Quantcast

Cupramontana: parole d’autore con Marcello Veneziani

2' di lettura 28/10/2008 - \"Stiamo parlando del \'68 come di un anno che non esiste\". Ha suscitato un certo mormorio nella sala gremita di pubblico la frase con cui Marcello Veneziani ha esordito nella presentazione del suo libro \' Rovesciare il \'68\', avvenuta a Cupramontana nell\'ambito della rassegna \'Nel cuore del libro…parole d\'autore\'.

Nella valutazione del noto giornalista e scrittore , estraneo al coro sessantottardo, quella stagione è stata identificata come una \'rivoluzione di costume\': cambiamenti che hanno inciso sulla famiglia ( la ribellione verso la figura paterna ), che hanno coinvolto la religione e la morale e che sono sfociati nella legge sul divorzio e sull\'aborto. \" Nessuna vera rivoluzione però per quanto riguarda il modo di fare politica o economia. Un bilancio largamente negativo, anche se non completamente, quello prodotto dall\'onda culturale iniziata nel \'68 e proseguita di lì a poco\". Un anno,quindi, che andrebbe solamente ricordato come puro \'spirito d\'epoca\' ma assolutamente non ripetuto.


L\'autore, introdotto da Gianna Latini, si è soffermato pure sulla dimensione internazionale del \'68 : la guerra in Vietnam, la nascita dei primi movimenti pacifisti negli Stati Uniti, i fatti di Praga, dove i manifestanti, per le loro manifestazioni, persero il posto di lavoro e dovettero emigrare. \"Solo in Italia - ha sottolineato l\'editorialista di \'Libero\' - gran parte dei sessantottini sono diventati uomini politici che hanno egemonizzato la scena e stanno in questo momento ancora governando l\'Italia\". Tra le poche conquiste positive del \'68 Veneziani ha annoverato la sensibilità all\'ambiente e all\'ecologia, e soprattutto la stesura e l\'approvazione del primo statuto dei lavoratori. Numerose le domande del pubblico, talune provocatorie, le più dirette ad approfondire il rapporto dei movimenti sessantottini con le proteste attuali contro la riforma Gelmini. Per Veneziani non esiste un collegamento tra le due cose, mentre una riforma del sistema ormai non è più rinviabile.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 28 ottobre 2008 - 1241 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunità montana esino frasassi





logoEV
logoEV