Calcio: brutta sconfitta per l\'Edp Jesina, Cantori in ospedale

Cantori Katia 3' di lettura 15/04/2008 - Ultima trasferta del campionato con assenze di Rosciani e Caciorgna, Liuti al rientro per solo un tempo,alter con acciacchi ma soprattutto nel primo tempo l’EDP manca di concentrazione e volontà al cospetto di una squadra pugliese che pur senza più obiettivi mette una grinta e un clima pesante fin dall’inizio con gioco intimidatorio,palloni scomparsi dopo il vantaggio come fosse un inconro decisivo chissà per cosa.

Purtroppo nè fà le spese il portiere Cantori che all’inizio del secondo tempo in uscita viene colpita
da un entrata veramente criminale di un’attaccante locale che non solo non viene espulsa ma neanche ammonita e che costringe l’estremo jesino ad essere portata in ospedale.
Apprensione per l’intera ripresa in attesa di notizie dal nosocomio e dell’esito dei controlli che fortunatamente sembano abbiano scongiurato fratture o danni gravi ma che nei prossimi giorni dovranno essere approfonditi.Partenza quindi con ritardo del pullman per attendere il ritorno dall’ospedale e arrivo a Jesi in piena notte.
L’EDP non aveva dietro il secondo portiere e quindi ha giocato l’intera ripresa con la Zambonelli in porta cercando di limitare I Danni ma la partita era conclusa già da tempo.


La cronaca in breve: inizio con Cremonesi pericolosa ma la difesa locale salva;tiro di Biondi fuori di poco e poi come domenica scorsa un rinvio della difesa Jesina rimpalla fortunosamente su un attaccante che segna il vantaggio.

L’EDP subisce il colpo e poco dopo su angolosubisce il raddoppio.Piano piano cerca di riprendere il gioco e prima Tagliabracci tira ma l’estremo para e poi Zambonelli dal limite sgiora la traversa.Negli ultimi cinque minuti due contropiedi locali con le jesine in avanti arrotondano il punteggio.



La ripresa inizia con il bruttissimo fallo sulla Cantori e la partita finisce lì anche se l’EDP comanda a lung oil gioco ed ha diverse occasioni con Tagliabracci,Vescovo e Cremonesi ma almeno in due occasioni il portiere si supera e salva in angolo.In contropiede le pugliesi segnano ancora e allo scadere la rete della bandiere per le bianco-rosse con Tagliabracci lanciata in area dalla Cremonesi.

Approccio della partita sbagliato sul piano mentale non modificato di fronte all’aggressività locale e poi un episodio incredibile in una partita il cui risultato era già scontato e un campionato nel quale le due squadre non hanno più nulla da chiedere.



Domenica prossima ultima di campionato in casa con il retrocesso Lecce e occasione per ritrovare gioco e risultato e chiudere positivamente una più che buona stagione.


VIS FRANCAVILLA F. - EDP JESINA 6 - 1

Vis Francavilla: Mascia, Errico, Ligoria (88Antonacci), Di Corato, (88Mancarella), Caputo, Morra, Villani, Lacalaprice, Fiorella, Caramia, Sergi. All.Largellotti.

EDP: Cantori( 49 Berti), Perri, Biondi, Cremonesi D., Mainardi, Mancini, Miccolis (45Vescovo), Scarponi,
Tagliabracci, Zambonelli, Liuti (45Pongetti). A disp: Lasca, Cremonesi C., Fiorella, Cannata. All.:Sdogati

RETI: 7\' e 87\' Di Corato,19\', 42\', 85\' Caramia, 90\' Tagliabracci


RISULTATI.

VIS FRANCAVILLA – EDP JESINA 6 - 1

ORLANDIA – BARI 0 – 2

AQUILE PA – PERUGIA 1 – 1

ROMA – RAVENNA 1 – 1

LECCE – LUDOS 0 – 0

CERVIA – IMOLA 1 – 0

CLASSIFICA.

ROMA 50 punti

RAVENNA 39

VIS FRANCAVILLA 38

CERVIA 35

BARI 34

EDP JESINA 32

ORLANDIA 25

AQUILE PA – PERUGIA 22

LUDOS 19

IMOLA 17

LECCE 13






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 15 aprile 2008 - 1303 letture

In questo articolo si parla di sport, Jesi calcio donne, cantori katia





logoEV