Cooss Marche propone un corso gratuito per badanti straniere

03/04/2008 - Il corso è finanziato dall\'Unione Europea ed è riservato a donne extracomunitarie. La prima lezione è prevista per il 18 Aprile. E\' possibile iscriversi entro il 16 aprile fino ad esaurimento dei 18 posti disponibili.


Il corso, della durata di 80 ore, sarà strutturato in 3 moduli. Il primo tratta di educazione linguistica, civica e culturale, il secondo modulo permetterà alle badanti di inseririsi meglio nel contesto jesino presentando i servizi sociali e anitari del territorio. Il terzo sarà più specifico sul lavoro dell\'operatrice familiare.

Sono previste anche 12 ore di alimentazione per rendere le badanti in grado di preparare piatti tipici locali importanti per la quotidianità dell\'anziano assisitito.


Le domande devo essere presentate presso la sede della Cooss Marche in Piazza della Vittoria. Il corso si terrà il lunedì ed il venerdì dalle 14 alle 18 presso l\'ostello di via Borgognoni.


L\'assessore Bruna Aguzzi ha colto l\'occasione della presentazione del corso per annunciare l\'imminente istituzione dell\'albo delle badanti.
\"L\'albo garantirà competenza e sicurezza - ha spiegato Bruna Aguzzi - inoltre combatterà il lavoro nero. Siamo in attesa di fondi ministeriali per ostenere quelle famiglie che decidono di tenere in casa gli anziani e per far emergere il lavoro nero\".











Questo è un articolo pubblicato il 03-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 02 aprile 2008 - 4891 letture

In questo articolo si parla di lavoro, michele pinto, immigrati, anziani