Girolimetti: è ora di mettere fine a questa esperienza politico amministrativa agonizzante

3' di lettura 18/03/2009 - \"Lunedi 16 marzo 2009 il Consiglio Comunale di Senigallia era chiamato a votare le controdeduzioni della Provincia alla Variante al PRG Arceviese, che interessa il territorio dal ponte dell’A14 fino a Casine\".

Tale Variante, già votata dal Consiglio Comunale di Senigallia, è tornata per ricevere il voto sulle controdeduzioni della Provincia la quale, ha sollevato alcune questioni, che proprio le forze d’Opposizione presenti a Senigallia avevano con forza rimarcato negli ultimi due anni. La Provincia, ha posto rilievi sulla scelta di comprendere, nei comparti di espansione, le aree a tutela integrale previste dal P.P.A.R. (Piano Paesaggistico Ambientale Regionale): Borgo Passera, Vallone, Bettolelle.



Dopo tali rilevi della Provincia, anch’essa amministrata dal Centrosinistra, la Giunta Comunale ha tolto l’espansione a Borgo Passera e con degli accorgimenti lasciato invariato Bettolelle e Vallone. Due diversi tipi di Centrosinistra dunque in Provincia e in Comune, due modi diversi di vedere la politica urbanistica che a Senigallia ha avuto una girandola ed un dimettersi di Assessori, tanto da averne avuti quattro in meno di due legislature: Bertolini, Stefanelli, Campanile e ora il futuro candidato a Sindaco Mangialardi. Come è possibile tutto ciò? Come può un Assessorato anche se spesso cambiato, fare scelte che proprio la Provincia appartenente allo stesso colore politico non approva?



Cosa succede nella politica senigalliese tanto da vedere anche una convocazione così importante andare deserta per mancanza del numero legale da parte della maggioranza? Da tempo la maggioranza a Senigallia è frantumata e sfilacciata, il numero legale che da diverso tempo non riesce quasi mai a garantire, è solo una piccola dimostrazione della divisione che regna tra gli ex Margheriti e gli ex Ds. Le liti sono sempre più violente e solo a stento i più fedeli riescono a nasconderle, dimostrando si fede ma anche tanta debolezza, il Sindaco forte della sua autorità e forza personale sembra non riuscire più a tenere le fila di una armata che risente del perdente e negativo clima nazionale e regionale.



Il Sindaco inoltre fra meno di un anno non ricoprirà più tale carica e dovrà lasciare il compito di rappresentare il centrosinistra forse all’Assessore Mangialardi che ha già iniziato la sua campagna elettorale, alla faccia delle primarie, tanto attese dalla base. Questo la dice lunga sulle condizioni di una Giunta ed una ex maggioranza che è costretta a tenere duro fino al 2010 sperando continuamente che le lacerazioni interne fra ex alleati non si trasformino come in alcuni casi è già successo (vedi Assessore Stefanelli) in vere e proprie guerre sanguinarie. L’autoreferenzialità non paga e di questo gli osservatori più attenti del Centrosinistra senigalliese se ne stanno accorgendo e mentre contano i giorni alla fine del mandato, cercano soluzioni alternative che possano dare qualche possibilità di vittoria alle prossime amministrative, da svolgersi insieme alle regionali per cui si temono catastrofi come quella sarda. Allora si evidenzieranno ad esempio sbagli come quello di non aver voluto un referendum cittadino, a non aver consentito l’audizione dei garanti referendari, a non aver voluto la Commissione d’Inchiesta sulla vicenda ex GIL…



A non aver agevolato insomma quel confronto che era doveroso non solo con le forze di opposizione che con forza lo reclamavano, ma anche con le forze della stessa maggioranza che troppe volte hanno ingoiato i rospi di una alleanza che, nata sulla autoreferenzialità, si è fin troppo spesso sfilacciata fino all’ultimo episodio della mancanza del numero legale sulle controdeduzioni alla Variante Arceviese. Le forze di opposizione credono che sia ormai giunto non solo il momento di dare l’alternanza a Senigallia, ma anche che sia meglio smettere con questa esperienza politico amministrativa agonizzante, a smettere con dei protagonisti che fino a qualche mese fa si credevano invincibili e immortali politicamente e che ora con sempre più sospetto si guardano l’un con l’altro e cercano soluzioni alternative!


da Gabriele Girolimetti
capogruppo consiliare Il Popolo della Libertà




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2009 alle 18:35 sul giornale del 18 marzo 2009 - 4339 letture

In questo articolo si parla di attualità, gabriele girolimetti, alleanza nazionale


Se l\'esperienza politico amministrativa è \"agonizzante\" come, da sempre, sostiene l\'inesistente (perchè non c\'è il gruppo) \"capogruppo consigliare\" del Popolo della Libertà, stiamo a posto.<br />
L\'attuale maggioranza arriverà a fine mandato e il PdL in Consiglio continuerà così, con 6 consiglieri appartenenti a 3 gruppi.<br />
Sarebbe proprio il caso di mettere fine a tutto.<br />

Bucaniere, su un argomento del genere mi aspettavo un\'opinione più puntuale, di quelle a cui ci hai abituato. Le cinque righe che hai speso qui sopra le avrebbe potute scrivere qualsiasi sostenitore dell\'attuale maggioranza ma non credo sia questo il tuo caso. <br />
Oggi, dai giornali, apprendo che era tutto previsto: anche la difficoltà a raggiungere il numero legale era stata, in qualche modo, preventivata. E, come dici te, se \"l\'attuale maggioranza arriverà a fine mandato...stiamo a posto\".

Forse la maggioranza arriverà a fine mandato tra mille difficoltà e mille malumori, ma la questione che Girolimetti pone è seria: c\'è una maggioranza che non ascolta più nemmeno se stessa, che guarda al 2010 con paura ed indecisione, che porta avanti una lotta interna a tutto scapito della città.<br />
Il fatto che la provincia faccia rilievi su quanto vuole porre in essere il comune è emblematico; tra l\'altro tra questa amministrazione è quella provinciale c\'è anche un collegamento abbastanza stretto; in provincia abbiamo diversi esponenti senigalliesi, primo fra tutti la presidente Casagrande.<br />
Speriamo in un cambiamento alle prossime elezioni, ormai assolutamente necessario.<br />

Pallina

Sarà pur noto che l\'assessore Mangialardi abbia, talora, la faccia come il ....fondoschiena, ma dire di non trovare parole per il comportamento delle minoranze che si sono permesse di non assicurare il numero legale al consiglio comunale e se ne sono vantate, mi pare veramente troppo! Suvvia, assessore si vergogni un pochino! Si ricorda come fu approvato quel piano e quali furono i tempi concessi per la discussione delle osservazioni? Se la giunta vuole continuare ad amministrare la città, senza tener conto dei tanti cittadini, che non ne possono più di veder continuare l\'avanzamento a tutto spiano della cementificazione, con buona pace dei verdi e senza che ciò, almeno, incida sui prezzi folli delle abitazioni, lo faccia! Non va bene, ma sia! Ma, almeno, se ne prenda tutta la responsabilita!

pallina

Off-topic

Caro Michele ti ho inviato un commento ma non lo vedo, come mai?

Off-topic

Ciao Pallina,<br />
per commentare è necessario registrarsi, altrimenti i commenti appaiono con due ore di ritardo, il tempo necessario alla redazione per controllarli.<br />
<br />
Nel caso del tuo commento, in cui esprimi forti critiche, perfettamente legittime ad un assessore, ho scelto di sconsigliarne la lettura a causa del tuo anonimato. Non è bello criticare senza firmarsi.<br />
<br />
Ti consiglio quindi di registrarsi, ci vuole solo un minuto e serve solo l\'indirizzo email.<br />
Potrai così leggere tutti i commenti sconsigliati e lo stesso commento verrebbe pubblicato senza problemi.

Nel merito (Variante al PRG Arceviese) non c\'è nulla da commentare perchè nulla vien detto dal \"capogruppo\".<br />
Dall\'opposizione mi aspetterei qualche idea sul punto, ma non ne vedo.<br />
Anzi i soli rilievi li ha fatti la Provincia, che è dello stesso colore politico (e chissà che avran detto sul fatto quelli del PdL in Consiglio Provinciale...).<br />
Come si vede, i rilievi dei \"sostenitori dell\'attuale maggioranza\" incidono molto più delle sparate sull\'agonia che non c\'è.<br />
E questo dovrebbe far riflettere sulle posizioni assunte da minoranze impalpabili.<br />
Io invece le vorrei abili ed attrezzate.

Quoto in toto la quarta riga.

Paola Martinelli pama946@libero .it

Off-topic

E\' la prima volta che mando un commento e non sapevo come funzionasse! Sai che sono un pò tardona per questo genere di cose, ma non ho alcun problema a registrarmi! Esprimere critiche fa parte della democrazia, non credo di avere insultato nessuno!

Off-topic

Grazie Paola.<br />
Se trovi difficoltà con la procedura di registrazione chiamami: 071.7921452

..e voglio abbondare!!<br />
\'Quoto\' pure quanto apparso sul Corriere Adriatico di oggi (19/3) a firma mtb. Sempre sulla Variante Arceviese mi pare che quanto riportato nell\'articolo sia proprio in linea con quanto espresso dal capogruppo Pdl di Senigallia. A chi non fosse sfuggito quall\'articolo non sarà sfuggito nemmeno il \'no comment\' in chiusura di un esponente dell\'attuale maggioranza, sfilacciata e in agonia.




logoEV