Lezione di alto artigianato artistico per gli studenti jesini

Augusto Favi 2' di lettura 14/12/2008 - Limprenditore , Artista Scultore AUGUSTO FAVI un CORINALDESE trapiantato in AUSTRALIA, si reca all’ Istituto Statale D’arte E. Manucci di Jesi per una conferenza nella quale ai professori ed in particolare ai ragazzi del IV anno mostra alcuni modelli, fa toccare con mano e spiega come li realizza in lamina di acciaio tirato a specchio.

In questi giorni Augusto e Nicoletta si trovano a Corinaldo per un periodo di vacanza , che li ha visti partecipi a FERMO mercoledi’ 10 Dicembre alla giornata delle Marche, promosso dalle regione, evento per il quale, ha ideato e realizzato IL PICCHIO D’ORO, con il quale e’ stato premiato nella circostanza il marchigiano dell’anno ovvero il “ Ciabattino di Montegranaro” a Basilio Testella detto “ BASI’” . La scultura del Picchio d\'oro e` stata realizzata da Augusto Favi, presente sul palco del Teatro dell\'Aquila al momento della consegna del premio. Favi, artigiano e artista marchigiano, e` nato a Corinaldo ed e` emigrato in Australia nel 1961; e` attivo nel tessuto economico e sociale dello Stato del New South Wales e membro dell\'associazione di marchigiani a Wollongong. Favi ha già donato una sua scultura in acciaio alla Regione Marche nel 2003, conservata a Palazzo Raffaello. Inoltre la scorsa settimana i coniugi FAVI hanno avuto l’onore di essere ricevuti in udienza dal SANTO PADRE, al quale hanno donato un “ Pastorale “ in acciaio con croce d’oro, con incastonati Opali Australiani , creato e realizzato ad arte da Augusto.


Durante la conferenza che ha suscitato notevole interesse tra il personale docente, tra i quali i Prof.ri , BUCARI, FARINA, BOLOGNINI, IPPOLITI, PIERANGELI , e gli alunni, che tra l’altro non si sono risparmiati di porre ad Augusto domande di ogni genere a riguardo delle opere da lui realizzate, tra le quali “ un ARCO dell’imponente misura di 4 metri di altezza per 3 commissionato in occasione dei festeggiamenti per i 200 anni dell’Australia e posizionato nella citta’ di orange, la moglie Nicoletta ha potuto rispondere con piacere anche a numerose domande riguardanti i modi di vivere e le usanze di quella lontana e affascinante terra, che in questa occasione e’ stata avvicinata dall’arte, in quanto lo stemma il IL PICCHIO, simbolo della regione marche , - PICUS – uccello guida e simbolo del popolo pre-romano dei Piceni, e’ stato creato alcuni anni fa dal Prof. CATANI che tuttora insegna al Mannucci di Jesi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 15 dicembre 2008 - 1531 letture

In questo articolo si parla di attualità, franco rotatori, augusto favi