Quantcast

Guardia di Finanza: a colloquio con il capitano Vittorio Angelini

Capitano Vittorio Angelini neo comandante GdF Jesi 2' di lettura 31/08/2009 -

La Compagnia Guardia di finanza di Jesi ha un nuovo comandante. Nei giorni scorsi si è svolto l\'avvicendamento tra il capitano Walter Mela e il neo comandante, il parigrado Vittorio Angelini. Proveniente dal Nucleo di polizia tributaria di Caserta, abbiamo incontrato l\'ufficiale per una prima valutazione sul nuovo incarico.



Dopo aver brillantemente guidato le fiamme gialle jesine dall\'ottobre 2005 al luglio 2009, nel passaggio da tenenza a comando compagnia, il capitano Walter Mela è stato trasferito al nucleo di polizia tributaria di Perugia. Al suo posto, il capitano Vittorio Angelini, 34 anni da poco compiuti, proveniente a sua volta dal Nucleo di Polizia tributaria ma di Caserta. Originario di Avezzano, in quella provincia de L\'Aquila tartassata dal sisma, l\'ufficiale è laureato in Giurisprudenza e Scienze Managerali.

Capitano, di cosa si occupava al Nucleo di Caserta?
\"Ho comandato la Sezione Tutela Economia dal 2005 e mi occupavo prevalentemente di attività di polizia giudiziaria delegata dalla magistratura - ci spiega il neo comandante - ho diretto articolate indagini nei settori degli appalti pubblici e dei reati contro la pubblica amministrazione, nonché in materia antiriciclaggio\".

Come vede Caserta adesso che l\'attende una zona operativa decisamente diversa?
\"La realtà casertana è indubbiamente molto più complessa, caratterizzata da un contesto ambientale dove la criminalità, nelle sue più variegate forme, risulta essere sempre più diffusa, trasversale e attrezzata, oltre che pericolosa in particolare sotto il profilo economico. Jesi si presenta oltre che con un nuovo incarico, anche con un territorio completamente differente dal precedente, ma non meno impegnativo, specie se consideriamo la presenza di numerosi soggetti economici di piccole e medie dimensioni. L\'assenza di grandi centri metropolitani ha garantito una scarsa penetrazione della criminalità organizzata nel tessuto economico della Vallesina, dove è cresciuta la piccola e media imprenditoria nei settori dell\'agricoltura, dell\'elettro-meccanica e della manifattura\".

Un lavoro complesso che sta iniziando con uno studio del territorio, quello del capitano Angelini. In effetti il reparto delle fiamme gialle di Jesi ha una vasta competenza territoriale che si estende per 1500 chilometri quadrati complessivi, cioè 3/4 dell\'intera Provincia di Ancona considerando anche le due tenenze di Osimo e Fabriano, con 37 Comuni (4/5 del totale provinciale).






Questa è un'intervista pubblicata il 31-08-2009 alle 19:19 sul giornale del 31 agosto 2009 - 7936 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia di finanza, Talita Frezzi, intervista





logoEV
logoEV