Cavallari assolto, rigettata la querela presentata dal Comune

Claudio Cavallari 10/05/2008 - Cavallari vince il ricorso, la querela del comune nei confronti di Sprint è infondata.

Ieri mattina il giudice del Tribunale penale di Senigallia ha assolto con formula ampia Claudio Cavallari, Claudio Marcantognini e Anna Bernardini denunciati dal sindaco Angeloni e dalla Giunta comunale per diffamazione a mezzo stampa in seguito a due articoli pubblicati sul periodico Sprint nel maggio del 2004. Gli articoli in questione, in cui il giornalista attaccava aspramente l\'amministrazione comunale. si riferivano ad un’intervista rilasciata dal sindaco Angeloni al giornalista Alceo Moretti di Marche Domani e ad una polemica sul passaggio dal diritto di superficie al diritto di proprietà dove uscì anche una frase in riferimento alla “speculazione edilizia”.


Il sindaco e la Giunta, difesi dall\'avvocato pesarese Lucio Monaco, si costituirono parte civile. Il giudice ieri ha accolto la linea difensiva tenuta dall\'avvocato Roberto Paradisi riconoscendo \"sia la pertinenza degli argomenti sia l’esercizio di un legittimo diritto di critica\" e prosciogliendo tutti e tre gli imputati con la formula ampia.


Dopo un calvario di oltre due anni subito da tre liberi cittadini che hanno avuto il coraggio civico di muovere legittime e fondate critiche al sindaco e alla Giunta, giustizia è fatta -ha sottolineato lo stesso avvocato Paradisi-. Non avevo dubbi sulla decisione finale del Giudice, soprattutto dopo aver ascoltato in aula, in evidente imbarazzo, lo stesso sindaco Angeloni e la ex dirigente De Paulis che si erano palesemente contraddette dimostrando la verità di quanto dichiarato da Anna Maria Bernardini nel suo articolo. E’ una bella giornata per la democrazia liberale e per la libertà di parola. E’ una bella giornata per la nostra giustizia. Occorrerà ora aprire una seria riflessione sull’uso disinvolto delle querele (con esborso di denaro pubblico) da parte di questa Amministrazione. Adesso qualcuno dovrà rispondere del proprio operato\".






Questo è un articolo pubblicato il 10-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 maggio 2008 - 4440 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, riccardo silvi, claudio cavallari


Bene per i tre accusati. Congratulazioni all\'avvocato Paradisi. Che il vento stia cambiando?

un amico della Giustizia

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Gino Serretti

Ma chi sono i consiglieri Legali del Comune che difendon le vertenze ?? Non ne vincono una, vedi ex GIL (2.000.000 di euro) vedi questa, ma che figura fanno ??? Io naturalmente non entro nel merito perchè non conosco i fatti, ma i risultati sono quesi sempre negativi per il Comune. Mah ..............<br />
Gino S.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

marco

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Il problema è proprio lì...<br />
<br />
3/4 cittadini sollevano delle critiche al sindaco in persona e a qualche altro esponente. Questi ultimi lanciano querele per diffamazione. Il giudice che si occupa del fascicolo dopo 2 anni sancisce che le accuse erano legittime e che chi ha sollevato denunce non vince la causa.<br />
Nel frattempo però le spese sostenute dalla parte perdente (processuali, legali) a chi sono state intestate???<br />
<br />
Facciamo chiarezza qui su VS...vediamo conti e intestatari dei pagamenti.<br />
<br />
Altrimenti queste cose non commentiamole nemmeno più e andiamo tutti a vivere in China, Iran, Corea del Nord...<br />
<br />
Stanco in vacanza a Senigallia<br />

Qualcuno diceva \"ci sarà pure un Giudice a Berlino\", stavolta il Giudice si è fatto sentire a Senigallia. Complimenti.<br />
Almeno questa volta si è affermato il diritto alla libera critica, e il dittatore ha ricevuto quanto si era cercata.<br />
W la libertà di parola e di espressione.

bravo Michele<br />
hai cambiato la foto del cabajo<br />
sai com sar a\' cuntent..