Quantcast

La qualità dello sport: convegno sulle buone pratiche verso un modello eccezionale

2' di lettura 17/04/2009 - Un confronto a tutto campo con tecnici e responsabili nazionali del Coni, del Credito sportivo, con gli Enti di promozione sportiva, con l’Associazione nazionale Comuni italiani. Un momento di studio e approfondimento a cui partecipano docenti universitari e rappresentanti dei Comuni all’avanguardia nel settore.

Un convegno per esaminare i progetti e le buone pratiche verso un modello di eccellenza. Ecco “La Qualità dello sport”, incontro-convegno organizzato dal Comune di Jesi e in programma sabato alle 9,30 al centro direzionale della Banca Popolare di Ancona, in via dell’Industria.


L’obiettivo – spiega l’assessore allo sport Bruna Aguzzi – è quello di analizzare la situazione attuale e individuare un percorso che possa contribuire a rafforzare la qualità dello sport in città, intesa come qualità nella vita sportiva ossia buone pratiche nello sport, preparazione degli istruttori ed educatori, sport come prevenzione e integrazione. Sport per tutti. Ma anche come qualità nella gestione, la buona gestione diretta e indiretta delle strutture sportive, gli aspetti economico-gestionali della gestione indiretta, le nuove forme di gestione. E la qualità nell’impiantistica cioè la certificazione degli impianti, l’accessibilità e multifunzionalità, la riqualificazione della rete degli impianti sportivi all’interno della riqualificazione urbanistica della città, le modalità di finanziamento e gli investimenti. Insomma, il seminario sarà una prosecuzione del Prg dello sport elaborato in città alcuni mesi fa”.


I prossimi passi che il Comune intende portare avanti saranno quelli della trasformazione da “regime di gestione degli impianti sportivi a quello di concessione – aggiunge la Aguzzi – che ci consentirà di mantenere i costi sotto controllo, di avere un uso maggiore degli impianti stessi e una maggiore responsabilità. Definiremo gli obblighi di concessione e modificheremo il sistema di assegnazione (provvisoria e definitiva) con una diversa ipotesi di gestione. Le modifiche dei regolamenti sono già avviate…”.

Il convegno di sabato con inizio alle 9,30 vedrà anche l’intervento delle autorità politiche e militari della Regione; poi un confronto tra i vari modelli eccellenti italiani, l’intervento del presidente dell’Istituto di credito sportivo Andrea Cardinaletti e del presidente della Consulta dello sport di Jesi Alberto Proietti Mosca. Si analizzerà lo studio di fattibilità per la riqualificazione del Palascherma e del Prg dello sport a Jesi. Le conclusioni, alle ore 17, saranno affidate all’assessore Aguzzi mentre a coordinare il convegno sarà il giornalista Andrea Carloni.





Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2009 alle 19:53 sul giornale del 17 aprile 2009 - 974 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, convegno, Talita Frezzi





logoEV
logoEV