Quantcast

Falconara: nasce dal lavoro dei comitati la lista "civile"

2' di lettura 30/11/-0001 -
Nasce dal lavoro dei comitati e delle associazioni la lista civica, anzi “civile”, come tengono a precisare i promotori che correrà alle prossime elezioni falconaresi.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


Si chiamerà Cittadini in Comune e nasce da alcune anime che nei mesi scorsi hanno preso parte al Parlamentino. Componenti ex-verdi, come Fabio Talevi al quale è stata chiesta la candidatura a sindaco (sembra fatta anche se l’ex consigliere comunale non ha ancora sciolto la riserva) o provenienti dai comitati cittadini come Loris Calcina (Villanova) e Onorino Maiolatesi (Città Viva).

Si riparte dalla società civile. Quindi, partecipazione. Con assemblee nei quartieri. Come quelle lanciate agli albori della giunta Recanatini. “ – dice Calcina – anche se in due anni non siamo mai riusciti ad incontrare il sindaco nonostante la tanto sbandierata partecipazione. Ora la gente si deve interrogare su chi l’ha fatta veramente e chi l’ha solo strumentalizzata”.

Il programma è ancora in fase di elaborazione da parte di gruppi di studio ma intanto qualche idea c’è già. Punti fissi irrinunciabili come i no a Quadrilatero, centrali Api, bypass, vendita di immobili e nuove edificazioni. Per risanare il bilancio si dovrà ripartire dalla Vertenza Falconara, la petizione popolare che chiede alla Regione che sia riconosciuta – come previsto dalla legge – una parte delle accise petrolifere che la Raffineria paga allo Stato.

E con questi punti CiC si aprirà anche ad eventuali alleanza. Anche con i partiti tradizionali, a patto che sulle questioni sopraelencate abbiano già dato una posizione netta. Contatti ci sono già stati con Sinistra Democratica e con Gilberto Baldassarri (Falconara nel Cuore) che in dote porterebbe con sé anche l’Udc.

La lista dei candidati rispecchierà i quartieri. Gli eletti avranno a supporto i gruppi di lavoro e il Parlamentino per il quale verrà richiesto un riconoscimento ufficiale.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 febbraio 2008 - 884 letture

In questo articolo si parla di





logoEV