x

SEI IN > VIVERE JESI > POLITICA
comunicato stampa

Ok al progetto della Regione per il rilancio del fabrianese

2' di lettura
1096
dalla Regione Marche
www.regione.marche.it

economia
Plauso unanime delle associazioni di categoria , delle forze sociali e delle istituzioni locali al progetto e all\'impostazione di iniziative  per il rilancio del Fabrianese proposti oggi nella sala consiliare del Comune di Fabriano dal presidente della Regione Gian Mario Spacca.

Nel corso dell\'incontro la Regione si è comunque detta disponibile ad accogliere eventuali integrazioni ed osservazioni dei sindaci e delle rappresentanze economiche e sociali in vista dell\'incontro con il Ministero dello Sviluppo Economico fissato per il 9 settembre. L\'assessore al lavoro Ugo Ascoli ha passato in rassegna soprattutto gli interventi previsti per la difesa del lavoro in termini di ammortizzatori sociali e formazione professionale.


L\'assessore all\'industria Gianni Giaccaglia ha evidenziato come il ruolo della Regione Marche coordinatrice delle Regioni italiane per le attività produttive possa agevolare l\'attivazione di interventi nazionali. Il presidente della Provincia Patrizia Casagrande ha espresso apprezzamento per la concretezza delle proposte della Regione dichiarando la piena disponibilità della Provincia alla collaborazione nella realizzazione del progetto. Nell\'ambito dell\'ampio dibattito il presidente di Confindustria Marche Federico Vitali ha condiviso l\'impostazione del progetto per rendere il territorio più attrattivo, esprimendo la disponibilità a lavorare insieme per fare squadra. Il segretario regionale della Cisl Stefano Mastrovincenzo ha insistito sull\'importanza del coinvolgimento del sistema bancario e la necessità di un bilancio delle competenze e di un coinvolgimento delle aree limitrofe per valutare le opportunità di reimpiego lavorativo. Il presidente della Cia Marche Nevio Lavagnoli ha sottolineato le priorità delle zone montane nei bandi regionali del PSR quale fattore di sviluppo del territorio. Il segretario regionale della Cgil Gianni Venturi ha focalizzato l\'attenzione sulla necessità di affrontare una crisi di natura strutturale indicando una similitudine con le difficoltà affrontate dal distretto degli strumenti musicali.


Il direttore di Confcommercio Massimiliano Polacco ha rimarcato l\'importanza del filone di intervento proposto dalla Regione riguardante la diversificazione economica e le potenzialità del turismo, del commercio e dei servizi. Il segretario regionale della Uil Graziano Fioretti ha parlato dell\'importanza dell\'iniziativa della Regione da portare avanti e da attuare con tutti gli attori economici e sociali. Gilberto Gasparoni in rappresentanza di Cna e Confartigianato ha evidenziato l\'esigenza del sostegno del sistema bancario per accompagnare soprattutto le piccole imprese fuori dalla crisi. Daniele Costantini di Confcooperative ha posto l\'accento sull\'impatto della crisi sul sistema delle cooperative. Sono anche intervenuti i sindaci del territorio: Roberto Sorci di Fabriano, David Alessandroni di Cerreto d\'Esi, Luigi Rinaldi di Sassoferrato, Gianni Fiorentini di Serra San Quirico, Raniero Nepi di Genga e il vicesindaco Paolo Sparvoli per il Comune di Matelica. Le istituzioni locali hanno apprezzato il progetto della Regione insistendo sulla necessità di giocare in squadra la partita per vincere la scommessa della trasformazione e del rilancio sia del distretto che di tutto il territorio.



economia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 04 settembre 2008 - 1096 letture