Le celebrazioni per gli ottocento anni della Cattedrale

Mons. Gerardo Rocconi Vescovo di Jesi 26/10/2008 - Sono in pieno svolgimento le manifestazioni per celebrare gli Ottocento Anni della Cattedrale di Jesi organizzate dalla Diocesi di Jesi in collaborazione con il Museo Diocesano e con la partecipazione del Comune di Jesi e della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi.

Il programma proposto vuole creare occasioni per conoscere e apprezzare il ricco patrimonio di storia, di arte, di liturgia e di cultura che si è formato nei corso dei secoli. Domenica 26 ottobre, alle ore 18, in cattedrale il vescovo Gerardo Rocconi presiederà la Santa Messa durante la quale proporrà una riflessione su “Eucarestia: scuola di amore” e consegnerà il mandato ai circa seicento catechisti ed educatori della Diocesi.


Dalle ore 15,30 i catechisti saranno coinvolti in alcuni laboratori, curati dall’Ufficio Catechistico diocesano, sui diversi segni presenti nella Cattedrale e sul loro collegamento con la fede nel Risorto Fino al 9 novembre sarà possibile visitare la mostra “La cattedrale di San Settimio: tracce d’arte e di storia” allestita a La Salara di Palazzo della Signoria.



Tra i tanti materiali esposti, spicca il grande stendardo che raffigura Giorgio Da Como che presenta a Federico II e al vescovo Severino la facciata della Cattedrale da lui progettata: la scena è inventata non però la facciata che Luigi Mancini (1819-1881) a metà Ottocento dipinse sulla base di una descrizione attendibile.


La mostra sarà aperta nei giorni feriali dalle 10 alle 12,30 e dalle 17 alle 19,30; la domenica dalle 17 alle 19,30 mentre il lunedì sarà chiusa.










Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 25 ottobre 2008 - 1295 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, gerardo rocconi, jesi, diocesi di jesi