x

SEI IN > VIVERE JESI > POLITICA
comunicato stampa

Al comitato S. Giuseppe va riconosciuto il merito di promuovere un vero cambiamento

1' di lettura
1174
da Comitato San Giuseppe
comitatosangiuseppe@yahoo.it

jesi
\"In questi ultimi tempi abbiamo nontato con interesse proliferare nuove iniziative aggregative, come ad esempio “Consulta Amici del Boario”\".

Questi “Amici” hanno organizzato la festa di Natale dedicata ai bambini, con la partecipazione straordinaria del Presidente della Circoscrizione “Jesi Est”, bontà sua, travestito da Babbo Natale e promettono: nuove idee, attività…perfino l’ascolto della gente ad orari prefissati. Al Comitato S. Giuseppe tutta questa intraprendenza piace anche se, non tanto nascosto, sale un odore di bruciato, di tardiva rivalsa contro la nostra trasparente dinamica di questi mesi. Qualche domanda, direbbe qualcuno, sorge spontanea…




Chi sono questi Benemeriti? Ad un primo riscontro sembrerebbero, per la maggior parte, ampiamente schierati nel Consiglio comunale e nella III Circoscrizione, o fuoriusciti dal nostro Comitato, piuttosto che cittadini partecipanti assiduamente all’ultima campagna elettorale, contro l’attuale Sindaco e Presidente di Circoscrizione. Dove erano questi “Signori del fare” a partire dalla Assemblea straordinaria del Consiglio comunale, quando noi presentammo una lunga memoria: “Sul disagio, precarietà, sicurezza del quartiere”, non già di sterile protesta, ma soprattutto di fattive proposte?




Fino ad un anno fa, in quale quartiere abitavano? Al di là di bizantine manovre di appropriazione indebita, la realtà è assai semplice e ci racconta una storia che inizia con il Comitato S. Giuseppe al quale va riconosciuto, modestamente, il merito di promuovere finalmente un vero, radicale cambiamento. E allora…sotto mentite spoglie, non tanto sotto, i soliti noti riprovano a menar “zizzania” contro dei liberi cittadini che civilmente cercano di migliorare “S. Giuseppe”.



jesi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 24 dicembre 2008 - 1174 letture