Quantcast

Chiaravalle: il centrodestra unito sfida la Montali

2' di lettura 30/11/-0001 -
Per contrastare la rielezione di Daniela Montali, tutto il centrodestra correrà unito sotto un unico simbolo. Si chiamerà Popolo della Libertà per Chiaravalle e vi confluiranno tutti i partiti di centrodestra cittadini.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


L’accordo è stato raggiunto sabato e per giovedì è stata convocata un’altra riunione per trovare una sintesi sul programma unitario. Nessun problema per quanto riguarda Alleanza Nazionale e Forza Italia viste le direttive nazionali.

E nessun divisione nemmeno dall’Udc per via della conformazione cittadina che fa parte al 100% della corrente Giovanardi, vicina a Fi. Infine, visto che per affrontare il nemico comune si è deciso di schierare l’intero fronte unito, è caduto anche il veto sugli esponenti de La Destra che correranno come indipendenti nella lista unica. Restano alcune questioni aperte. Per il candidato a sindaco il nome che si fa è quello dell’attuale consigliere comunale azzurro Leonardo Bianchelli. An invece vorrebbe un esterno espressione della società civile e in grado di portare un valore aggiunto in termini di voti.

Nome che ancora non è stato svelato e che se, in tempi stretti, non sarà trovato, spianerà la strada a Bianchelli. Due correnti di pensiero per quanto riguarda le liste: alcuni preferirebbero un rinnovamento radicale candidando giovani ed escludendo gli attuali consiglieri comunali dalla competizione. Altri invece preferirebbero presenze d’esperienza per condurre al meglio i lavori. Nel frattempo le acque continuano ad essere agitate nel centrosinistra. Ieri sera i direttivi del Partito Democratico e della Sinistra Arcobaleno si sono incontrati separatamente per poi contattarsi e definire definitivamente l’accordo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 febbraio 2008 - 870 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV