San Martino: cani violenti attaccano i musicisti della banda cittadina

pitbull 04/10/2008 - La Banda Musicale usufruisce dei locali presso la struttura del S. Martino in via San Martino sia per la scuola pomeridiana con i ragazzi e sia per le prove della banda.

Da diverso tempo i dirigenti della Banda denuncia all\'Amministrazione comunale e anche alle forze di sicurezza che ci sono stati episodi di attacco da parte di cani di grossa taglia nei confronti di chi frequentava la banda; all\'interno del S. Martino, infatti, alcuni ragazzi membri del \"Circolo Rebeille\" tengono nei dintorni della stessa struttura cani di grossa taglia senza tenerli al guinzaglio e senza la museruola (pitbul e dogo argentino).


In diverse occasioni abbiamo denunciato questi episodi spiacevoli e sottolineato come avrebbero potuto verificarsi situazioni anche più gravi dal momento che alla scuola pomeridiana della banda partecipano anche bambini. Anche se l\'amministrazione è intervenuta invitando i ragazzi del Circolo a gestire in maniera corretta i cani tenendo le precauzioni necessarie affinchè non recassero pericolo alle persone che frequentassero la zona, ancora permane tale situazione. La situazione è precipitata nel pomeriggio del 2 ottobre quando il pittbul e il dogo argentino erano liberi nel cortile del San Martino ed hanno attaccato sia il piccolo cane e sia il suo padrone che stavano entrando. I cani hanno ferito l\'uomo, il presidente della Banda Musicale, ferendolo alla mano sinistra. Subito il presidente Remo Uncini ha telefonato al Sindaco Belcecchi informandolo dell\'accaduto; il sindaco ha assicurato che avrebbe richiamato i suddetti responsabili del circolo. Dopo essere stato medicato al Pronto soccorso, il presidente Uncini ha esposto regolare denuncia dell\'accaduto alla Stazione dei Carabinieri di Jesi.


Con l\'occasione, la Banda Musicale Pergolesi denuncia la situazione di pericolo che si trascina da mesi e che ancora non è stata affrontata con iniziative appropriate; puntualmente oltre ad essere inascoltati sia dall\'amministrazione e sia da noi, i giovani del circolo continuano ad avere la possibilità di trascorrere il loro tempo nel S. Martino con i loro cani. Nel S. Martino tra poco cominceranno le lezioni con circa 25 ragazzi della banda che settimanalmente vanno a lezione nella scuola. I genitori degli allievi e i musicisti chiedono sicurezza! Noi poniamo un problema di compatibilità tra una associazione che vuole dare nel volontariato un servizio pubblico, investendo sui giovani per creare un ambiente di studio per incrementare la banda e chi invece utilizza spazi pubblici con fini solo di aggregazione che possono essere anche funzionali se stanno nelle regole della convivenza ma che regolarmente fanno vivere nella paura e nella indeterminatezza. Con forza noi chiediamo che le regole vengono rispettate!


I cani (molossi di grossa taglia) non possono entrare al S. Martino perché possono creare incidenti ben più gravi. Consapevoli di questo noi poniamo da subito l\'esigenza di trasferirci in altri luoghi qualora l\'amministrazione inascoltata da tempo non provvede a mettere in sicurezza tale complesso. Tale comunicato vuole sensibilizzare l\'amministrazione di fronte ad un problema che può diventare ancora più grave qualora non si provvede ad una soluzione che nel rispetto di tutti deve mirare alla convivenza valutando se ci sono ancora le condizioni. Non siamo per sottacere per non fare scelte che possono destabilizzare situazioni in atto. Noi nell\'umiltà che ci caratterizza siamo disponibili a metterci da parte qualora la sicurezza dei nostri associati e dei nostri studenti venisse messa in discussione. Chi ha responsabilità intervenga! Domani speriamo che non sia troppo tardi!


da Remo Uncini
presidente Banda Musicale città di Jesi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 04 ottobre 2008 - 5484 letture

In questo articolo si parla di attualità, Remo Uncini, banda musicale


Commento modificato il 04 ottobre 2008

Oh, my dog....!<br />

XXXX

Sapete che tra i molossi ci sono anche i Cani da Soccorso di razza San Bernardo e Terranova? Chiedete l\'applicazione della legge che impone di tenere al guinzaglio e non discrimate una specie di cani per colpa dell\'ignoranza dei padroni!