Elezioni: tutti i candidati in lizza per la poltrona di primo cittadino

3' di lettura 16/04/2009 - Chiamata alle urne per ben undici comuni del comprensorio senigalliese. C\'è gran fermento per il rinnovo dei consigli comunali che coinvolge praticamente tutte le cittadine e i paesini dell\'hinterland, fanno eccezione infatti solo Corinaldo e Senigallia.

Per molti comuni il quadro definitivo delle liste e soprattutto della scelta dei candidati a sindaco è ancora in fase di ultimazione, ma quasi ovunque si va delineando uno scontro a due. Già partita da tempo la campagna elettorale nei comuni di Ostra e Ostra Vetere.


Nella cittadina di Ostra le primarie del Pd hanno decretato Moris Mansanta, erede di Lorenzo Cioccolanti, che dopo due legislature lascia il governo cittadino. A sfidare l\'attuale assessore sarà Massimo Olivetti, ora consigliere comunale, a capo della lista civica Progetto Ostra ma sostenuto dal Pdl. A Ostra Vetere si ripresenta un déjà vue. Il sindaco uscente Massimo Bello, appoggiato dal centro destra, si ripresenta per chiedere agli elettori il rinnovo della fiducia e a sfidarlo, proprio come cinque anni fa, sarà sempre Lorella Campolucci, del Pd. A Castelcolonna il sindaco Massimo Lorenzetti, del centro sinistra e in carica da cinque anni, dovrà vedersela con Moira Biagetti, attuale consigliere comunale di minoranza e candidata per il centro destra.


Ricandidatura confermata a Castelleone di Suasa anche per il sindaco uscente del Pd Giovanni Biagetti. A sfidarlo, a capo di una lista civica sostenuta dal centro destra, sarà Alberto Brunetti, 40anni, funzionario del comune di Falconara. A Montemarciano lo scontro a due sarà tra Liliana Serrani, del Pd ed erede di Gerardo Cingolani alla guida del comune per dieci anni, e Maurizio Grilli, sostenuto dal Pdl. Situazioni più controverse e frastagliate invece a Ripe e Serra de\' Conti. A Ripe non può ricandidarsi il sindaco uscente Sandro Grossi, al termine del suo secondo mandato. Proverà a raccogliere il suo testimone Fausto Conigli, attuale vice sindaco, del Pd. Sul fronte opposto, invece, lo schieramento di centro destra sembra destinato a presentarsi diviso. Il Pdl appoggia ufficialmente il candidato Antonio Francesconi anche se una parte del centro destra potrebbe scegliere di schierare in campo un terzo candidato.


Tre liste sicure invece a Serra de\' Conti dove il sindaco Bruno Massi, del Pd, ha scelto di non ripresentarsi per impegni personali. E il centro sinistra si è diviso sulle candidature. Il Pd sosterrà l\'attuale assessore Arduino Tassi, appoggiato da a una parte del centro sinistra dal momento che il Partito Comunista dei Lavoratori ha scelto presentarsi con una lista propria a capo della quale figura l\'attuale consigliere comunale Giorgio Bendelari. Il Pdl invece punta tutto su Giorgio Fratini, consigliere comunale di minoranza. Centro destra invece ancora alle prese con le ultime trattative prima di ufficializzare i candidati negli altri comuni.


Ad Arcevia secondo mandato per il sindaco Silvio Purgatori che vorrebbe lasciare il posto all\'assessore Andrea Bomprezzi, del Pd. A Barbara si ripresenta per il centro sinistra il primo cittadino uscente Raniero Serrani e a Monterado il Pd ha scelto con le primarie l\'assessore Gianni Diamantini. Sembrano invece aver trovato la quadratura del cerchio a Belvedere Ostrense il Pdl sulla candidatura di Riccardo Piccioni, consigliere comunale di minoranza, e il Pd, che vorrebbe puntare su Sauro Petrini, attuale assessore.






Questo è un articolo pubblicato il 16-04-2009 alle 20:26 sul giornale del 16 aprile 2009 - 4001 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, sindaco