Al nastro di partenza tante novità per l\'Università di Jesi

università 27/07/2008 - Si parte con l\'attivazione di 3 nuovi Corsi di Laurea in Scienze dei Servizi Giuridici: Operatore giudiziario forense, Operatore giudiziario criminologico e Operatore giuridico per la finanza e la previdenza. Tutte lauree triennali che dall\'anno accademico 2008/09 andranno ad aggiungersi agli altri corsi presenti, ovvero Operatore giudiziario, Operatore giuridico d\'impresa, Consulente del lavoro, Teoria e tecnica della normazione giuridica (2 anni).



I principali punti di forza dei nuovi corsi? Gabriele Fava, Presidente della Fondazione Colocci, non ha dubbi: “Una proposta formativa che concilia in modo efficace una solida preparazione giuridica, sia negli aspetti di base e sia in quelli di carattere specialistico, con una formazione in campo economico ed aziendale, rivolta essenzialmente a finalità operative e calibrata sulle esigenze professionali ed occupazionali emergenti dal territorio”. A ciò, sottolinea Fava, si aggiungono “un rapporto docenti/studenti decisamente favorevole, che agevola la preparazione agli esami, la presenza di iniziative ad integrazione delle attività previste nei corsi, che consentono l’acquisizione di crediti aggiuntivi, una efficiente e personalizzata organizzazione di stage, che permette agli studenti di maturare esperienze lavorative utili a consolidare le conoscenze teoriche acquisite in aula”.

L\'obiettivo per la Colocci è quello di creare un polo universitario di alto profilo, con un\'ambiziosa offerta formativa e servizi sempre più qualificati. “La spinta più impegnativa – rimarca il Presidente - sarà quella di indirizzarci verso la ricerca. Infatti annunciamo ufficialmente che da settembre sarà attivo il nuovo dipartimento dove opereranno in pianta stabile 8 ricercatori e 5 docenti dell\'Università di Macerata. Questo significa che qui ci sarà una struttura scientifica specifica tagliata proprio sulla nostra Fondazione, già caratterizzata per la sua valida impronta giuridico-economica, sulla scia di un totale rinnovamento per dare maggiore autonomia e peculiarità a questa università, che sarà ancora più appetibile grazie anche alle nuove convenzioni stipulate con la guardia di finanza e la guardia forestale per facilitare l\'accesso ai corsi dei militari dei due corpi”.

Ma le novità non finiscono qui. A settembre sarà operativo anche “JesiCampusUniversitario”, un progetto ambizioso e di larga intesa cui hanno aderito 70 operatori commerciali della città, insieme a tutti gli enti culturali, sportivi e sociali di maggior interesse.

“JesiCampusUniversitario – spiega il Direttore della Colocci Paolo Borioni - nasce col sostegno delle associazioni di categoria con l\'obiettivo di creare un rapporto sempre più stretto tra studenti, istituzioni e territorio. Si tratta di una card nominativa che verrà rilasciata a tutti gli studenti iscritti ai corsi jesini, nonché ai professori e al personale universitario impiegato presso la nostra sede, per offrire loro l\'accesso a servizi, centri culturali, strutture sportive e attività commerciali della città in modo convenzionato e a prezzi scontati. Un\'iniziativa che consente alla città e alla Fondazione Colocci di essere reciproco veicolo di promozione della propria immagine e delle proprie prestazioni, attraverso una costante e virtuosa collaborazione che ha il fine primario di garantire ai nostri studenti servizi sempre più ampli e qualificati per vivere al meglio l\'Università a Jesi”.

L\'indirizzo “Operatore giudiziario criminologico” intende rispondere alle nuove opportunità lavorative offerte dall’emergere di figure professionali legate agli operatori della mediazione nell’ambito della famiglia e dei minori, ai dirigenti delle comunità per minori e, in genere, operanti nell’area della marginalità sociale, agli assistenti e consulenti di studi legali e notarili, agli investigatori privati, agli operatori delle organizzazioni internazionali non governative. Si tratta di professioni per le quali risulta indispensabile sia la conoscenza di precise nozioni giuridiche, sia il possesso di adeguate nozioni di natura sociologica, criminologica, economica, organizzativa ed informatica.

L\'indirizzo “Operatore giudiziario forense”è finalizzato alla creazione delle competenze necessarie per l’attività di consulenza ed assistenza giuridica ad organizzazioni private e pubbliche e a singoli individui nell’attività contrattuale, individuale e collettiva, nei rapporti con le amministrazioni pubbliche e private, in materia assistenziale e di mercato del lavoro e per la gestione del relativo contenzioso, in sede extra-giudiziale, giudiziale ed arbitrale, nel contesto economico e sociale di riferimento. Un corso che assicura gli strumenti conoscitivi e di metodo necessari per articolare, anche per iscritto, ragionamenti giuridici complessi che, grazie a un consapevole dominio dei principi, conducono a soluzioni corrette di problemi per i quali sia richiesta una specifica competenza specialistica con particolare riferimento alle tematiche tipiche del giurista.

L\'indirizzo “Consulente giuridico per la finanza e la previdenza” mira a soddisfare la crescente richiesta di professionalità proveniente dal settore finanziario, anche con riferimento ai recenti sviluppi nel campo della previdenza integrativa. L’ambito lavorativo è legato agli istituti bancari, alle imprese di assicurazione, ai fondi pensione e alle società di gestione e distribuzione di attività finanziarie. I corsi sono concepiti per fornire le competenze specialistiche, di tipo economico e giuridico, necessarie per operare efficacemente nel mondo della finanza e della previdenza. Si approfondiscono gli aspetti istituzionali relativi ai mercati finanziari, la contrattualistica legata alle specifiche operazioni finanziarie, nonché gli strumenti ed i modelli di valutazione degli investimenti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 26 luglio 2008 - 2648 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, università, Fondazione Colocci