x

SEI IN > VIVERE JESI > CRONACA
articolo

Staffolo: guerra tra pensionati, il Giudice riporta la pace

1' di lettura
1888
di Talita Frezzi
redazione@viverejesi.it

giudice
Pensionati, compaesani e forse anche ex amici. Ora in guerra per via di qualche frase troppo colorita. E’ finita alla sbarra la curiosa vicenda di un settantenne, della moglie e della figlia che, al culmine dell’esasperazione hanno denunciato per diffamazione un loro compaesano di 75 anni.
L’altra mattina, il giudice di pace del Tribunale di Jesi Luigi Tranquilli ha messo la parola fine alla vicenda giudiziaria, che tra denunce, controdenunce e rinvii, si trascinava dal 2002.

A far degenerare i già pessimi rapporti tra i due pensionati sarebbero stati i giudizi pesanti che il 75enne avrebbe espresso nei confronti del rivale, della moglie e dei costumi della loro figlia, al fidanzato di quest’ultima, in un incontro casuale al bar di Staffolo.

Denunciato per diffamazione, il 75enne – difeso in aula dall’avvocato Moreno Giaccaglia – è stato assolto in quanto “non era stata raggiunta la prova della penale responsabilità”.

Una soddisfazione ancora maggiore del legale, in considerazione della costituzione di parte civile della famiglia che tramite il legale Nazzareno Ciucciomei aveva chiesto un risarcimento per danni morali di 15.000 euro. Forse, ora a Staffolo tornerà la pace.


giudice

Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2009 alle 01:07 sul giornale del 25 marzo 2009 - 1888 letture