Quantcast

Yabasta!: il TNT è sotto attacco

2' di lettura 26/04/2009 - Prendendo atto di cosa sta succedendo in Italia e nella nostra Jesi è doveroso condividere alcune riflessioni tra noi studenti delle scuole superiori. Le vicende a cui la cittadinanza sta assistendo tramite i giornali locali che riguardano il Centro Sociale Autogestito TNT di via Politi sono sintomo di un cancro che ha raggiunto anche le isole felici, quali la nostra città.

Per chi non lo sapesse il Centro Sociale è sotto attacco della Magistratura, in linea con quella crociata che il Governo ha intrapreso con il nome di “Sicurezza”.
Ma quale sicurezza? Forse quella che vuole eliminare ogni dissenso ed ogni espressione critica verso questa società!

Ricordiamo pertanto che noi del Collettivo Studentesco CortoCircuito siamo parte integrante del Centro Sociale e ci riuniamo all\'interno dello stesso.

Come faremo ad organizzare le prossime manifestazioni contro la riforma scolastica a Jesi ed organizzare il trasporto per chi è interessato a partecipare alle manifestazioni nazionali e regionali? Come faremo ad organizzare incontri e dibattiti con persone che di scuola ne capiscono sul serio? Come faremo ad aggiornarvi con volantini ed altro materiale di ogni ingiustizia che viene inflitta a noi studenti per poi decidere insieme come difenderci? In questi 2 anni di vita il Collettivo è stato in prima linea nel movimento dei ragazzi/e (jesini e non) che, con il cuore, cercano di rendersi protagonisti della propria vita.

Il Comune e il Sindaco di Jesi si sono impegnati a risolvere il problema della locazione del Centro Sociale. Staremo a vedere.

In ogni caso noi siamo ancora dentro e pronti a difendere uno spazio che è radicato a Jesi da ben 21 anni e che rappresenta per noi un luogo di libertà nella nostra città. Il nostro appello è rivolto ai ragazzi/e che credono che ancora ci debba essere giustizia e libertà di parola. E\' rivolto ai ragazzi/e che partecipando alle nostre iniziative e a
quelle del Centro Sociale tutto (mostre, cineforum, concerti, dibattiti) si sono sentiti vivi come ci sentiamo noi più che mai mentre le organizziamo.

Invitiamo pertanto tutti quanti alle prossime iniziative che il Centro Sociale TNT e quindi il Collettivo CortoCircuito proporrà in città.

Vista la solidarietà che molti (associazioni e singoli) hanno espresso in questi giorni nei nostri confronti, il Centro Sociale ha deciso di entrare in Assemblea Permanente.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2009 alle 00:17 sul giornale del 25 aprile 2009 - 987 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, marche, associazione, ya basta!, tnt, Ya Basta! Marche





logoEV
logoEV