Querela del dirigente Roccato a Paradisi: oggi l\'udienza preliminare

roberto paradisi 18/01/2009 - Lunedì mattina, alle ore 13, di fronte al Gip di Ancona, si terrà l’udienza preliminare del processo instaurato a seguito della seconda querela presentata dal dirigente dei lavori pubblici di Senigallia Gianni Roccato nei confronti del sottoscritto.

La prima querela era stata archiviata dal Gip dietro richiesta del PM dott. Pucilli (per critiche riguardanti la mala gestione dei lavori della ex Gil). Sia il pm che il Gip, in quella occasione, non rilevarono alcuna ipotesi di reato e confermarono la piena e tyotale legittimità delle critiche avanzate dal sottoscritto in qualità di consigliere comunale.


Lunedì mattina è la volta del procedimento riguardante le critiche pubbliche – che ribadisco integralmente e con ancora più forza – rivolte all’Amministrazione comunale per aver premiato nel 2006 con emolumenti in denaro tutti i dirigenti del Comune di Senigallia tra cui il dirigente Gianni Roccato (che ottenne un punteggio altissimo: 94 su 100). Sono stato querelato dal signor Roccato per aver espresso dubbi sull’opportunità di quei premi in relazione all’andamento dei lavori pubblici a Senigallia. Accompagnato dall’amico e collega Domenico Liso, che mi difende in questo procedimento, lunedì depositerò un amplissimo memoriale (con contenuti particolarmente interessanti in riferimento anche al cantiere ex Gil) con allegata una ricca documentazione per dimostrare la veridicità e la correttezza di quanto affermato e per ribadire con forza, di fronte ad un Giudice terzo, la sacrosanta libertà di critica che in uno Stato liberale di diritto deve essere non solo permessa ma anzi difesa con tutte le forze.


Una cosa è certa: querelare, alle volte, è più facile che smentire.


da Roberto Paradisi
Liberi x Senigallia




Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 19 gennaio 2009 - 7872 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, liberi x senigallia


Off-topic

Al limite, se va male, si chiamerà \"Dentro x Senigallia\" !!!

Caro Michele, mi rivolgo a te: non ti sembra una caduta di stile il giornale di oggi?<br />
<br />
Prima l\'articolo promo della AXA, al quale per altro non è possibile commentare.<br />
Uno pensa che ci sia qualcosa in riferimento al furto delle \"croste\" del Pericari ed invece trova un promozionale dell\'assicurazione. <br />
(mi scuso se uso il termine croste ma quando andavo a scuola lì me le ricordo così, credo che un antiquario serio forse non le comprerebbe neppure, a meno che ogni cosa che abbia a che fare col perticari si sia tramutato in oro)<br />
<br />
Il secondo l\'intervento dell\'avvocato Paradisi che ci viene a dire che è stato querelato e (berlusconianamente) che lui ha ragione e l\'altro ha torto, ciò che poi deciderà il giudice è irrilevante.<br />
<br />
sinceri saluti Mauri

Suvvia Mauri, una testata vive anche di informazioni pubblicitarie (non è un giornale di partito): quella non è la prima e non sarà l\'ultima notizia-promo di uno sponsor.<br />
Sto già organizzando una rapina (ma non dirlo in giro!) per raccogliere fondi e pagarmi una pubblicità.<br />
Su Paradisi, bhe è chiaro che anche lui è uno sponsor!<br />
Perchè, non si capiva? ;D ;D ;D


io le \"croste\" le ho viste su un link di VS che non funziona più e non mi sono sembrate tanto \"croste\"<br />
<br />
le croste sono ben altro e ne troviamo continuamente in giro con il codazzo di critici entusiasti a tassametro, anche alla Rotonda ultimamente ho visto delle gran belle croste<br />
<br />
erano opere minori sette-ottocentesche e se vogliamo dire che erano merda per fare un dispetto a Paradisi facciamo pure, ma penso che un antiquario con quelle croste ci farà (o ci avrà fatto) gli affari suoi

Un giornale deve inserire spazi pubblicitari per poter continuare a pagare redattori, giornalisti, server e quantaltro.<br />
Vivere Senigallia specifica con chiarezza quali spazi sono a pagamento e quali no, e mi sembra sia questo quello che più importa.<br />
<br />
Se può rassicurarti posso dirti che il contratto con Axa è precedente alla polemica in atto questi giorni e che è prassi che negli articoli a pagamento non siano ammessi i commenti.<br />
<br />
Inoltre posso anticiparti che presto torneremo sull\'argomento del furto a Palazzo Gherardi.<br />
<br />
Infine, Daniele, Paradisi non è uno sponsor, è solo un consigliere comunale che sfrutta molto bene gli spazi che Vivere Senigallia mette a disposizione di tutti. Spero lo facciano sempre più cittadini e politici.

Il link ha cambiato posto, chiedo scusa:<br />
<a href=\"http://pic.viveresenigallia.it/perticari/\">http://pic.viveresenigallia.it/perticari/</a>.

Alle volte mi chiedo in che mondo viva certa gente...<br />
I giornali online vivono grazie alla pubblicità.. il fatto che si possano leggere gratuitamente non vuol dire che quelli che ci lavorano lo fanno gratis! A meno che non siano figli di miliardari...<br />
Mah!

Quella è gente che non sa cosa sia il soldo che gira.<br />
Loro sono quelli dello stipendio al 27.<br />
E sono convinti che tutti gli altri siano ladri o evasori.

Sono delle vere e proprie croste (secondo me è il termine giusto) tutte tranne quella che trovate a questo indirizzo http://quilly.splinder.com/post/19615816/OPERE+D%27ARTE+TRAFUGATE+A+PALAZ <br />
Questa è una vera opera d\'arte dietro la quale sono stati sguinzagliati crabinieri da ogni dove.

La mia critica non riguardava tanto la promozione ( anzi ti auguro di averne sempre di più) ma la sua collocazione in quanto sembrava un articolo .<br />
Per il comunicato dell\'Avv. Paradisi, forse per l\'affiancamento a quello precedente mi è sembrato anche quello una promo pubblicitaria in quanto sono le considerazioni di un chiamato in causa e quindi un \"promo\" pro domo sua. ( la controparte può dire tutto il contrario con pari dignità)<br />
Ma su questo i lettori trarranno le proprie conclusioni.<br />
Spesso le critiche non sono sempre distruttive ma mettono in evidenza aspetti che magari sfuggono ed è intelligente sfruttarle per migliorare, come hai fatto.<br />
Saluti<br />

Grazie per le critiche costruttive.<br />
Spero che la scritta \"Pubbliredazionale\" chiarisca ogni dubbio.

Io prendo i soldi il 27 ma so ugualmente che \"il soldo gira\". Non generalizziamo... E so anche che certamente noi non possiamo evadere, sine dubio. E che non possiamo sicuramente rubare, se non delle risme di A4 o dei gessetti in un impeto di cleptomania.<br />
<br />
L\'unica cosa che posso dire è che l\'avv. Paradisi capirà cosa vuol dire esser querelati per delle idee o supposizioni espresse pubblicamente. Seppur supportate da ampi memoriali. La ruota gira...

quilly

Tutti sono bravi a non evadere quando non possono, poi quando il dentista ti fa la famosa domanda \"Seimila con la fattura e tremila senza fattura, cosa preferisce?\", tutti mandano affanculo la fattura.<br />
Quando si va a chiedere una casa in affitto idem.<br />
Quando si è pensionati e si va a lavorare lo stesso idem.<br />
Quando si è cassaintegrati e si va a lavorare da un altra parte idem.<br />
Tutti molto bravi quando non possono evadere ma appena si apre uno spiraglio tutti ci si infilano dentro mani e piedi...

isis7

Commento sconsigliato, leggilo comunque

R. Paradisi

No. La ruota si ferma. C\'è chi querela perchè si attaccca la professionalità e i familiari di una persona (è il caso del sottoscritto) e chi querela per cercare di intimidire un consigliere comunale scomodo (è il caso di Roccato). Il sottoscritto non ha mai querelato NESSUNO per semplici opinioni o attacchi politici. E mai lo farà. <br />
<br />
Roberto Paradisi

Chi non ha peccato scagli la prima .......

Ho un contratto d\'affitto regolare.<br />
Di solito vado da medici seri che non fanno certe domande e, se capita, strano ma vero, preferisco la fattura (se superi i 250 euro poi li deduci dalle tasse).<br />
La differenza sta tra chi evade il fisco sistematicamente per truffare lo stato e tra chi l\'evade (raramente) per problemi contingenti di natura economica.<br />
E\' vero che davanti alla legge sono entrambi in difetto ma il dentista ci marcia e guadagna migliaia di euro al mese, il poretto che va a farsi levare un dente, ci arriva a fine mese con quei soldi \"risparmiati\".

Te guarda dove siete arrivati partendo dalla querela.

Torniamo al commento dell\'articolo: la prima volta l\'ing. Roccato ha querelato Paradisi e s\'è beccato una stangata nei denti, adesso vediamo come va a finire questa volta; io credo che anche stavolta si beccherà una botta sui denti e alle spese per l\'avvocato si aggiungeranno quelle per il dentista. Chiederà la fattura a tutti e due?

Non voglio far polemica, ma a volte le semplici opinioni vengono fraintese e classificate come offese personali.<br />
Il discorso è più generale.<br />
Purtroppo viviamo in tempi in cui si querela, si denuncia, si incolpa pubblicamente, ci si discolpa altrettanto pubblicamente, in un tourbillon di carte e controcarte che spesso fanno deviare l\'attenzione dalla reale questione. <br />
Non è il suo caso, avv. Paradisi, ma ne deve convenire.<br />

Oramai si dovrebbe sapere l\'esito.