La IMOS relizzerà le centrali fotovoltaiche di Ostra Vetere e Castelcolonna

2' di lettura 18/10/2008 -

Ad Ostra Vetere, in contrada San Pietro, sorgerà un impianto fotovoltaico di 5.000m² di proprietà del comune di Ostra Vetere con una potenzialità di 671kilowatt.
L\'impianto, a fronte di un investimento di 3,5 miloni di euro produrrà un utile netto, nei primi 20 anni, do 1,3 milioni di euro e sarà realizzata dalla società del Comune di Osimo IMOS.



L\'impianto sarà realizzato dalla IMOS una società che fa capo al comune di Osimo che ha già realizzato l\'impianti di Osimo e sta per realizzare un impianto analogo a Castelcolonna.

L\'area occupata non sarà superiore ai 5.000m², un\'area adeguata alle necessità del Comune, e sufficientemente piccola da richiedere solo i permessi comunali senza necessità dello studio di impatto ambientale. La tecnologia utilizzata sarà quella dei \"cristallini\". L\'impianto sarà garantito per 25 anni, \"ma - spiega Sandro Antonelli della IMOS - i primi impianti fotovoltaici costruiti dall\'ENEA 40 anni fa sono ancora perfettamente funzionanti\".

L\'energia prodotta sarà riversata in rete procurando al Comune di Ostra Vetere un doppio introito, quello della vendita del\'energia all\'ENEL e quello del contributo statale per la produzione di energie rinnovabili che lo Stato elargisce per 20 anni.

Il conto economico dell\'operazione sarà particolarmente positivo. Il Comune non dovrà pagare nulla perché tutto l\'importo dei lavori sarà finanziato ed i ricavi della vendita e della produzione del\'energia permetteranno di ripagare le spese producendo in 20 anni un utile netto di 1.350.000 euro.

L\'assessore ai lavori pubblici di Ostra Vetere Carlo Casagrande ha ringraziato il comune di Osimo e la controllata IMOS: \"Se i piccoli enti non fossero aiutati da enti più grandi non ce la farebbero a realizzare queste cose\".

\"Il comune di Ostra Vetere è da sempre attento alle tematiche dell\'ambiente e delle energie rinnovabili - spiega il sindaco Massimo Bello - abbiamo sempre aderito a tutte le proposte fatte da Provincia e Regione. Oggi realizziamo un passo importante per un comune di 3.500 abitanti\".

Il protocollo di intesa firmato venerdì tra il Comune di Osimo ed il Comune di Ostra Vetere dall\'assessore Giancarlo Mengoni e dal sindaco Massimo Bello prevede che la centrale sia operativa entro il 2009.










Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 ottobre 2008 - 2387 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, ostra vetere, castelcolonna, massimo bello, carlo casagrande, fotovoltaico, politica, osimo, giancarlo mengoni, sandro antonelli, imos, contrada san pietro