Binci e Santoni: a destra ingenuo disallineamento

pd 30/08/2008 - \"E’ francamente curioso che il capogruppo di AN prima critichi i consiglieri del gruppo del PD di essere “distratti”, salvo poi sorprendersi quando qualcuno gli risponde per le rime\".

Il numero legale in Consiglio Comunale è vero che deve essere mantenuto dalla maggioranza, tuttavia c’è una bella differenza tra chi si allontana dal Consiglio a tarda ora, anche per motivi familiari, e chi lo fa di proposito per bloccare la discussione delle pratiche, salvo poi accusare l’Amministrazione di non produrre provvedimenti. In quella seduta inoltre il numero legale è mancato nonostante prima del consiglio le forze politiche avessero deciso di prolungare la seduta ad oltranza, oltre la mezzanotte, per discutere tutti i punti all’ordine del giorno.


Quanto agli interventi in Consiglio Comunale- premesso che il PD può adottare la condotta che ritiene più opportuna- si fa presente che sulle mozioni dell’opposizione gli assessori od i consiglieri di maggioranza sono intervenuti. Nell’ultimo Consiglio Comunale il PD è intervenuto contro la mozione di AN che prevedeva la nomina degli incarichi nei consigli di amministrazione delle società partecipate, in base proporzionale all’appartenenza politica, mozione che è stata ovviamente respinta.


In ultimo facciamo notare al capogruppo di AN che prima di parlare di maggioranza scricchiolante dovrebbe pensare al constituendo Popolo delle Libertà: nell’ultima seduta infatti AN ha modificato la propria denominazione in Alleanza Nazionale verso il PdL, ma altrettanto non ha fatto l’altra componente che è Forza Italia, denotando così un vistoso quanto ingenuo disallineamento della destra nei confronti del comune obiettivo.


Andrea Binci

Marta Santoni

Consiglieri comunali PD






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 agosto 2008 - 1162 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, partito democratico