Ostra: An, va in scena il teatro dell\'assurdo

ostra 4' di lettura 04/04/2008 - Finalmente il Sindaco e la Giunta di Ostra hanno accettato di incontrarsi con la popolazione per illustrare pubblicamente il loro progetto di creazione del nuovo campus sportivo, ai piedi della salita di S.Maria Apparve.

Finora, a parte gli onirici comunicati stampa dell’assessore, in cui si prometteva un’opera faraonica (una nuova cittadella dello Sport), nessuno, al di fuori della Giunta e del suo ristrettissimo entourage conosceva le reali intenzioni dell’Amministrazione, alla faccia della partecipazione dei cittadini, tanto sbandierata dall’attuale maggioranza nel corso dell’ultima campagna elettorale.


Sentito l’Assessore in assemblea, si è, comunque, capito, il perchè la Giunta non abbia, fino ad oggi, avuto il coraggio di affrontare il pubblico: l’idea del campus o cittadella dello sport, pubblicizzata con tanta enfasi dall’istrionico Assessore, costata già ben oltre tremila euro alla collettività (solo per l’incarico di redigere uno studio di fattibilità, affidato come anticipo sul lauto incarico di progettare e dirigere l’opera, sempre affidata al ben noto tecnico, vicino alla attuale maggioranza) si è d’improvviso ridotto: non si faranno più né l’anello ciclabile, pensato attorno al campo, né tutte le altre strutture che nella propaganda dell’Assessore avrebbero dovuto costituire la cittadella dello sport ad Ostra, ma si realizzerà solo un campo sportivo in sintetico.


Ce lo aspettavamo: l’Assessore allo Sport di Ostra è già noto per concorrere all’interno della Giunta con altri suoi colleghi a chi la spara più grossa ed a chi è più bravo a non mantenere le promesse fatte, ma non credano certo i cittadini che il topolino partorito da questa Amministrazione, costerà poco alla popolazione: per il solo campo sportivo in sintetico è stata preventivata una spesa di ben oltre un milione di euro.


Il Sindaco non ha, tuttavia, spiegato ove reperirà le risorse, anche se zitto zitto, assieme alla Giunta ha già deliberato che tutti i servizi (mense, trasporti, canoni per l’utilizzo delle strutture sportive, soggiorni per anziani etc.) subiranno da quest’anno un aumento del ben 10%, con buona pace dei già tartassati cittadini di Ostra!.


Va, poi, aggiunto chel’Assessore, durante l’illustrazione del progetto, per giustificare il nuovo e lauto incarico al solito progettista, ha asserito che la scelta era caduta su quel geometra perché era stato lui a progettare il Campo Sportivo di Pianello. La notizia, vorremmo ricordare, è falsa: se l’Assessore, prima di parlare si fosse premurato di leggere, almeno per una volta, le delibere ed i progetti in Comune, si sarebbe certo accorto che il progettista del Campo Sportivo del Pianello fu un altro tecnico ed avrebbe evitato la solita figuraccia.


Purtroppo, però la propaganda dell’Assessore, sta per mietere ben più vittime: egli, infatti, assieme alla Giunta ha promesso alla popolazione del Pianello che con questo progetto restituirà alla frazione l’originaria area a verde. Ma non è così: guardando il nuovo Piano Regolatore è evidente che verrà concessa al Pianello un’area molto meno grande dell’originaria e soprattutto, nella stessa zona, si costruirà una strada probabilmente inutile e dannosa per la popolazione, il cui impatto sulla frazione non è stato ad oggi minimamente studiato dalla Giunta.


Abbiamo quindi il timore, per non dire la certezza, vista l’abitudine di questa Amministrazione a non mantenere quello che promette e viste come si sono arenate le altre opere pubbliche aperte da questa Giunta, che il tanto sbandierato parco del Pianello diventi un’incompiuta, come da anni è successo ad Ostra per la Scuola del Centro.


Un ultimo pensiero sulla certezza manifestata dal Sindaco e dalla Giunta di reperire parte dei finanziamenti necessari attraverso la vendita prossima di alcuni lotti ricavati a Pianello per lo spostamento del Campo Sportivo e sottratti all’area destinata a verde: in un momento in cui il Sindaco lamenta che l’edilizia ad Ostra frena una tale certezza è, lasciatecelo dire alquanto sibillina, e siccome a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca, non vorremmo che sotto ci sia qualche manovra speculativa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 05 aprile 2008 - 2245 letture

In questo articolo si parla di politica, ostra, alleanza nazionale





logoEV