x

SEI IN > VIVERE JESI > CULTURA
articolo

Biblioteca Ragazzi e Ludoteca, ora a San Giuseppe: risultati positivi e tante iniziative

4' di lettura
7508
di Maria Chiara La Rovere
redazione@viverejesi.it

bilioteca ragazzi e ludoteca

Da dicembre 2008 la Biblioteca Ragazzi e la Ludoteca La Girandola di Jesi hanno riaperto al pubblico presso i nuovi locali della Scuola Garibaldi in via S. Giuseppe 20. Il trasferimento dal cuore di Jesi al quartiere popolare ha avuto già grandi riscontri. Tante le iniziative previste, sinergia tra biblioteca, ludoteca e scuole, grande lavoro per l\'integrazione, valore di riferimento. Aumentano i bambini, anche gli stranieri.

La scelta: “portare due servizi fondamentali in una struttura vicina a quelle scolastiche, in cui è possibile accedere a piedi e in auto, in un quartiere popolare ad alta densità di immigrati: così si fa l’integrazione” - afferma convinta l’assessore ai servizi educativi Bruna Aguzzi, che ricorda anche l’impegno dei dirigenti dei due servizi: la direttrice della Biblioteca Planettiana Rosalia Bigliardi e il dirigente responsabile dei servizi per la persona e la famiglia Mauro Torelli.


E i risultati ci sono: 120 nuovi abbonati alla biblioteca, di cui 76 italiani e 42 stranieri, 965 le frequenze nei primi due mesi del 2009 (con bambini provenienti da tutte le zone di Jesi), 2.800 i libri dati in prestito. E per la Ludoteca, gli i scritti sono passati dai 40 del 2005 ai 120 attuali, oltre 40 i bambini stranieri, 750 le frequenze di gennaio e febbraio, in continuo miglioramento anche grazie alle comunicazioni diffuse nelle scuole e al passaparola.


Le impagabili operatrici della Biblioteca Ragazzi, Francesca Ciampichetti e Paola Pacci, ci mostrano entusiaste i nuovi locali. Circa 250 mq di spazi ampi, gradevoli e luminosi, in cui si integrano gioco e lettura, con stanze dedicate alle necessità delle diverse fasce di età e un ambiente centrale con divani e giochi per i più piccoli. La stanza per i bimbi da 1 a 7 anni, ha i libri gioco e animati, i racconti illustrati, fiabe classiche e racconti dal mondo, i primi libri didattici, nonchè i testi del progetto ‘Nati per leggere’, diretti anche ai genitori, sulle tematiche legate alla crescita, con manuali, guide e saggi. Poi c’è la stanza dei più grandi, uno spazio dove fare laboratori di lettura e scaffali con testi dedicati a varie età. Nella stanza archivio, invece, le rarità, i testi introvabili, 70 edizioni di Pinocchio tra cui la rarissima prima edizione di Franco Jacovitti; ci sono inoltre i percorsi tematici di lettura per gli insegnanti e l’archivio Luigi Grossi, noto autore per l’infanzia, senigalliese, che ha donato diversi testi. All’ingresso due scaffali: uno in cui alternare testi su diverse tematiche, uno fisso dedicato all’intercultura, con libri bilingua.


Tante le iniziative previste, come un seminario sul gioco e sulla lettura rivolto ad animatori ed insegnanti all’interno del quale troveranno spazio attività di laboratorio per diverse fasce di età, giochi di gruppo, giochi tradizionali di altre culture e una mostra del libro. Le prenotazioni arrivate hanno già esaurito le disponibilità fino a maggio. Obiettivo fondamentale, come ci spiegano gli operatori della Ludoteca Luca Kogoj e Gloria Focante, della cooperativa Forestalp di Sirolo, recuperare e diffondere la cultura ludica e gli spazi deputati al gioco, anche coinvolgendo le scuole.


Costo del trasferimento per il Comune: circa 16.000 euro. Fondamentale il contributo ottenuto nel 2008 dalla Fondazione Cariverona, 50.000 euro per il finanziamento del progetto ‘Una città per i ragazzi’, che prevedeva l’acquisto del ludobus (30.000 euro), l’acquisto di arredi esterni ed interni (10.000 euro), ancora da completare, il potenziamento dell’attività estiva della ludoteca nei parchi pubblici delle zone più disagiate della città. Parte del contributo, inoltre, dovrebbe essere usato per incrementare il personale della Ludoteca.


E anche quest’anno la Ludoteca parteciperà alla tradizionale ‘Giornata Mondiale del Gioco’, che segnerà l’avvio di un percorso volto a riprogettare cortili scolastici e aree verdi della città (il cortile della ludoteca in primis) restituendoli alla città.


Da marzo, inoltre, sarà in funzione una ‘Carte del Gioco’ ricaricabile, che consentirà, dietro pagamento di una cifra simbolica (ancora da decidere), di prendere in prestito i giochi e di accedere ai laboratori, “per responsabilizzare i bambini nell’utilizzo dei giochi come patrimonio comune” - precisa l’assessore.


Orario di apertura Biblioteca Ragazzi per prestito libri e attività di ricerca: dal lunedì al venerdì ore 15.00 - 18.30.

Orario di apertura Ludoteca Comunale per prestito giochi e giochi in sede: dal lunedì al venerdì ore 16.30 - 18.30.

Orario di apertura della mattina (solo per le scuole): lunedì, martedì e giovedì ore 9.00 - 13.00.

Per i bambini da 0 a 6 anni è necessaria la presenza di un adulto. Info: 0731 21388.



... operatori e assessore
... Francesca Ciampichetti
... bilioteca ragazzi e ludoteca
... bilioteca ragazzi e ludoteca
... bilioteca ragazzi e ludoteca


bilioteca ragazzi e ludoteca

Questo è un articolo pubblicato il 28-02-2009 alle 20:53 sul giornale del 28 febbraio 2009 - 7508 letture