Quantcast

Maiolati: i vincitori del Premio Regionale di Architettura Inarch-Ance Marche

architettura 3' di lettura 23/01/2009 - La prima edizione del Premio regionale di architettura, promosso dalla sezione Marche dell’Istituto Nazionale di Architettura (Inarch) con l’Associazione Nazionale Costruttori Edili Marche (Ance), patrocinio Regione Marche, ha i suoi vincitori.

Alta la qualità dei progetti che hanno messo in rilievo il rinnovato e positivo rapporto tra la committenza, sia pubblica che privata, i progettisti e le imprese costruttrici; rapporti che in molti casi hanno portato a realizzazioni a costi contenuti e in tempi rapidi. Rilevante anche la diffusa capacità di innovazione sia in fase di progetto che di realizzazione, spesso finalizzata alla valorizzazione del contesto ambientale.


Venerdì 23 gennaio, alle ore 17, a Moie di Maiolati, presso la Biblioteca La Fornace premiazione e presentazione dei lavori, con un incontro aperto al pubblico che prevede interventi di Adolfo Guzzini, presidente Inarch, di Maria Luisa Polichetti, presidente sezione Marche, di Massimo Ubadi, presidente Ance Marche e di Fulvio Irace editorialista de IL SOLE 24 ORE, che evidenzierà come “…qualità e innovazione siano spesso più riscontrabili nel cosiddetto territorio locale, piuttosto che nei grandi contesti urbani. La provincia consente di sprigionare creatività, innovazione, partecipazione al progetto”.


Per un intervento di nuova costruzione, premiato l’Istituto Professionale statale per i servizi alberghieri e la ristorazione di San Benedetto del Tronto. Vincitori: progettista Enzo Eusebi- Nothing Studio di Martinsicuro (TE); Committente la Provincia di Ascoli Piceno; Impresa:Edil Steel srl- Atessa (CH). Si tratta di una validissimo esempio di collaborazione e di integrazione dei soggetti coinvolti nel progetto, specialmente con la committenza pubblica. L’edificio, realizzato con un budget molto limitato e con breve tempo di costruzione, qualifica un contesto architettonico privo di specifiche connotazioni.


Per un intervento di Riqualificazione edilizia, premiata la nuova Mediateca di Moie Maiolati Spontini. Vincitori: progettista Nazzareno Petrini e Anna Serretti; Committente: Comune di Maiolati Spontini; Impresa: EDIL ATELLANA Soc. Coop. A.r.l (CE). Su una testimonianza di archeologia industriale (si tratta infatti del recupero della vecchia fornace di laterizi) si è intervenuti con un progetto significativo di come si possa riqualificare un’area dimessa. La nuova mediateca costituisce oggi un luogo di grande potenzialità per Maiolati Spontini, dal punto di vista della riqualificazione economica, sociale ed urbanistica. La qualità architettonica dell’intervento è data sia dal rispetto per la storia del luogo e sia dall’uso all’interno dei fabbricati di materiali contemporanei, compatibili con l’ambiente e capaci di creare spazi che rispondano alle esigenze del nuovo modo di lavorare e studiare, anche di un pubblico giovane.


Per un intervento realizzato da un giovane progettista, (under 40), gli edifici residenziali di Via A. Caro a Senigallia. Vincitori: progettista Marco Maria Ceccarelli; Comittente Sema Costruzioni snc di Senigallia; Impresa Globo costruzioni di Senigallia. Edifici esemplarmente integrati nel contesto urbano della città, attraverso una attenta lettura della storia e dell’attuale situazione. Un corretto rapporto forma-funzione unito alla capacità di integrare i materiali tradizionali con materiali nuovi. Assai felice l’uso del mattone faccia-vista e l’uso del colore.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 23 gennaio 2009 - 1569 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, san benedetto, Gabriella Papini, architetto, maiolati





logoEV
logoEV