contatori statistiche

Falconara: arriva Mal'Aria, la storica compagnia di Legambiente

2' di lettura 30/11/-0001 -
D’inverno lo smog in città fa sentire più acutamente i suoi effetti e Legambiente in collaborazione con il suo circolo falconarese "Martin pescatore" ha scelto proprio questo periodo dell'anno per portare avanti “Mal’aria”, la campagna anti-smog dell'associazione ambientalista che domani sarà di scena a Falconara Marittima.

da Legambiente Marche


Questa iniziativa punta l'attenzione sul gravoso problema dell’inquinamento atmosferico e sui danni da esso causati; il principale imputato è il traffico veicolare, e non a caso questa edizione della manifestazione viene svolta in collaborazione con il comitato cittadino di via Rosselli, costituitosi oltre un anno fa per protestare contro l’abnorme concentrazione di traffico che tale zona della città è costretta a sopportare.

Sabato 9 febbraio dalle 10 alle 20 i volontari del Circolo Martin Pescatore di Legambiente saranno presenti in via Bixio, nell’area tra il Mercato coperto e l’antistante p.zza F.lli Bandiera, per distribuire, al prezzo simbolico di 3 euro, le caratteristiche lenzuola bianche 'No allo smog'. Queste rimarranno appese sui balconi e fuori dalle finestre delle abitazioni di Falconara Marittima, allo scopo di “catturare” lo smog ed evidenziare il grado d’inquinamento dell’aria che respiriamo. Assieme ad ogni telo sarà consegnata anche una piantina mangia-fumo e verranno inoltre allestiti alcuni cartelloni informativi per illustrare al pubblico gli aspetti essenziali del problema inquinamento, sui quali troveranno spazio anche le foto e alcuni disegni, realizzati dagli alunni della scuola media “C. G. Cesare” di Falconara Marittima sotto la supervisione dei soci del circolo fotografico falconarese Ci.Di.Effe.

Il circolo ambientalista vuole lanciare in questo modo un messaggio chiaro: "Per risolvere il problema traffico- ha detto Enea Neri, presidente del circolo Martin Pescatore- non servono miracoli; il progresso tecnologico aiuta ma va integrato con un cambio di mentalità per far capire i benefici raggiungibili solamente incentivando l'utilizzo del mezzo pubblico e lasciando a casa l'auto e ben vengano le passeggiate e i giri in bicicletta.

Mal'aria 2008 terminerà fra circa due mesi, quando le lenzuola verranno ritirate ed esibite pubblicamente: "la speranza - ha concluso Neri - è che l’evidenza tangibile del degrado ambientale in cui viviamo, aggravato dalla presenza della raffineria Api, spinga un numero sempre maggiore di cittadini a chiedere un mutamento delle politiche relative alla mobilità e li induca ad essere parte attiva di questo esso.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 febbraio 2008 - 1035 letture

In questo articolo si parla di





logoEV