Girolimetti sulla sosta: pagare per l\'effettivo tempo di utilizzo

parcheggi a pagamento 3' di lettura 05/03/2009 - Il consigliere comunale di Alleanza Nazionale - Pdl Gabriele Girolimetti ha presentato un\'interrogazione a risposta scritta sulla regolamentazione dei parcheggi.

Considerato che:

Desiderio giusto e legittimo dei cittadini e dei turisti a Senigallia è di pagare solo per il tempo reale in cui si è tenuto il proprio mezzo parcheggiato negli stalli, e visto che troppo spesso capita di versare monete per un importo superiore al tempo realmente sfruttato;

Rilevato che : Lo stesso Assessore Ceresoni in risposta a mie interrogazioni del : ( 28/11/05 ; 27/09/06 ; 27/02/08 ) faceva intendere che era intenzione sua, non so se anche della Giunta, di far pagare rispetto al tempo effettivamente utilizzato;

Constatato che : Dalle parole dell’Assessore Ceresoni in risposta alla mia interrogazione del 27/09/06: “ Questo richiede nel rapporto tra L’Amministrazione Comunale e la Società che gestisce i parcheggi un confronto in termini contrattuali rispetto alla nuova società che gestisce i parcheggi……” e continuava : “ La sua interpellanza è per me un promemoria per rimettere mano a queste cose, sono interessato perché il pagamento della sosta avvenga in modo più utile e più comodo per l’utente perché questo significa dare servizi per chi si muove all’interno della nostra città, Le chiedo quindi di ritornare sull’argomento insieme a fine anno ( 2006 ), è un impegno che prendo nei suoi confronti per poter lanciare questi due prodotti con una convenienza riguardo al pagamento con SMS dove dovremmo tarare una tariffa ridotta ovviamente, chi paga con SMS il parcheggio, non deve pagare di più perché altrimenti è un cattivo servizio. So che la città di Ancona da alcuni mesi ha avviato questo percorso abbassando le tariffe per chi paga con SMS. E’ un’ operazione che va codificata con la società che gestisce i parcheggi, va fatta una rinegoziazione in questo senso e per quanto riguarda il pagamento effettivo faremo una Campagna Pubblicitaria più forte”…… ( Ceresoni 27/09/06 )


Rilevato che : Quello dei Parcheggi a Pagamento è un problema che fin dal Riordino del Centro Storico del 2004, l’Opposizione solleva con forza, dichiarando che i parcheggi a pagamento sono troppi e pochi quelli liberi, ponendo così in difficoltà non solo i residenti e turisti, ma anche chi lavora e opera nel Centro Storico ;


LE CHIEDO : Come mai : Ancora non si è dato modo di pagare i parcheggi per il tempo effettivamente consumato? Come mai : Come mai non è stato fatto nulla dalla Giunta a tal riguardo, nonostante Ella lo ritenga utile e comodo, stando alle sue risposte alle mie interrogazioni del : 2005 , 2006 ; 2008 ? Quali sono stati infine : I rapporti intercorsi tra L’ Amministrazione Comunale e la ditta Appaltatrice riguardo le possibilità di perfezionare il Contratto e far si quindi che si gravi sempre meno sulle tasche dei cittadini, in merito ad un servizio che da molti viene ritenuto non congruo per chi vuole o deve parcheggiare nei parcheggi a pagamento a Senigallia .


da Gabriele Girolimetti
Consigliere comunale An




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2009 alle 14:14 sul giornale del 05 marzo 2009 - 4509 letture

In questo articolo si parla di gabriele girolimetti, parcheggi, politica, alleanza nazionale, parcheggi a pagamento


Ma l\'eventualità di abolire i parcheggi a pagamento non la prende in considerazione più nessuno?

Ma che è una relazione di servizio dei carabinieri? Non voglio esagerare ma quasi quasi scrive meglio Chiappa.........ahahhahhahahahahaha

Massimo73

io per lavoro giro veramente tanto e l\'unica figata l\'ho vista ad Alessandria (mi pare che si chiami Neos parking o Neos Park) e non capisco perché non l\'adottino anche qui da noi. Permette di pagare solo il dovuto e non becchi più le multe!

Anonimo

L\'eventualità di abolire i parcheggi a pagamento non la prende in considerazione nessuno dal momento che ci sono un sacco di parcheggi non a pagamento......<br />
Il lungomare è lungo 17 km........

La stessa interrogazione (perchè di \'interrogazione\' si tratta, e non di \'articolo\')del capogruppo An Pdl Gabriele Girolimetti la può trovare anche su www.pdlsenigallia.it<br />
Dotata pure di quella spaziatura che le renderà più agevole la lettura.

Scusa Paolo, se lo stesso estensore attacca scrivendo che \"il consigliere...ha presentato...\" e usando un\'improbabile terza persona, vuol dire che proprio non sa scrivere meglio.<br />
E poi, se si tratta di interrogazione, non è vietato scriverla in modo chiaro e leggibile, anzi.<br />
p.s. cò è il \"capogruppo AN Pdl\" ?<br />
<a href=\"http://www.sweetim.com/s.asp?im=gen&lpver=3&ref=11\" target=\"_blank\"><img src=\"http://content.sweetim.com/sim/cpie/emoticons/00020298.gif\" border=0 ></a><br />
<br />

Ciao Bucaniere, volevo solo suggerire (in qualità di caporedattorecapo del mio umile blog ahah) al Sig. Brick l\'esistenza di un\'impaginazione forse di più facile fruibilità, ma grazie per i tuoi rilievi di cui farò tesoro - come sempre - e che girerò volentieri. Però credo che \'capogruppo An Pdl\' significhi proprio \'capogruppo An Pdl\'.

A parte le solite polemiche, mi sembra che cercare di far pagare la sosta per il tempo reale sia una soluzione da ricercare.<br />
Ho letto, ma non ricordo dove, che in qualche città hanno in uso un carta elettronica con un cip lampeggiante, si attiva all\'inizio della sosta e si spegne quando si riparte, poi una volta esaurita si ricarica.<br />
Qualcuno ne sa qualcosa?

In effetti l\'impaginazione non è delle più felici; il linguaggio è quello di un interrogazione presentata da un consigliere comunale; nonostante questo è molto comprensibile quanto c\'è scritto e condivido pienamente: l\'amministrazione dovrebbe attivarsi per far pagare la sosta effettiva ai cittadini; deve esserci proporzione tra il servizio di parcheggio chiesto e pagato.

Allora d\'estate togliamo il pagamento in centro

Io trovo che la soluzione migliore sia quella del parcheggio dello stadio dove, guarda caso, il posto si trova sempre o quasi nonostante sia molto utilizzato.<br />
<br />
Disco orario per due ore per consentire la libera circolazione e il libero parcheggio a quelli che sono pur sempre liberi cittadini e non polli da spennare o volgari inquinatori. Poi, scadute le due ore, pagamento di 1 euro in modo che il cittadino non esageri nell\' \"appropriarsi\" di un pubblico parcheggio per l\'intera giornata. Inoltre nell\'ex antistadio ci sono tanti parcheggi blu quanti ce ne sono bianchi per consentire la sosta gratuita in alternativa.<br />
Io estenderei questo sistema a tutta la città, perchè, concettualmente, far pagare un parcheggio è un atto illiberale. Quando però quel parcheggio viene occupato per un tempo eccessivo (direi che le due ore sono giuste) diventa un\'appropriazione più che un normale parcheggio e, a quel punto, far scattare il pagamento non è più un atto illiberale, ma un atto di giustizia.

Quando avranno speso i soldi per i parcheggi multipiano, il problema dei parcheggi a raso non esisterà più.

Di questi parcheggi a multipiano ne sento parlare da secoli. Per me sono come Godot.<br />
Anzi, addirittura direi che sono come la metropolitana di superficie.

Sono come l\'inter che non piange anche quando i rigori fasulli li danno a loro.

Infatti, quando si capirà che su più piani si parcheggiano più macchine forse la situazione migliorerà; al lungomare d\'estate specialmente.