x

SEI IN > VIVERE JESI > CRONACA
articolo

Moie di Maiolati: presentato Cisincontra 2009

2' di lettura
1851
di Maria Chiara La Rovere
redazione@viverejesi.it

alunni
Firmata venerdì 20 marzo, presso la sede del CIS a Moie di Maiolati, la Convezione che vede impegnati il CIS e gli Istituti Scolastici della media Vallesina nel progetto educativo su tutela ambientale e qualità della vita, che ogni anno coinvolge più di 4.000 alunni. Finalmente anche nei 12 Comuni del CIS partirà la raccolta differenziata, a regime da ottobre.

Il CIS, società in house providing partecipata totalmente da 12 Comuni, e le scuole del territorio hanno presentato Cisincontra 2009. Presenti il presidente CIS Sergio Cerioni, Don Fabio Belelli responsabile della scuola dell’infanzia ‘Domenico Pallavicino’ di Moie, Patrizia Borocci responsabile progetti scuola per l’Istituto comprensivo di Cupramontana e Staffolo, Luigina Massaria dirigente scolastico Istituto comprensivo di Monte Roberto, Castelbellino, San Paolo di Jesi, Stefania Sbriscia dirigente scolastico Istituto comprensivo di Serra San Quirico, Mergo e Rosora, Romana Romagnoli vicaria Istituto comprensivo di Arcevia e Montecarotto e Nicola Brunetti dirigente scolastico Istituto comprensivo di Maiolati Spontini, Castelplanio, Poggio San Marcello.


Questi i temi di studio individuati per l’anno scolastico 2008-2009:


- Il progetto ‘La magia delle 5 R’: riduzione all’origine dei rifiuti, raccolta differenziata, riuso degli oggetti ancora utili, riciclo dei materiali utili, recupero di energia.


- Il progetto ‘Alla ricerca dei tesori nascosti’: i prodotti enogastronomici del territorio e i gioielli naturali come montagne, boschi, corsi d’acqua.


Il tema dei rifiuti illustrato ai bambini farà da apripista per il prossimo approdo della raccolta differenziata anche per i Comuni del CIS. “Il 26 marzo l’assemblea del CIS dovrebbe dare il via libera al Piano per la raccolta differenziata” – spiega Cerioni – \"ad aprile i consigli dei 12 Comuni dovrebbero approvarlo, in modo da iniziare a luglio ed entrare a regime ad ottobre. D’intesa con il CIR33, diffonderemo una campagna informativa, soprattutto nelle scuole per educare a comportamenti corretti”.


Il presidente ha inoltre sottolineato il supporto del CIS agli Istituti comprensivi, fornendo materiale didattico, personale qualificato per guide storico-naturalistiche sul territorio, un contributo di 1.500 euro ad Istituto e di 1.250 euro a ciascuna scuola dell’infanzia, acquistando la strumentazione di ciascun Istituto per un importo 1.000 euro.


E venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 maggio, ci sarà la consueta manifestazione finale “un momento di condivisione tra le scolaresche, apertura al pubblico della mostra sui lavori svolti, una giornata di animazione ludica e di esperienza comune”. “Ognuno di noi può fare qualcosa” conclude il dirigente Brunetti rivolgendosi direttamente ai bambini, curiosi e pieni di domande per sapere qualcosa in più sulle attività in programma.



... presidente Cis e dirigenti scolastici
... alunni


alunni

Questo è un articolo pubblicato il 21-03-2009 alle 23:07 sul giornale del 21 marzo 2009 - 1851 letture