Ostra Vetere: Bello al convegno di Chiaravalle dedicato alla sicurezza

bello e d\'onofrio 25/06/2008 - Il Comune di Ostra Vetere protagonista nelle politiche integrate sulla sicurezza messe a punto dalla Società Sic1, la quale per mercoledì 25 giugno, ha organizzato un Convegno Internazionale a Chiaravalle a partire dalle ore 10.

L’iniziativa della Sic1 prende il titolo dal Progetto realizzato in collaborazione con i Comuni che vi hanno aderito, tra i quali Ostra Vetere: “A9.CittàSicura-Sicurezza è libertà di essere”, i cui lavori si svolgeranno all’interno del Teatro Comunale di Chiaravalle. Alla Convention di mercoledì parteciperà il Sindaco Massimo Bello e gli Agenti della Polizia Municipale di Ostra Vetere, oltre ai rappresentanti di altri Comuni, enti, istituzioni e società.



Nell’ambito della manifestazione sarà presentato concretamente ed in tempo reale il funzionamento del Sistema “A9.CittàSicura” (a cui il Comune di Ostra Vetere ha aderito ed è in fase di realizzazione del sistema insieme ad altri otto Comuni-pilota), l’innovativo Progetto sulla sicurezza cittadina, unico nel suo genere e nel panorama europeo, al quale l’Amministrazione comunale ha aderito con convinzione come Comune Sperimentatore ed unico Comune della Valle del Misa. Il Progetto “A9.CittàSicura” coinvolge gruppi di Comuni o grandi realtà urbane che, in sinergia con le Forze dell’Ordine, le Agenzie di sorveglianza privata e gli stessi cittadini, collaborano per la realizzazione di un sistema integrato ed in rete che ha, come primario obiettivo, l’aumento della deterrenza e la gestione operativa delle emergenze grazie all’utilizzo di tecnologie innovative.



All’evento prenderanno parte in forma ufficiale i massimi esponenti istituzionali e politici regionali, nazionali ed internazionali, esponenti delle Prefetture e delle Forze dell’Ordine, i 100 Comuni soci di Sic1, le Associazioni operative nel settore della sicurezza sia a livello nazionale che internazionale ed i rappresentanti di grandi Comuni italiani. Tra gli altri, è prevista la partecipazione di Umberto Torelli del Corriere della Sera, di Barry Domingos della Polizia dello Stato del Massachusetts (USA), di Elisa Borello Assessore all’Informatica del Comune di Cuneo, Filippo Saltamartini parlamentare e docente di diritto di pubblica sicurezza alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università europea di Roma, di Giovanni D’Onofrio Prefetto di Ancona, di John O’Dell socio fondatore e Chief Technology Officer ESI, di Luigi Gabriele Presidente di Federsicurezza, di Mario Grippa Consulente del Comune di Milano per le Tecnologie di controllo e gestione del traffico e del territorio, di Paola Guidi de IlSole-24Ore, di Piero Babudro di Corriere.it Finanze e Mercati, di Roberto Oreficini Rosi del Dipartimento per le Politiche integrate della Sicurezza della Regione Marche. Sempre domani, nell’inserto “CentroNord” de IlSole-24Ore, il Comune di Ostra Vetere sarà presente con un articolo dedicato al Progetto Sicurezza “A9.CittàSicura” realizzato, appunto, nel Comune marchigiano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 25 giugno 2008 - 3124 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, comune di ostra vetere, bello e d\'onofrio


Che Bello si faccia pubblicità con qualunque cosa passi nelle sue vicinanze, oramai lo sappiamo tutti, ma che lo faccia su un argomento del quale conosce poco o niente, come la videosorveglianza, è veramente il massimo (stavolta non bello).<br />
Quel progetto non va bene per i piccoli paesi dell\'entroterra, non c\'è possibilità di attivare una risposta in termini adeguati di tempo, in presenza di un fatto criminoso.La stessa conservazione dei dati è oggetto di discussioni pesanti, vedi garante per la privacy.<br />
La videosorveglianza, tra le politiche per la sicurezza, è una delle tecniche più discusse, gli stessi anglosassoni che l\'hanno inventata sono i primi ad averla rimessa in discussione. Eppoi suvvia gli agenti della Polizia Municipale di Ostra Vetere, due vigili completamente isolati rispetto al contesto. Ostra Vetere è uscita dall\'Unione con Corinaldo e Castelleone, perdendo una grossa occasione di potenziamento della sicurezza in paese.

babel-zeta

Iniziative di questo genere sono assolutamente inutili e fonte di sperpero del denaro pubblico: ci vuoel la CERTEZZA DELLA PENA: un tempo tanto sbandierata, oltre che dai TG di regime, da AN e Lega partiti che puntualmente una volta acquisito il potere hanno dimenticato l\' \"emergenza micro-criminalità\" e non hanno avuto vergogna di bloccare migliaia di processi e abbassare i termini di prescrizione...<br />
<br />
Sommiamo questo all\'indulto tanto voluto dal raggruppamento cattolici-sinistra-popolodellalibertàprovvisioria e il risultato è:<br />
<br />
In Italia impunità garantita!!!<br />
<br />
Salvo poi inasprire le pene e fare altre centinaia di leggine che non verranno mai rispettate... andiamo avanti così.<br />

ero sloggato ma ero io, non vedendo altri motivi per sconsigliare il commento vi chiedo di \"desconsigliarlo\"! :)