Eridania-Sadam e ne condivide il contenuto sia nelle premesse, che nelle espressioni e negli impegni e ritiene inoltre che, se è messa in dubbio la produzione saccarifera dovrà tornare in discussione anche la centrale Turbogas, che ha avuto l’avvallo per la sua costruzione proprio con l’impegno del mantenimento in funzione dello zuccherificio di Jesi.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 gennaio 2008 - 1146 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV