L\'attività del PD della provincia non va in vacanza

partito democratico 2' di lettura 12/08/2008 - Continua l\'iniziativa “Salva l\'Italia” per la raccolta delle firme in calce alla petizione per la difesa delle regole democratiche e la lotta per far ripartire il nostro Paese, cominciando dall\'adeguamento di stipendi e pensioni.

Sono oltre 660 mila le persone che hanno già firmato e hanno deciso che è giunta l\'ora di partecipare direttamente per migliorare l\'Italia. L\'iniziativa è suffragata anche dal tour del Pullman democratico che l’8 agosto è passato a Senigallia. Sarà possibile firmare presso le feste democratiche come quella che in corso di svolgimento a Sant’Elena di Serra San Quirico.



Continua la campagna tesseramento del PD della provincia di Ancona. Lo Slogan “La differenza la fai tu” si lega ad un’idea nuova del tesseramento. L\'adesione al Partito Democratico sarà un atto di impegno, non più totalizzante come in passato ma importante per essere protagonisti di un processo di costruzione di un partito che non è un altro partito, ma è un partito nuovo. La tessera coprirà quel che rimane del 2008 e tutto il 2009. Dal 2010 riprenderà la tradizionale iscrizione annuale. La tessera risponde anche a un preciso bisogno di finanziamento del partito: la quota minima d’iscrizione è di 15 euro. La tessera sarà individuale, recante la firma e potrà essere solo ritirata presso il circolo territoriale dove si risiede o nelle iniziative pubbliche del Pd come le 1.200 feste democratiche. A settembre verrà spedita una lettera a tutti i capifamiglia della provincia di Ancona.



Uno degli appuntamenti imperdibili dell\'estate 2008 saranno le stesse Feste democratiche che rappresentano un luogo di cultura, dibattito e divertimento per passare le serate in compagnia tra amici. A Jesi dal 28 agosto al 7 settembre si terrà la Festa provinciale del PD. Jesi come simbolo, come luogo dove si tenne l’ultima Festa provinciale de l’Unità, esattamente un anno fa e dove, oggi, si terrà la prima provinciale del PD. Molti i volontari impiegati.



Sta per partire la campagna di ascolto, ideata dal Pd provinciale, dal nome “IL PD INCONTRA”. Nei giorni scorsi il segretario provinciale Lodolini ha inviato una lettera ai dirigenti delle organizzazioni più rappresentative e attive, per confrontarsi è stato realizzato in questi anni e sulle proposte per il futuro. La storia del nostro territorio ha dimostrato che il lavoro, l\'impresa, l\'associazionismo, il volontariato, l\'università possono collaborare per la crescita della comunità. Anche questo significa vocazione maggioritaria, avere cioè un pensiero anche a livello locale, aggiunge il segretario provinciale. L’obietto è quello di consolidare un forte e credibile rapporto con le comunità locali. Un partito del fare. Un presidio costante del territorio sui temi più sentiti, capace di instaurare relazioni solide e costanti con le varie realtà associative di cui il nostro territorio è ricco.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 12 agosto 2008 - 1019 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico