x

SEI IN > VIVERE JESI > CRONACA
articolo

Giovane alla guida ubriaco tampona un\'auto e picchia i Carabinieri, arrestato

1' di lettura
1963

di Sudani Scarpini
redazione@viveremarche.it


Arrestato, per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento aggravato dai Carabinieri della Compagnia di Jesi, un ragazzo di 22 anni di Montemarciano.

L’arresto è scattato a seguito di un incidente frontale tra due vetture in via Figuretta, una condotta da un giovane di 22 anni residente a Montemarciano, l’altra da una donna.

Nello schianto ad avere la peggio è stata la donna che, rimasta ferita, è stata soccorsa dal personale del 118 intervenuto sul posto, e trasportata subito all’ospedale jesino. I medici, dopo averla sottoposta a visite ed accertamenti, le hanno diagnosticato una prognosi di 30 giorni.

Nel frattempo, i militari hanno cercato di identificare il giovane, in evidente stato di ebbrezza, che se ne stava sdraiato sulla strada a ridere a crepapelle senza rendersi conto di quanto fosse accaduto. Ai militari, che tentavano di parlare con lui per interrogarlo sull’accaduto, il 22enne ha spiegato che si “era divertito tanto” durante l’impatto.

Poi, alla richiesta delle proprie generalità il giovane ha reagito in malo modo, prendendo a pugni i Carabinieri della Compagnia di Jesi, che hanno immediatamente provveduto all’arresto. Giunti in caserma, dove il ragazzo ha continuato a dare in escandescenza, sottoposto al test alcoli metrico, il 22enne è risultato avere un tasso di oltre cinque volte superiore a quello consentito.

Ora, il ragazzo di Montemarciano si trova rinchiuso nel carcere anconetano con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento aggravato.

I militari coinvolti nel tentativo di aggressione del giovane hanno riportato contusioni, giudicate guaribili in 8 giorni.



Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 24 settembre 2008 - 1963 letture