Stagione teatrale 2008/2009: in cartellone anche Gassman e Preziosi

02/10/2008 - Ventuno appuntamenti da novembre ad aprile compongono il ricco cartellone della Stagione teatrale 2008/2009 della Fondazione Pergolesi Spontini e del Centro Valeria Moriconi realizzato in collaborazione con l’Amat e gli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Jesi, Maiolati Spontini, Montecarotto, San Marcello, Monte San Vito, con il contributo di Banca Popolare di Ancona e Sogenus.

Alessandro Gassman, Cochi e Renato, Alessandro Preziosi, Giuliana Lojodice, Umberto Orsini e Massimo Popolizio, Ottavia Piccolo, Luca Barbareschi e Chiara Noschese, Marco Columbro e Mariangela D’Abbraccio, Gene Gnocchi, Katia Ricciarelli, Valerio Binasco e Maria Paiato, Angela Finocchiaro, Amanda Sandrelli, Stefano Nosei, Mariano Rigillo e Deborah Caprioglio sono i protagonisti della nuova stagione teatrale che anche quest’anno è caratterizzata, di teatro in teatro, da un’offerta di notevole qualità artistica e varietà di generi. Il cartellone comprende anche alcuni degli spettacoli programmati per Scompagina/2 libri in scena con dedica a Valeria Moriconi, rassegna tematica giunta alla seconda edizione che si snoda trasversalmente tra tutti i teatri, mettendo in scena opere letterarie come Candide, Il Decamerone, Il gabbiano Jonathan Livingston, solo per citarne alcuni.



La stagione del Teatro Pergolesi di Jesi prende il via il 7 e 8 gennaio con uno degli spettacoli di maggiore successo di critica e di pubblico della scorsa stagione, che ha in Alessandro Gassman uno straordinario protagonista e regista: La parola ai giurati di Reginald Rose, da cui è stato tratto il celeberrimo film diretto da Sidney Lumet ed interpretato in modo indimenticabile da Henry Fonda. Il 24 e 25 gennaio il Pergolesi ospita Una coppia infedele con i ‘mitici’ Cochi e Renato, una coppia che non smette mai di stupire ed essere amata dal grande pubblico e che in questo spettacolo ripropone e rinnova il proprio repertorio di cabaret, con l’accompagnamento di sette musicisti, i Good Fellas. Alessandro Preziosi, attore che deve la sua popolarità anche a cinema e televisione, è in scena il 10 e 11 febbraio come protagonista dell’Amleto di Shakespeare nell’adattamento e con la regia di Armando Pugliese, già applaudito al Teatro Romano di Verona, la scorsa estate, nel Festival Shakespeariano. Il 24 e 25 marzo è in programma Copenhagen, appassionante disputa etico-scientifica tra due premi Nobel per la fisica che si incontrano nel 1941. Firmato da un esponente di punta del panorama teatrale britannico, Michael Frayn, e diretto per la scena italiana da Mauro Avogadro, lo spettacolo viene ripreso da più stagioni nei maggiori teatri per l’attualità dei temi che affronta – la guerra, la bomba atomica – e per la superba interpretazione di un formidabile terzetto di attori: Massimo Popolizio, Umberto Orsini e Giuliana Lojodice.


Il 4 e 5 aprile andrà in scena La commedia di Candido che, attorno all’opera di Voltaire - a duecentocinquant’anni dalla sua pubblicazione – ha scritto in chiave ironica e graffiante Stefano Massini, uno dei più promettenti giovani autori teatrali. Ne sarà protagonista Ottavia Piccolo diretta da Sergio Fantoni. Il 18 e 19 aprile Luca Barbareschi e Chiara Noschese concludono la stagione in abbonamento del Pergolesi con Il caso di Alessandro e Maria, commedia di Giorgio Gaber e Sandro Luporini, un dialogo intimo, lieve e drammatico, sfiorato da una comicità leggera e surreale, tra un uomo e una donna che sono stati amanti in passato e che si rincontrano. Il sipario del Teatro Spontini di Maiolati si apre il 13 dicembre con Romantic Comedy di Bernard Slade, commedia ironica, vivace e brillante interpretata da Marco Columbro e Mariangela D’Abbraccio e diretta da Alessandro Benvenuti. La stagione prosegue il 17 gennaio con Cose che mi sono capitate, monologo dell’ironico e istrionico Gene Gnocchi, uno dei comici più originali del panorama italiano. Una splendida Katia Ricciarelli è protagonista di Gloriosa il 7 marzo: la commedia di Peter Quilter, nella messa in scena curata da Enrico Lamanna, vede la celebre soprano nel ruolo di Florence Foster Jennings, conosciuta negli anni Trenta come la “cantante più stonata del mondo” e che, malgrado questo, è divenuta una acclamata celebrità mondiale. Il 27 marzo è in scena uno degli spettacoli più attesi della stagione: L’intervista di Natalia Ginzburg nell’intensa interpretazione di due attori “di razza” come Maria Paiato e Valerio Binasco. Per Scompagina infine, il 19 aprile Angela Finocchiaro in Benneide 2 porta in scena, per la regia di Cristina Pezzoli, testi di Stefano Benni che raccontano il tempo presente con sferzante ironia.



La stagione del Teatro Comunale di Montecarotto si inaugura il 13 febbraio con Decamerone. Amori e Sghignazzi che Ugo Chiti ha rielaborato dalle novelle di Giovanni Boccaccio, dirigendone la messa in scena del magnifico gruppo Arca Azzurra, come un avvincente gioco teatrale. Il 28 febbraio la Compagnia jesina La Barcaccia presenta Classe di ferro di Aldo Nicolaj per la regia di Dario Niccolini. Il 28 marzo la Microband di Luca Domenicali e Danilo Maggio, apprezzata anche a livello internazionale nel campo della music comedy, presenta S.M.S. (Strange Music Symphony), un’esilarante “sinfonia” con sorprendenti interpretazioni delle musiche più varie, uno spettacolo di comicità in musica di fortissimo impatto. Per il cartellone del Teatro Ferrari di San Marcello, il 7 febbraio il Teatro club di San Severino presenta Qualcuno paga sempre di Amedeo Gubinelli e Alberto Pellegrino mentre il 14 marzo Luca Violini dà voce alle affascinanti storie de Il Gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach. Il Teatro La Fortuna di Monte San Vito inaugura la stagione della Fondazione il 15 novembre con Amanda Sandrelli e Blas Roca Rey in Xanax, testo di Angelo Longoni che porta in scena le nevrosi e le difficoltà di una generazione, specie nei rapporti uomo-donna, affrontandole con vena ironica. Il 31 gennaio è la volta di La strana storia del signor Mario, scritta da Roberto Alinghieri, accompagnata da bellissime immagini del grande scenografo Emanuele Luzzati e intercalata con le affascinanti poesie di Gianni Rodari: la interpreta Stefano Nosei con la sua rutilante verve di cabarettista-cantante-musicista e attore .


Per Scompagina, due coppie – nella vita e anche sulla scena – formate da Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini, Deborah Caprioglio e Angelo Maresca, presentano il 2 marzo Eros italiano, recital di brani di novelle e romanzi della letteratura italiana, con accompagnamento live del bandoneon di Javier Salnisky. I brani saranno introdotti da Valeria Paniccia, autrice dell’antologia pubblicata da Mondadori da cui sono tratti. La stagione si chiude il 24 aprile con la Cooperativa Culturale Jesina che presenta Nome di battaglia Maria di Gianfranco Frelli, uno spettacolo che ripercorre la vita e gli ideali delle moltissime persone, donne ed uomini che hanno sacrificato la vita per la libertà dal fascismo. La proposta artistica e culturale della stagione che sta per iniziare tiene conto delle aspettative di un pubblico attento e appassionato, libero di scegliere e anche di costruire il proprio originale percorso itinerante “di teatro in teatro”. Proprio per far fronte a questa esigenza sono state pensate diverse tipologie di abbonamento, biglietti, carnet, riduzioni e diverse modalità di acquisto.

Per informazioni: biglietteria tel. 0731 206888; fax 0731 224105; biglietteria@fpsjesi.com.


Clicca il pdf per leggere il calendario.










...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 02 ottobre 2008 - 1712 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, spettacoli