Quantcast

San Paolo di Jesi: turisti e albergatori in visita per \'Mondo Rurale\'

2' di lettura 14/09/2009 - Positivi i numeri della seconda edizione di “Mondo Rurale”. 200 visitatori tra albergatori e turisti, 8 realtà locali e diversi prodotti tipici in vetrina, incontri e dibattiti per tre giornate di successo.

Bilancio in attivo per la seconda edizione di “Mondo Rurale”. Nei tre appuntamenti di settembre San Paolo di Jesi ha accolto circa 200 visitatori arrivati con autobus organizzati o autonomamente per scoprire tipicità e bellezze del territorio.

Albergatori e operatori della costa, semplici interessati, molti turisti da Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio: le piccole realtà dell’entroterra marchigiano fanno gola, insomma, ma necessitano di essere svelate, in qualche modo “sbandierate” se si vuole dare loro nuova linfa. Questo il messaggio dell’amministrazione sanpaolese, in periodi in cui “c’è bisogno di intercettare le esigenze dei cittadini e delle categorie produttive locali – commenta l’assessore alle Attività Produttive del Comune di San Paolo di Jesi Angelo Zannotti ‒ questo ciclo di incontri ha portato qui visitatori che hanno apprezzato panorami, centro storico, genuinità e semplicità di gente che produce qualità, ancora con metodi genuini e con passione”.

Otto le realtà locali che hanno aperto le loro porte al pubblico, svelando fasi di lavorazione, segreti e strumenti. Vino, olio, piante officinali e aromatiche: queste le ricchezze in vetrina nel piccolo centro della Vallesina, viste e raccontate anche direttamente nei vigneti, negli uliveti e nei campi.

Numerosi gli argomenti affrontati durante gli incontri pubblici, tra le peculiarità della filiera corta, la garanzia del Distretto Rurale di Qualità Colli Esini ‒ un marchio di qualità dell’accoglienza che si sta diffondendo nelle nostre terre – l’importanza dell’alimentazione sana e della conoscenza dell’enogastronomia del benessere. Ma non sono mancati i cenni alla storia e alle tradizioni di San Paolo: in primis, la storica Cavata delle zitelle, la rievocazione nata nel 1702, che tornerà anche quest’anno nei giorni 7 e 8 dicembre.

Tra i relatori, Riccardo Maderloni, presidente GAL Colli Esini San Vicino, Luciano Neri, responsabile dell’area Agricoltura – Settore Sviluppo Economico della Provincia di Ancona, Raffaele Pastore, medico chirurgo fitoterapeuta, Riccardo Ceccarelli, storico del territorio. Il sommelier Sauro Boria ha invece fatto da Cicerone ai visitatori, dal viaggio in autobus alle cantine.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2009 alle 17:55 sul giornale del 14 settembre 2009 - 1296 letture

In questo articolo si parla di politica, Comune di San Paolo di Jesi, mondo rurale





logoEV
logoEV