Inaugurazione rinviata per la ex Gil

maurizio mangialardi 05/05/2008 - Inaugurazione rinviata per la ex Gil, e sulla festa pende lo spettro del lodo Sacramati. La data inizialmente fissata (per ieri 4 maggio) è stata infatti posticipata al 18 maggio per consentire il completamento degli ultimi ritocchi all\'edificio dell\'ex Gioventù Italiana che dovrà ospitare gli uffici comunali, ora dislocati in vari palazzi del centro storico.

\"Siamo ormai pronti per aprire le porte di un edificio che restituiamo dopo anni alla città - afferma l\'assessore ai Lavori pubblici Maurizio Mangialardi - Abbiamo dovuto far slittare di qualche giorno la data dell\'inaugurazione ma solo per ultimare alcuni piccoli ritocchi. I lavori possono dirsi a tutti gli effetti ultimati e così il 18 maggio l\'ex Gil potrà celebrare finalmente il fatidico taglio del nastro\". Per la festa inaugurale, con tanto di immancabile banda cittadina, l\'ex Gil ospiterà anche una mostra di sculture appartenenti alla collezione del Museo d\'arte moderna e dell\'informazione.



\"Subito dopo la chiusura della mostra (che resta aperta fino al 2 giugno; ndr) - aggiunge Mangialardi - inizieremo il trasferimento degli uffici comunali che oggi si trovano nel palazzo dell\'ex collegio Pio o in locali in affitto. Alla ex Gil andranno dunque i lavori pubblici, l\'urbanistica, il demanio, l\'ufficio tributi e finanze, lo sportello unico per le attività produttive e ancora, il catasto, il patrimonio e il commercio\". Sul clima di festa per la riapertura della ex Gil, i cui lavori iniziarono addirittura nel lontano \'98, pende però la spada di Damocle del lodo Sacramati. La ditta vincitrice della gara d\'appalto per i lavori è stata licenziata in danno dal Comune di Senigallia due anni fa per \"gravi ritardi, inadempienze e irregolarità\" nell\'esecuzione dei lavori. Di qui il contenzioso apertosi che in prima istanza ha dato ragione alla ditta licenziata. L\'arbitrato infatti si è concluso con il riconoscimento di un risarcimento danni da parte del Comune all\'impresa di circa due milioni di euro.



Una sentenza contro la quale il Comune ha presentato ricorso ma il cui esito definitivo si conoscerà solo nel 2012. E proprio Forza Italia, per bocca del consigliere comunale Floriano Schiavoni, torna sulla questione del lodo attribuendo la responsabilità di quanto accaduto alla cattiva formulazione del bando per la gara d\'appalto redatto dal Comune di Senigallia. \"Mi sembra che Schiavoni non abbia usato un tono molto civico - replica però l\'assessore Mangialardi - Purtroppo si è aperto un lodo e statisticamente l\'esito è sempre favorevole all\'impresa. Il Comune è consapevole dell\'esito del lodo arbitrale, dove su tre giudici due si sono espressi a favore dell\'impresa, ed ha già predisposto le risorse necessarie a bilancio. Contro l\'esito del lodo del arbitrale siamo ricorsi in appello e l\'udienza è stata fissata per il 2012. E\' senz\'altro un elemento negativo rispetto al quale però ci siamo subito mossi per far sì che il Comune sia in grado di far valere le proprie ragioni rispetto ad una ditta inadempiente, che ha prodotto ritardi e irregolarità nei lavori. Ma quello che oggi conta è che finalmente l\'ex Gil può dirsi un\'opera conclusa dopo varie vicissitudini, con i primi intoppi nei lavori che risalgono al 1998\".






Questo è un articolo pubblicato il 05-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 05 maggio 2008 - 3316 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli


Floriano Schiavoni

se il tono è stato \"poco\"civico per me non è un problema.<br />
L\'importante è che il cittadino abbia capito.<br />
Ma soprattutto è importante che i dirigenti non facciano altre \"cappelle\"

Marco

L\'ennesimo ritardo ma tanto alle elezioni tutti allineati a votare centro sinistra vero? continuiamo a buttare i soldi della collettività scegliendo amministratori incapaci

un nuovo supereroe sfreccia sui cieli di Senigallia......INAUGURATION MAN

La vera priorità non è aprire \"comunque\" la ex GIL, bensì aprirla al giusto costo. <br />
Per quanto concerne la statistica circa la soccombenza degli enti pubblici in caso di lodo arbitrale con i privati vorrei allora chiedere ma perchè è stata inserita questa clausola nell\'appalto? non si poteva evitare?<br />
Infine un piccolo appunto, benchè io sia molto lontano dalle idee del regime fascista, vorrei chiedere perchè è stata eliminata la scritta GIL? in fondo è un cimelio storico e la storia non può essere cancellata, se fosse stata deteriorata casomai andava restaurata.