Complanare: il comitato attacca i Verdi

lenzuolata contro la complanare 20/08/2008 - Quando si deve rispondere in questo modo, è meglio tacere, si fa più bella figura… preferiamo la versione silente dei Verdi o quella che non vede e non sente.

Ci riferiamo all\'articolo del portavoce Roberto Primavera che interviene con considerazioni fuori dalla realtà, condizionate - sembra - dai soliti \"ordini di scuderia\" piuttosto che da ragionate motivazioni di persone attente all\'ambiente. Ci tocca dover ammettere che hanno facilmente dimenticato tutte le buone intenzioni della loro scelta politica. Replichiamo all\' articolo sia per esprimere la nostra rinnovata delusione per il partito dei Verdi sia per riaffermare la posizione del comitato.


Innanzitutto: bravi a parlare di incoerenza attaccando RC, la cui diversa opinione sulla complanare è stata motivata dalle sbandierate mitigazioni rimaste solo a livello di \"contentini\",da valutazioni ambientali affrettate e dai continui cambiamenti di nome e tipologia della strada rispetto al progetto iniziale. A meno che per voi , \"coerenza\" significa restare arroccati su rigide posizioni, ma su questo miope atteggiamento le citazioni famose si sprecano, una tra le tante: \"Gli uomini si sbagliano ma i grandi uomini confessano di essersi sbagliati\" (Voltaire). Avere le proprie idee, giudizi, convinzioni va bene, però quando c\'è da limare un errore, cambiare opinione, aggiustare una tesi, beh!, si fa e basta. La storia ci insegna che le guerre, le lotte, i disastri sono avvenuti proprio per restare su idee sbagliate, aggressive, false. Come sarebbe bello il mondo se un dittatore, un politico, un fanatico religioso,ecc., avesse cambiato una sola delle sue pericolose idee? Ci accusate di parlare di ambientalismo astratto? E poi di difendere il proprio cortile? Chiunque si accorge che o è cosa astratta o è tanto concreta da parlare di difesa di un territorio ben preciso. Non accettiamo lo screditare e il delegittimare i comitati perché difendono i basilari diritti di cittadinanza, salute, tutela del valore della terra e delle abitazioni. La difesa del proprio giardino è stata la scossa per cui abbiamo preso consapevolezza dello scollamento tra gli interessi della gente e dei politici che la rappresentano. E il comitato è nato anche per dare voce a questa protesta contro un modo di fare politica che difende solo privilegi di un\' élite.


Altra considerazione che ci ferisce è che i territori dove sorgono i nostri quartieri non essendo \"nuovi\" possono subire qualsiasi sopruso, come aggiungere \"un po\' più di peggio al peggio che c\'è già \" allora, scusate se esistiamo! Se un progetto passa per la campagna è chiamato devastante , ma se passa sopra le case e la vita delle persone è chiamato realistico…Siamo seri, quale soluzione realistica! Non sarebbe meglio chiamarla soluzione conveniente, ma per chi? A pro di chi dovremmo sacrificare la nostra salute e la vita dei nostri quartieri? Inoltre dire che non ci sono alternative equivale ad ammettere che \"qualcuno\" ha deciso così. Tutte le metodiche che andate propagandando, come piste ciclabili, parcheggi extraurbani, ecc…non sono credibili se non sono supportate da una pianificazione complessiva della città a partire dalla difesa dei pochi spazi verdi rimasti contro irreversibili colate di cemento. E poi ,da queste parti (le piste, i parcheggi e marciapiedi) non solo non li abbiamo mai visti, ma non ne fate nemmeno cenno per un programma futuro.


E che dire su questo bisogno di informare tutt\'un tratto la gente? Ora che tutto è deciso? Che tempismo… qualunque studio serio (vedi trasportistica) e qualunque dato non taroccato non potrebbe che dimostrare il valore distruttivo di quest\'opera dal punto di vista ambientale, urbanistico e della viabilità. Vi consigliamo un serio approfondimento del progetto in merito alla legislazione attuale in tema di ambiente, trasporti e mobilità, impatti delle emissioni di polveri sottili e accesso alla popolazione nelle fasi decisionali. A questo punto forse sareste meno coerenti ma più autonomi e critici ed esprimereste parole e azioni per tutelare noi cittadini, che dovreste rappresentare e non sostituire nella scelta del proprio destino. Per noi, voi dei Verdi avete fallito nel compito di portare voce e luce alle aspettative di chi vi ha dato fiducia, ci risentiremo quando ci saranno dei segnali di rinascita perché per ora avete semplicemente cessato di esistere.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 20 agosto 2008 - 6837 letture

In questo articolo si parla di complanare, politica, protesta, borgo ribeca, comitato no complanare, comitato versus complanare... e non solo!, Comitato Versus Complanare


Purtroppo i veri Verdi sono \"offuscati\" da Simone Ceresoni, che ha voluto - spero - chiudere la sua carriera politica da Vicesindaco e da Marcello Mariani, assessore provinciale senza essere elettoe e chiamato dalla Casagrande: su questo i veri Verdi - già in difficoltà - sono letteralmente scomparsi sotto l\'ala della sindaca e della presidenta.<br />
Rivogliamo Montesi!

Dai ragà, è il normale imborghesimento dei giovani rivoluzionari quando arrivano a 40 anni.<br />
<br />
Film già visti fin dal 68.<br />
<br />
Fra una ventina d\'anni vedrete quelli del mezza canaja fare la stessa fine.<br />
<br />
Ciò detto, ho parlato con un mio coraggioso amico che abita da quelle parti dove sventolano i lenzuoli \"no complanare\", il quale mi ha detto che è favorevole alla complanare.<br />
<br />
Non intimiditelo!

Non so che dire, nel senso che il comitato ha le sue ragioni (ma ha speso 17 righe semplicemente per dire che i verdi a suo giudizio sono incoerenti).<br />
<br />
Mi limito solo ad una considerazione (purtroppo ammetto di non aver avuto ancora il tempo di leggere \"bene\" le 50 pagine delle relazioni che mi hanno consigliato Serse e Pizzi): la valutazione di impatto ambientale non è il frutto di un\'indagine fatta a \"casaccio\", ma per leggere deve essere redatta e approfondita da gente competente e accettata dalle autorità principali e da quelle in cui ricade l\'opera, e non si tratta solo del puro e semplice \"impatto ambientale\" (quanta natura viene sradicata, quanta recuperata come compenso etc etc), ma anche quali conseguenze comportano i progetti, se realizzati, per chi ci vive, i costi/benefici non solo economici ma globali su una serie di fattori che inquadrano il progetto da tutti i punti di vista, non escludendo in partenza nemmeno \"l\'opzine zero\", cioè il non fare nulla.<br />
Ora, se i/il Ministero/i competente/i (Lavori pubblici, istruzione, ambiente etc..) hanno approvato la Valutazione, ed è stata anche accettata dal comune, non è che si stia nascondendo alcunchè: non è possibile che per una cosa così grande si sia tenuto conto poco di qualcosa, le valutazioni non possono essere \"arbitrarie\".<br />
E se queste mi dicono che il progetto della complanare è accettabile mi fido, magari non capisco (e vorrei me lo spiegassero) però mi fido.<br />
Poi magari a leggere meglio le relazioni potrei dedurre qualcosa di più....

Daniele... come si vede che sei giovane (e dunque ancora fiducioso)!

franco

Commento sconsigliato, leggilo comunque

La signora Paradisi a volte fa delle semplificazioni che non le rendono giustizia...ed esprime l\'opinione, peraltro diffusa, di chi non ha mai ricoperto cariche elettive.<br />
Non è un difetto, anzi, solo che governare significa scegliere, e l\'idea che chi scieglie non è che magari si può semplicemente sbagliare ma che piuttosto scelga consapevolmente di danneggiare la popolazione, in bocca alla sig.ra Paradisi sta molto male

Ho visto che il progetto della complanare prevede anche tre rotatorie nuove sul vecchio tratto della corinaldese ed un collegamento da quella zona fino al Cityper ed all\'autostrada.<br />
Mi pare un\'ottima cosa (di cui poco si parla) che eviterebbe l\'attuale l\'intasamento alla rotatoria dell\'ospedale e sullo stradone Misa

Costruire strade per limitare il traffico è insensato.<br />
E\'come dare droga ad un tossico per farlo smettere, e la macchina è una droga.<br />
Altrimenti non si spiegherebbe come mai c\'è gente che abita dalle parti del parco Lorrach dove abito io e va a prendere il giornale all\'edicola del Portone con la macchina.<br />
Altrimenti non si spiegherebbe come mai c\'è gente di trent\'anni che abita alle Saline e va in macchina di sabato sera o domenica sera al Summer Jamboree (visti io...)<br />
Altrimenti non si spiegherebbe come mai c\'è gente che dalla Capanna va a lavorare in città in macchina.....(ho i testimoni).<br />
A Falconara una Complanare c\'è....non ha risolto nulla perchè chi deve andare ad Ancona Centro continua a prendere la nazionale per fare prima, chi deve andare ad Ancona sud prende l\'autostrada....<br />
Bisogna limitare le macchine non costruire nuove strade che richiameranno altre macchine.<br />
In tutto il nord europa da Berlino ad Amsterdam, da <br />
Copenaghen a Stoccolma o Oslo la gente prende la bicletta nonostante temperature invernali proibitive.<br />
Laura Pacchy mi ha detto che è stata ad Innsbruck pochi giorni fa e lassù ci sono grossi vincoli all\'uso delle vetture.....In quei luoghi gli ingressi in città sono regolati e a pagamento, è pieno di zone 30 e di parcheggi scambiatori all\'ingresso delle città e il trasporto pubblico è quasi gratuito.<br />
Se vuoi entrare in città con la macchina paghi a seconda di quanto inquina. Se devi entrare per carico e scarico non paghi. I soldi tirati su con questo sistema vanno a finanziare una capillare rete di trasporto pubblico ecologico. Deve passare il messaggio che chi inquina e ruba spazio paga anche per chi non inquina. Purtroppo a noi ci frega pure la conformazione cittadina e lo sviluppo assurdo degli anni \'60 \'70 e \'80.<br />
Se non si è capito che si devono trovare alternative alla macchina e costruire nuove strade non è un alternativa alla macchina ma un forte incentivo non andremo da nessuna parte.<br />
Per ultimo vi faccio una domanda.....<br />
Cosa potevamo fare in termini di mobilità con i Cento milioni che spenderemo per la Complanare-Interquartieri!?<br />
Grazie!


secondo me tu hai visto il tracciato della complanare disegnato su una tovaglia del ristorante e le rotatorie erano bottiglie di vino<br />
<br />
le rotatorie previste sulla complanare sono tutte ben distanti dalla Corinaldese, che in quel tratto (via Po) è talmente intasata da consentire soltanto attraversamenti e innesti a raso, la modalità più pericolosa<br />
<br />
quello che mi deprime è che molti parlano della Complanare senza sapere neanche dove si trovi<br />
<br />
non ce l\'ho con te, Melgaco, tu sei un giornalista, sei perfettamente giustificato

Condivido le considerazioni di Primavera e non le considero affatto fuori della realtà,non ci trovo affatto condizionamenti dovuti ad \"ordini di scuderia\" e non mi sembra proprio che i verdi abbiano \"tutte le buone intenzioni della loro scelta politica\" anzi, semmai il contrario. Quanto a RC condivido con Primavera il fatto che sulla complanare abbia fatto un vero e proprio voltafaccia aprovando tutti gli atti finchè è stata al coverno e contestando la maggioranza non appena è andata all\'oposizione, questo significa avere la faccia di bronzo, ma sono comportamenti che non sono sfuggiti a nessuno tranne a quelli che si oppongono alla complanare. Lascerei tranquillo Voltaire per non alimentare oltremodo la confusione delle deduzioni velleitarie che il comitato ne ha fatto seguire,<br />
ma ricorderei una cosa: la complanare non passerà in aperta campagna, ma andrà ad allargare un strada che già c\'è, sarà l\'unico intervento capace di sostenere la viabilità ormai collassata della nostra città

Daniele

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Ah, Melgaco è un giornalista?<br />
Aspetta, devo correre in bagno a vomitare...<br />

Nessuna pubblica amministrazione intenzionalemente pensa di danneggiare la popolazione. Spero (ma spesso succede). Poche pubbliche ammninistrazioni si pongono però il problema \"di cosa sia meglio\" per la popolazione. <br />
<br />
In genere funziona così: prima delle elezioni chi ha santi in paradiso chiede soldi \"a Roma\". Vale un pretesto qualsiasi, purché i soldi siano tanti e la loro destinazione possa essere fatta valere in campagna elettorale. <br />
<br />
Quasi sempre si buttano là richieste a casaccio: è inutile fare studi preliminari. Sennò, che \"favore\" sarebbe? Sarebbe una \"necessità\" che qualsiasi politico di qualsiasi colore può far valere. Quale richiesta? Quelle che i politici sanno che faranno più presa sul \"popolo\". E parlare di una circonvallazione a Senigallia è come parlare di gelato alla crema a un bambino goloso.<br />
<br />
Intruso, fossi in te andrei a controllare \"quando\" l\'Anas (che in risposta alla richiesta s\'era messa a ridere, perché aveva già il suo bel da fare per farci entrare le due nuove corsie, a Senigallia) \"ha ceduto\" e accettato di dare i (tanti) soldi per la complanare. Andrei a controllare cosa \"è stato dato\" a Senigallia, Pesaro, eccetera.<br />
<br />
E guarda che io non mi scandalizzo per questa \"prassi\", probabilmente non soltanto italiana. Ma la prassi spesso conduce a costruire opere la cui utilità in termini di raggiungimento degli obiettivi dichiarati in campagna elettorale non è stata, e mai sarà, verificata. Hai presente il ponte di Messina?<br />
<br />
Ciao.

Guarda che gli \"ordini di scuderia\" sono la regola, in politica. Te lo assicuro. Nessuno scandalo, dunque. Ed è indubbio che parlare di \"snellimento del traffico\" certamente fa gioco ai politici (le europee sono vicine e il PD è messo maluccio nei sondaggi). <br />
<br />
Conoscendo le spietate regole del gioco, un po\' di sana perplessità sul vero obiettivo delle decisioni mi pare dunque legittima. Anche perché, al di là delle schermaglie tra ex amanti (un ex-amante abbandonato, però, spesso dice la verità), le risposte \"documentate\" stanno a zero. E anche a me farebbe piacere che si potesse documentare ciò che tu desidereresti avere per vivere meglio. Credimi.

Per Daniele_Sole e gli altri che, nel dubbio, preferiscono dare fiducia:<br />
<br />
Ma voi le valutazioni di impatto le avete viste?<br />
E i progetti dettagliati?<br />
<br />
Perché io, finché non vedo le cose personalmente, non sono in grado di giudicare e, sapendo che l\'obiettivo del politico è prendere voti e nient\'altro, preferisco non fidarmi.

verdi diversi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Post Scriptum. Per ogni opera pubblica finanziata, anche solo parzialmente, \"da Roma\" (Anas, ma anche ex-\"Sviluppo Italia\" ora \"Invitalia\" - vi ricordate l\'inchiesta di Report? -, eccetera) andrei anche a controllare chi era in quel momento il ministro (sinistra o destra, fa lo stesso); i sottosegretari; i dirigenti dell\'Ente. Poi, cercherei di ricostruire le \"filiere\" (o \"figliate\") politiche. Oltre a ciò, mi porrei la seguente domanda: \"Quanto conta il sindaco o il presidente di Provincia che ha ottenuto il finanziamento per la rielezione del Governatore?\" Pesaro provincia - tanto per portare un esempio - \"conta molto\" per la rielezione del Governatore delle Marche. Fatto ciò, avrei certamente scoperto il motivo \"vero \" che ha condotto alla realizzazione dell\'opera. <br />
<br />
Per carità, magari qualche volta ci si azzecca e l\'opera è effettivamente utile. Ma non essendo questo il punto (avete mai visto un politico rispondere di un\'opera rivelatasi inutile o dannosa? Chi si ricorda, per esempio, chi era assessore e sindaco quando l\'edificabilità di Borgo Ribeca a ridosso dell\'autostrada è stata approvata? E chi si ricorda chi era il politico che ha detto sì all\'autostrada a due passi dal Duomo? Magari oggi siede tranquillo in Parlamento...), a me sembra legittimo che i cittadini <i>si attivino sempre</i> e si mettano a fare gli occhi alle pulci. Così, tanto per essere sicuri.<br />
<br />
Anche perché in Italia è ancora in vigore il reato di vilipendio alla bandiera. Non quello di \"lesa maestà\".

Questa mi pare un analisi molto più piantata per terra...a volte cara prof lascia intendere valutazioni molto più semplicistiche.<br />
In ogni caso le faccia lei per noi comuni mortali queste ricerche e ci informi...fatti non illazioni!<br />
Il problema è che in questa nostra povera nazione anche le cifre sono ormai diventate opinioni!<br />

L\'ho vista nella redazione di Pinto (la piantina del progetto).<br />
<br />
E poi non sono un giornalista.<br />
<br />
E anche se lo fossi non mi occupo di Senigallia da almeno due anni

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Quando si fa un progetto e si finanzia un\'opera pubblica è sicuro che il colpevole sia un Governo di destra.<br />
<br />
Quando mai un Governo di sinistra ha progettato e finanziato un\'opera pubblica.<br />
<br />
E\' per questo che tutti i ponti, le strade e le ferrovie vi fanno schifo. Le vedete come opere del diavolo.

Non credo che a Innsbuck si siano lamentati quando hanno costruito il maestoso Ponte d\'Europa.<br />
<br />
Anche quella è una differenza.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Io non sono contrario al progresso.<br />
Ma l\'inquinamento lo trovo il contrario del progresso.<br />
Lo trovo un regresso.<br />
Se io vado in bicicletta non do fastidio a nessuno, se tu vai in macchina dai fastidio ai miei polmoni e ai miei spazi.<br />
Se stai a SanSilvestro o al Vallone però ti posso giustificare. Non siamo un popolo di Bartali e Coppi, però caro amico mio se abiti alle Saline o al Vivere Verde e vieni in città in macchina non posso accettarlo....o per lo meno non posso accettare che la macchina sia la regola e la bicicletta o i piedi un eccezione....

Off-topic

Ma perchè dedichi così tanto tempo a me?<br />
<br />
Dimmi che ho sparato una cazzata perchè ho visto male la piantina (che in effetti era un geroglifico) e spiegami com\'è invece nella realtà la complanare.<br />
<br />
Insomma, fai un discorso, una descrizione, una spiegazione e magari anche un ragionamento.<br />
<br />
Che ti frega di me?<br />
<br />
Che t\'ho fatto?<br />
<br />
E\' possibile che qualcosa ti abbia fatto, ma io non mi ricordo e se anche fosse ero sicuramente in buona fede. <br />
E poi è difficile che io possa fare del male a qualcuno dal posto che occupo (nessuno).<br />
Manco ti conosco e non ti voglio conoscere e quindi non vedo quali problemi tu possa avere con me. Sono un poveraccio derelitto, senza na lira, e con un po\' di passione solo per cose di cui qui non parlo. Non m\'interessa nè di Senigallia, nè dei suoi giornali, nè dei suoi amministratori. Butto lì quello che penso, come se affiggessi manifesti in una pubblica bacheca.<br />
<br />
Se il problema è che ho idee diverse dalle tue<br />
potrei denunciare la tua intolleranza ed il tuo razzismo, ma che me frega. Non lo faccio. Non uso mezzucci. L\'intolleranza ed il razzismo sono debolezze umane ed in fondo i deboli li sento molto più vicini a me rispetto ai forti.<br />
Tollero facilmente l\'intolleranza.<br />
Non mi piace solo quando è gratuita.<br />
E nel tuo caso è del tutto gratuita.<br />

Attinenza con quello che ho detto io?<br />

Se parlavi di Innsbruck, Austria direi di sì.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

L\'inquinamento urbano in realtà è un un problema in regressione.<br />
Fra 10 anni sarà in via di estinzione.

Non è questione di esseee giovani, e so benissimo come \"vanno le cose\", ma se non ci si intestardisce a farle andae come devono andare non si potrà mai migliorare la situazione paradossale in cui siamo: migliaia di regole che dicono tutto ed il contrario di tutto e cercano di impedire scappatoie che ci sono sempre, perchè la gente trova che siano di eccessiva scocciatura.<br />
Nel caso della Valutazione di Impatto Ambientale (non ho purtroppo la documentazione) è veero ceh alla fine, se ci si accorda, si trova sempre un qualcosa che va bene a tutti e salva capra e cavoli, ma anche un minimo straccio di analisi, seppur frettolosa, qualche risultato lo deve dare.

Ho solo visto i progetti che sono stati pubblicati in giro (e che mi sono scaricato), ma sulla valutazione ambientale nada de nada.

Io faccio volentieri e velocemente le ricerche che so fare. Quelle che mi competono perché hanno i dati e le analisi economiche come base. <br />
<br />
Le ricerche cui alludo io nel precedente commento sono invece quelle \"politiche\". Alla \"Report\", per interderci. E non sono certo semplici, né immediate. Credi forse che i \"favori\" politici siano sbandierati a destra e a manca? <br />
<br />
Però, se un gruppo di cittadini e giornalisti \"liberi\" vuole darsi da fare, io per prima li seguirò. Perché ormai la domanda, che oggi va di moda, che dovremmo porci è: come si forma l\'opinione pubblica? Non è ora di scendere dall\'albero di banane?<br />
<br />
P.S. I numeri non sono mai opinioni. A meno che li si usino strumentalmente, tralasciando quelli \"imbarazzanti\". Come quasi sempre succede quando a leggerli sono i politici... Di esempi ne ho a bizzeffe, se vuoi.

Scusa... ma se la classe politica residua le vuole far andare in un solo modo (\"pro domo sua\") in che modo - se non affidandoci ad analisi serie e indipendenti - possiamo scioglire i nodi scorsoi? <br />
<br />
Ti faccio un esempio. Al ministero dell\'ambiente c\'era Pecoraro, che nelle Marche ha imposto l\'assessore Carrabs (un giovanotto che niente ha dato e, forse, molto ha tolto: è assessore regionale ai lavori pubblici). A Senigallia, i Verdi sono al governo. Pensi veramente che, \"filone\" come ha dimostrato di essere, il buon Pecoraro avrebbe fatto qualcosa che poteva elettoralmente svantaggiarlo? Io, no! <br />
<br />
Ciao.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Se fanno un ponte schifoso all\'interno di una delle cittadine più vivibili del mondo, beh.....hanno fatto una cappella tutto qui. Non si può certo criticare la vivibilità di quei posti.<br />
Io ci farei volentieri a cambio con Senigallia, peccato che non c\'è il mare.

Il ponte non è schifoso.<br />
E\' un capolavoro di ingegneria civile e consente un facile accesso dal Brennero fino ad Innsbruck creando un asse verso Monaco e l\'Europa.<br />
<br />
E\' poesia.<br />
<br />
Penso non ci sia nulla che mostri a grandezza umana se non certe opere (quelle fate bene ovviamente).<br />

la grandezza umana, non a grandezza umana.<br />
<br />
Michè ma possibile che non ci sia la possibilità di correggere i proprio commento per l\'utente registrato?

Commento sconsigliato, leggilo comunque

La valutazione ambientale (confermato dall\'ingegnere della SPEA nel colloquio in comune dove era presente anche la sindaco con il Suo seguito) è stata fatta solo per la terza corsia e non per la Complanare..... diciamo Bretella ...... diciamo strada interquartieri.... mi sa che non lo sanno + nemmeno loro come chiamarla!!!<br />
<br />
Ale

Off-topic

E\' intolleranza la mia? Verso di te, sì.

Off-topic

Sono gli intolleranti a star male.