Sic1: l’innovazione tecnologica entra nelle scuole

3' di lettura 30/11/-0001 -
In seguito al successo ottenuto dalla prima Edizione del Concorso di Idee, che ha visto la partecipazione di centinaia di studenti marchigiani, la società pubblica Sic1 ha deciso di aprire la Seconda Edizione a tutte le Scuole medie e superiori.

da Sic1


Il nuovo Regolamento prevede infatti il coinvolgimento degli studenti di Istituti scolastici di I e II grado, attraverso l’elaborazione di Progetti legati all’innovazione tecnologica e alla loro applicazione a favore dei cittadini e della società civile.

“I partecipanti alla categoria Junior – precisa il vicedirettore della Sic1 Alessandra Bartolani – dovranno elaborare un Progetto che incentivi l’utilizzo di energie alternative, mentre per la categoria Senior, riservata ai ragazzi delle scuole superiori, si dovrà proporre un palinsesto settimanale per un canale che trasmetta i propri programmi sul web”. Tutti gli Uffici Scolastici Regionali hanno manifestato un forte interesse per questa iniziativa e si sono impegnati nella divulgazione del Regolamento, che fissa le modalità per partecipare alla Seconda Edizione del Concorso Nazionale.

“Obiettivo della Sic1 – continua Alessandra Bartolani – è quello di sviluppare un Progetto che avvicini i giovani al mondo dell’informatica e della tecnologia, sia attraverso la loro partecipazione in un gruppo di lavoro, che mediante il confronto diretto di idee e di proposte innovative. Promuovere, sviluppare e coltivare nei ragazzi una propensione alla creatività progettuale e sensibilizzare ulteriormente il mondo della scuola sull’importanza di un percorso di crescita legato all’innovazione, è in poche parole l’intento che si vuole raggiungere con questo tipo di Concorso”.

Il premio che verrà assegnato ai vincitori della categoria Senior consiste in una borsa studio del valore di cinque mila euro, mentre per la categoria Junior sono previsti ingressi omaggio per il Parco divertimenti di Mirabilandia – Ravenna. L’idea promossa dalla Sic1 è comunque quella di consentire a tutti i ragazzi di arricchirsi attraverso l’esperienza che si matura partecipando attivamente ad un gruppo di lavoro, che rispetta sia le regole del gioco e consente a chiunque di contribuire alla realizzazione del Progetto.

Anche il comico di Zelig Paolo Cevoli ha speso qualche parola per il Concorso Nazionale di Idee: “Cari amici, studenti o meno studenti, è aperta l'iscrizione al Concorso di Idee che vi invito a partecipare in massa e fare funzionare la cremagliera dei neuroni per strolgare la vostra idea più migliore degli altri. Perché non c'è cosa che facci più bene che mettere in moto il cervelletto. Certamente la base di ogni studio è imparare l'itagliano che rimane pur sempre la base di ogni discorsismo, purtuttavia, senza dilungarmi oltrequalsiasi rinnovo l'invito rinnovatovi, che ne vedremo delle belle e la precedente edizione, pure. Con questo cosa volevo dire? Non lo so però c'ho ragione e i fatti mi cosano”.

Per avere maggiori informazioni sul Regolamento e sulla domanda di ammissione è possibile contattare la Segreteria organizzativa, all’indirizzo di posta elettronica concorsodidee@sic-1.it






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 febbraio 2008 - 999 letture

In questo articolo si parla di





logoEV