Raddoppio ferroviario nella tratta Castelplanio-Montecarotto

binari 30/04/2008 - Via libera dei Ministero al progetto per il raddoppio ferroviario nella tratta Castelplanio-Montecarotto. Dopo anni di attesa è stato finalmente emesso il decreto, a firma del Ministro dell\'Ambiente e della Tutela del territorio e del Ministro per i Beni e le Attività culturali, che esprime giudizio positivo sulla compatibilità del progetto relativo al potenziamento infrastrutturale della linea Orte-Falconara nel territorio dei due comuni della Vallesina.

La firma arriva dopo un lungo e sofferto iter burocratico che ha visti coinvolti, oltre ai due Ministeri, la Regione, la Sovrintendenza e i comuni di Maiolati Spontini, Castelplanio e Castelbellino.


\"L\'elefante si è finalmente mosso\"
, è il commento a caldo del sindaco Giancarlo Carbini, che insieme all\'assessore all\'Urbanistica Fabrizio Mancini ha seguito costantemente e ostinatamente l\'iter perché non si arenasse e si potesse procedere con il progetto esecutivo, riaprendo quindi concretamente \"le prospettive per risolvere un problema fondamentale, non solo per il nostro Comune, ma per l\'intero territorio\".


La soddisfazione del primo cittadino deriva anche dal fatto che \"dopo le continue sollecitazioni alla fine c\'è stato un risultato. Ora non ci sono più scuse formali. Chi crede nel progetto deve sostenerlo, anche dal punto di vista dei finanziamenti e soprattutto dei lavori relativi alla viabilità secondaria che cambierà radicalmente l\'assetto del nostro territorio nella zona a sud di Moie\". Con il via libera al raddoppio si procederà, infatti, alla realizzazione di una nuova strada parallela alla ferrovia e di un sottopassaggio, al posto di quello strettissimo attuale in via Fiume, che si raccorderà al semaforo di via Risorgimento.


In prospettiva, comunque, l\'intenzione è quella di costruire una strada che prosegua direttamente fino alla frazione di Stazione di Castelbellino. Nel decreto si parla inoltre della possibilità di stralciare le opere stradali per affidarle agli enti interessati, ossia Provincia e Comuni. Da qui l\'appello del sindaco Carbini affinché ci sia \"una sollecitazione unanime di tutte le forze politiche, della Regione, della Provincia e dei Comuni del territorio, perché quanto prima si proceda allo stralcio per realizzare la viabilità alternativa, con la sostituzione del passaggio a livello della zona di Moie con una bretella di collegamento tra il ponte e la nuova rotatoria nella zona artigianale di Pozzetto\".


Il sindaco ribadisce la disponibilità e l\'interesse del Comune \"a farsi carico di gestire, tramite convenzione, la realizzazione della viabilità secondaria a sud di Moie e a nord della linea ferroviaria. Concorderemo un\'azione congiunta affinché anche la Provincia si convenzioni per realizzare la nuova bretella\". Un intervento, questo, fondamentale e su cui Carbini ha sempre insistito per eliminare il passaggio a livello che sbarra la strada degli automobilisti che escono dalla superstrada diretti a Moie.


\"Ora sarà fondamentale - continua il sindaco - verificare la disponibilità dei finanziamenti che ci dicono esserci, soprattutto per la realizzazione dello stralcio della viabilità secondaria. Su questo punto chiameremo ad un\'azione congiunta, forte e convita, tutti gli enti interessati e le categorie produttive perché l\'opera è di fondamentale importanza per l\'economica della zona e per un assetto funzionale della viabilità. Contemporaneamente stiamo sollecitando la Coopcostruttori per l\'eliminazione dell\'area adibita a cantiere nella zona di Torrette di Moie, ora abbandonata\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 aprile 2008 - 1955 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini