Attivati gli ispettori ambientali sul territorio

rifiuti san silvestro2 1' di lettura 08/08/2009 - Il Comune di Senigallia ha attivato una convenzione con il CIR33 per rendere operativa la figura dell’Ispettore Ambientale, che opererà sul territorio cittadino allo scopo di intensificare la vigilanza e la tutela dell’ambiente contro ogni forma di inquinamento.

L’Ispettore Ambientale potrà esercitare il suo compito attraverso azioni concrete, volte a limitare l’abbandono di rifiuti sul territorio e in generale a contrastare le violazioni alle norme dettate dalla legislazione vigente. La convenzione prevede che gli ispettori ambientali saranno due, nominati tra i dipendenti del CIR33, e prenderanno servizio fin dai prossimi giorni per svolgere il loro compito sul territorio comunale.



Qui di seguito forniamo un elenco dettagliato delle principali mansioni che svolgeranno:


vigilanza e controllo del regolare conferimento dei rifiuti urbani e assimilati nei vari contenitori dedicati alla raccolta a livello domiciliare e stradale, con verifica dello stato dell’igiene ambientale;


vigilanza e controllo sulla tutela del patrimonio dei beni strumentali alla gestione dei servizi ambientali (cassonetti, contenitori per la raccolta differenziata, isole ecologiche);


controllo sull’evasione della tariffa per la gestione dei rifiuti urbani e/o sulla corretta denuncia dei dati relativi al computo della stessa tariffa;


rilevazioni statistiche sulla percezione di soddisfazione del cittadino relativamente ai livelli di servizio svolti dal Gestore; controllo di eventuali concentrazioni di rifiuti che richiedano interventi rapidi supplementari da parte del Gestore;


comunicazione tempestiva al Corpo di Polizia Municipale dell’avvenuto riscontro di violazioni, anche rientranti nella competenza dell’Amministrazione provinciale; informazione ai cittadini e alle imprese sul corretto conferimento dei rifiuti e sui servizi di raccolta differenziata e recupero;


promozione della tutela ambientale e controllo sull’efficacia dei servizi svolti dal Gestore.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2009 alle 17:13 sul giornale del 08 agosto 2009 - 4282 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, rifiuti san silvestro2


Cominciassero a fare una bella ispezione sul parcheggio del Cityper lato fiume Misa così si accorgono di quella bella discarica a cielo aperto ove ora è coperta dalla vegetazione che nessuno provvede a rimuovere.

spero che li becchino tutti quei ignoranti che lasciona l\'immondiza in ogni anglo della città, pero che riescano ad applicare la nuova norma strdale che prevede un ammenda da 500 a 1.000 euro a chi abbandona o lancia immondizia in strada.

Come al solito, dimostriamo di essere un paese di incivili.<br />
<br />
Ci trinceriamo dietro la scusante che la cosa pubblica non funziona senza pensare che \"la cosa pubblica siamo noi\".<br />
In un paese civile gli ispettori, la polizia dovrebbero servire a controllare un\'esigua minoranza di persone che delinquono, da noi ci vogliono polizia e ispettori per controllare che si mettano in pratica le minime regole del vivere comune.<br />
<br />
Come al solito dimostriamo di essre un paese di incivili.

hahahah... se la cantano e se la suonano! un po\' come Moggi...

\"...gli ispettori ambientali saranno due, nominati tra i dipendenti del CIR33...\"<br />
\"...controllo sull’evasione della tariffa per la gestione dei rifiuti urbani e/o sulla corretta denuncia dei dati relativi al computo della stessa tariffa;...\"<br />
Come a dire, al primo punto, che i disservizi saranno solo per colpa degli utenti...<br />
Sul secondo punto, mi vien da pensare... visto anche tale compito aggiuntivo e un pò, anzi molto qualificato, non è che costoro avranno la \"puzza sotto il naso\", ed eviteranno quello che era lo scopo principale della loro attività, o almeno così si diceva che fosse...quella di aprire i sacchetti e controllarne il giusto conferimento ?<br />
Franco Giannini <br />

Commento modificato il 08 agosto 2009

Consiglio anche di verificare, tramite gli ispettori, come mai:<br />
<br />
1) dall\'ammontare della Tarsu <b>non</b> sono scalati gli importi del conferimento dei rifiuti all\'Isola ecologica sull\'arceviese. Vi autorizzo a prendere come campione la mia cartella;<br />
<br />
2) per scaricare la differenziata all\'isola di cui sopra si debbano fare file interminabili (pare che ora i sacchi si debbano pesare per forza!) e spaccarsi la schiena e le spalle per scaricare i rifiuti nei container;<br />
<br />
3) Mariangela Paradisi (e tanti come lei, per esempio tutti quelli che scaricano di tutto nel cassonetto di via Giardino, con grave pericolo per il traffico: leggasi, sacchi di mondezza in mezzo alla strada) si sta rompendo le scatole di fare la brava ecologista e prima differenzia i suoi rifiuti riducendo a discarica il suo giardino, poi carica l\'auto con i rifiuti a mo\' di camion della nettezza urbana, indi prova ad andare a conferirli all\'isola ecologica sull\'arceviese e, infine - vinta dal caldo, dalle difficoltà e dalla burocrazia e non collaborazione delle istituzioni e degli addetti - butta tutto nella indifferenziata (carta; plastica; vetro; scatolette di cani e gatti), vale a dire nel buzzico di casa sua, in attesa che passi il camion della nettezza urbana due volte la settimana. <br />
<br />
P.S. E se mettessi su un piccolo commercio per offrire l\'uso del mio buzzico a chi vaga disperato con la mondezza in macchina? Che so, cinquanta centesimi a sacchetto. Che ne dite? Magari mi ci ripago la TARSU...

subito!<br />
<br />
Come al solito domostro di essere un incivile.<br />
<br />
e aggiungo:<br />
<br />
e come al solito credo di essere il più civile del mondo.

Commento modificato il 08 agosto 2009

...proprio sicuro che anche tu, come tanti in una strada di campagna vedo fare, non hai mai lanciato dal finestrino dell\'auto un sacchetto d\'immondizia? <br />
<br />
Bene, se non l\'hai mai fatto sei civilissimo, ma forse dovresti anche capire che senza più la possibilità di conferire l\'immondizia nei cassonetti, in assenza di addetti che agevolino l\'operazione all\'Isola Ecologica e/o in assenza di tempo, spazio domestico e auto per la gita all\'isola di cui sopra, spesso per i cittadini che - come me, per esempio - non \"godono\" della raccolta differenziata, la battaglia dei rifiuti si fa dura. <br />
<br />
Poi, come sempre, ci sono gli incivili. Compresi, magari, chi civile dovrebbe esserlo per ruolo pubblico. <br />
<br />
Ma tu, come al solito, preferisci generalizzare. Comodo e liberatorio.

Certamente se si vuol descrivere una situazione senigalliese in cui torme di cittadini infuriati girano con la bava alla bocca nelle notti di luna piena all\'affannosa ricerca di un cassonetto dove depositare i loro rifiuti.<br />
Allora non c\'è dubbio è \"la cosa pubblica\" che non funziona.<br />
<br />
Se invece si vuol descrivere una situazione incui spesso la gente butta per strada le buste dell\'immondizia perchè ( se abita in campagna ) si accorge di aver superato il cassonetto e non vuole tornare indietro o non vuole tenersi in macchina l\'immondizia fino al ritorno.<br />
Una situazione in cui per la differenziata ci rimane difficile rispettare i tempi.<br />
Una situazione in cui per non fare una telefonata e farsi venire a prendere i rifiuti ingombranti (il servizio esiste, l\'ho sperimetato ed è efficente, metti fuori le cose quando te lo dicono e vengono a prendersele) scaricano letti, materassi bidè o quant\'altro nel primo posto che trovano.<br />
<br />
Allora ribadisco: siamo un paese di incivili.

Differenziare è un dovere morale e civile verso i nostri figli, per non lasciare alle future generazioni un mondo moribondo e soffocato dagli scarti di una società che ci vantiamo di definire civilizzata.<br />
E non ci sono scusanti, ne c\'è da colpevolizzare istituzioni o ammnistrazioni. Un mondo sano e pulito lo dobbiamo volere noi cittadini, primo e fondamentale tassello della società civile.<br />
Chi non capisce queste cose, purtroppo non ha capito il significato della parola vita.<br />

Sono d\'accordo, gatini. Differenziare è un dovere. Pretendere che il doveroso impegno di noi cittadini non sia reso vano dalle eventuali inefficienze della pubblica amministrazione, è un diritto.

Da anni invio foto-documentazioni di eco-banditismo a mangia-mangia-&-soci-pennivendoli . Quando non mi hanno volutamente ignorato, mi hanno chiesto una tardiva e becera delazione! <br />
2 ispettori amb. è la barzelletta di ferragosto!<br />
Il 3 agosto alla &-compagnucci, di cui sopra, inviavo:<br />
diversamente dai vs. ridicoli (vedi foto) cartelli, a Falconara hanno installato 12 videosorveglianze contro gli ecobanditi, che ancora alle 18 d\'oggi avevano impestato l\'isola eco di via delle caserme. Licaone arrosto-bollito<br />
<br />

Confesso di non sapere come funziona la differenziata e di non riconoscere cosa si butta nella pattumiera marrone e cosa no.<br />
<br />
Sono un incivile.<br />
<br />
Ho solo qualche accortezza: <br />
la rumenta (come si dice a Zena) non me la inietto, non me la sniffo e non me la fumo;<br />
non stacco la spina ai miei simili malati;<br />
non mi trombo i bambini; <br />
do da mangiare agli affamati ma una volta sono rimasto deluso quando un mendicante mi ha chiesto soldi dicendo che aveva fame. Io gli ho detto: \"ok, vieni con me al bar che ti compro un panino\" e lui è scappato perchè evidentemente la sua non era fame ma voglia di qualcosa di buono; <br />
non mi faccio prendere dall\'ira;<br />
non cerco vendette;<br />
non alzo le mani;<br />
etc. etc.<br />
<br />
Purtroppo i miei valori sono antichi.<br />
Però, a pensarci bene, non sono incivile.<br />
Solo che appartengo ad un\'altra civiltà.<br />
<br />

Hai fatto un bel quadretto di come sei.....peggio di molti....ma non ci crederai meglio di tanti....

Tarcisio Torreggiani

Credo che gli ispettori tutto sommato servano per cui trovo le polemiche sulla loro immissione sterili.<br />
<br />
Chiedo invece alComune e al CIR 33 che ci illustrino con parole comprensibili a tutti (quindi anche a me) il percorso che fa l\'immondizia casalinga e il suo smaltimento.<br />
<br />
Ritengo questa chiarificazione necessaria, perchè ancora in molti sono convinti che alla raccolta differenziata faccia seguito lo smaltimento indifferenziato (almeno in gran parte)<br />
<br />
Grazie al Comune e al CIR 33 per l\'esauriente risposta.




logoEV