<| /yobee 2>

Pd: recuperiamo terreno per le elezioni del 2010

stefano schiavoni 2' di lettura 12/06/2009 - Il Pd prova a rimboccarsi le maniche recuperando il terreno perso alle Europee in vista soprattutto delle amministrative 2010. Ieri sera il direttivo del Partito Democratico si è riunito, su convocazione del segretario Fabrizio Volpini, per discutere il calo di voti riscontrato anche a Senigallia e soprattutto per mettere a punto una strategia per il futuro.

Ieri il monito di Volpini era stato piuttosto violento. Oltre ad assumersi le proprie responsabilità, il segretario del Pd aveva anche strigliato il suo staff \"accusato\" di non aver fatto abbastanza. E ieri sera il confronto.


\"Ci prepariamo alla riunione del direttivo decisi a non mollare -ha detto Volpini prima di entrare in riunione (fissata per le 21,30)- da parte di molti collaboratori ho avuto segni di incoraggiamento e di condivisione sull\'obiettivo che ci siamo dati che è appunto quello di riprenderci i voti persi. In quanto al mio staff, con loro mi confronterò tra poco\". Il Pd cerca di gettare acqua sul fuoco e si dice intenzionato a non correre il rischio di cedere il governo cittadino al centrodestra.


\"Sono realisticamente portato a pensare che possiamo recuperare i punti persi alle elezioni europee continuando a governare la città e a dare risposte ai cittadini -afferma il capogruppo Pd Stefano Schiavoni- l\'analisi del voto non è del tutto negativa. C\'è stato un calo ma è da attribuire alla tipologia del voto, a livello europee contano meno persone e programmi. Una flessione però c\'è stata ma Senigallia insieme a Jesi è la città della provincia che ha tenuto meglio\". Partito Democratico è passato dal 44% del 2004 al 46,% delle politiche del 2008 fino al 35,64% delle ultime consultazioni europee. \"Il segnale dato da Volpini è di responsabilizzare la segreteria del partito e fa bene -aggiunge Schiavoni- perchè c\'è da rimboccarsi le maniche e lavorare molto. Fabrizio Volpini deve restare alla guida del partito almeno fino al congresso perchè ha fatto bene il suo compito. In vista delle elezioni del prossimo anno arriveremo al voto senza danni per il centrosinistra. Siamo un governo reattivo, abbiamo una città invasa dalla gente, i media si interessano a noi, la cultura guarda a Senigallia. Abbiamo molti giovani che ci sostengono ed è a loro che vogliamo lasciare una città reattiva e che si proietta verso il futuro\".


Sull\'exploit dell\'IdV (che non si è mai sbilanciato sull\'alleanza con il Pd per il 2010) che a Senigallia ha ottenuto il 10%, il capogruppo si dice contento. \"L\'IdV è con noi in maggioranza e siamo contenti -aggiunge- è con questa alleanza (Verdi compresi) che speriamo di poter preparere il programma elettorale\".






Questo è un articolo pubblicato il 12-06-2009 alle 19:37 sul giornale del 12 giugno 2009 - 4058 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, stefano schiavoni





logoEV