x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Prime scene del film \'Il compleanno\' al Teatro Pergolesi

3' di lettura
4423
dalla Fondazione Pergolesi Spontini
www.fondazionepergolesispontini.com

marco filiberti
Prime scene del film “IL COMPLEANNO”, con la regia di MARCO FILIBERTI, al Teatro Pergolesi, con le suggestive scenografie del primo atto dell’opera Tristano e Isotta di Wagner ricostruite nel palcoscenico jesino e gli attori protagonisti ripresi nei palchetti e in platea. Una produzione ZEN ZERO con la collaborazione della FONDAZIONE PERGOLESI SPONTINI ed il sostegno della MARCHE FILM COMMISSION.

Dopo la sua opera d’esordio Poco più di un anno fa, presentato nel 2003 alla Berlinale, Marco Filiberti sceglie il Teatro Pergolesi di Jesi – uno dei 75 teatri storici delle Marche - come set della sua opera seconda, Il Compleanno, di cui firma sceneggiatura originale e regia, avvalendosi dell’interpretazione di attori di grande bravura e richiamo come Alessandro Gassman, Maria de Medeiros, Massimo Poggio, Michela Cescon, Christo Jivkov, Piera Degli Esposti e Thyago Alves (per la prima volta sulla schermo). La Produzione Zen Zero di Agnès Trincal e Caroline Locardi ha iniziato le riprese del film a settembre sul litorale di Sabaudia, ma ambienta proprio nel suggestivo scenario del Teatro jesino la scene d’apertura.



Qui due coppie di amici, Matteo e Francesca, Diego e Shary (rispettivamente Poggio-de Medeiros e Gassman-Cescon) assistono ad una rappresentazione del Tristano e Isotta di Wagner dove incontrano casualmente Leonard (Christo Jivkov), il fratello minore di Shary di passaggio in Italia. Tra le onde del mare rese dallo sfondo luccicante e gelido del primo atto (una stupenda rappresentazione scenografica su cui campeggia severa la poppa di una nave vichinga, mossa dalle onde) parte dunque la vicenda del film, che racconta di un appuntamento con il destino. E il destino, in questo caso, si presenta sotto forma di un amore talmente imprevisto e proibito da travolgere con un effetto a catena tutti i protagonisti. Come nel Tristano e Isotta, anche nel film un elemento esterno scompaginerà le certezze dei protagonisti. Particolarmente significativo, per il Teatro Pergolesi, per la città di Jesi e per tutto il territorio regionale è il fatto che sarà questa scena iniziale a costituire il sottotesto narrativo che accompagnerà lo sviluppo drammaturgico degli eventi narrati dal film.



Testimonial d’eccellenza per l’intero territorio, il film Il Compleanno contribuirà a valorizzare e promuovere l’immagine di una terra affascinante e anch’essa un po’ segreta, ricca di tesori d’arte e di cultura, e di una città – Jesi – per la quale il proprio teatro è cuore pulsante e motore di attivazione sociale e culturale, peraltro sede, da 41 anni, di una importante stagione lirica di tradizione. Aderendo pienamente a queste finalità, la Fondazione Pergolesi Spontini presta con entusiasmo la sua collaborazione alla Produzione Zen Zero: una collaborazione che si esplicita non solo nell’ospitare il set presso il ‘Massimo’ jesino, ma anche nella realizzazione delle scenografie ispirate a quelle create dal Maestro Ezio Frigerio per il Tristano ed Isotta allestito nella stagione 2004-2005 al Teatro San Carlo di Napoli. Per la realizzazione delle scene, la Fondazione si è avvalsa di proprio personale e di professionisti artigiani delle Marche.



La realizzazione del film si avvale del sostegno della rinnovata Marche Film Commission, il cui obiettivo prioritario è appunto promuovere e valorizzare il brand complessivo regionale, attraverso l’immagine filmica del territorio, attivando strategie di intervento per l’incremento della produzione cinematografica e televisiva nella regione. E’ perciò con autentica soddisfazione che il dirigente Raimondo Orsetti e i responsabili della Film Commission regionale – grazie anche all’operato di SVIM Sviluppo Marche - accolgono oggi la Zen Zero Produzione ed il loro progetto Il Compleanno, affiancando il sostegno efficace ed appassionato della Film Commission Regionale alla collaborazione esperta della Fondazione Pergolesi Spontini sotto la guida competente del suo Amministratore Delegato William Graziosi.



marco filiberti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 ottobre 2008 - 4423 letture