Cameruccio e Falchetti: \'Cambiamo il progetto per l\'area Ex Sacelit\'

sacelit italcementi 5' di lettura 16/09/2009 - Rivolgiamo questo appello, oltre all\'attuale amministrazione, a tutte le persone interessate alla bellezza e al godimento della vivibilità di Senigallia, abitanti e non solo, che a vario titolo e secondo le diverse sensibilità, si sentono di partecipare alla crescita di un dibattito su ciò che sorgerà in quest\'area centrale e marittima che ci riguarda tutti, nonostante la scarsa pubblicità comunale.

Innanzitutto, lamentiamo lo scarso coinvolgimento pubblico nella definizione di un progetto per un\'area che, nonostante privata, modificherà pesantemente il volto della città, anche e soprattutto nell\'interesse del turismo. Vorremmo esprimere i seguenti dubbi ed osservazioni in merito al piano di lottizzazione convenzionato “Polo turistico Sacelit-Italcementi” che speriamo possano portare ad un ripensamento del piano stesso. E` evidente l\'importanza strategica di tale progetto nel definire il futuro aspetto della città. Il Comune in quanto gestore del territorio cittadino può e deve vagliare ed in caso chiedere una revisione del piano di iniziativa privata.

Il piano è eccessivo: - 7 torri residenziali per un totale di 168 residenze. -un nuovo grande impianto ricettivo a 5 stelle 100 camere con annesso centro congressi ( entrambi di dubbia utilità ). -una piazza di 2600 mq. ( che per ora altro non e` che un immenso ovale in cubetti di porfido, più che una piazza un accumulatore di calore). -un museo civico non meglio definito. -una serie di esercizi commerciali. -Parcheggi per un totale di 400 posti auto.

Sembra strano ed illogico concentrare così tante funzioni ed in tale quantità in una area limitata e già altamente intasata dal traffico urbano. Il rischio è quello di collassare la circolazione lungo la statale in uno dei punti più delicati tra stazione, i 2 lungomare, il centro storico, il rione Porto. Le misure urbanistiche previste come la rotatoria davanti alla stazione, e il nuovo ponte carrabile, necessarie per far fronte alle esigenze del nuovo piano di lottizzazione, non faranno altro che intensificare il traffico nel centro della città. Il buonsenso urbanistico vorrebbe invece concentrare le aree residenziali più dense della città in zone periferiche più facilmente gestibili. Sembra strano che se da un lato per cercare di liberare dal traffico la intasatissima ss16 l\'amministrazione prevede di realizzare una nuova strada complanare, dall\'altro, dà il suo benestare ad un piano di lottizzazione che data la sua dimensione intaserà la ss16 proprio nel suo punto più delicato. Vorremmo ricordare che 168 residenze significano 3-400 persone almeno, le quali quotidianamente durante le 24 ore prenderanno le loro macchine e si sposteranno, a questi vanno aggiunti i clienti ed i lavoratori del centro congressi- hotel, del museo, e delle attività commerciali. Questo piano è evidentemente sovradimensionato e determinerà un disagio assolutamente da evitare.

Di contro se, come molto possibile, gli acquirenti dei super-appartamenti non fossero dei residenti stabili ma degli investitori residenti altrove, o come spesso succede per gli appartamenti sul lungomare, dei residenti esclusivamente estivi, ci ritroveremmo d’inverno con un quartiere fantasma, imponente, squallido e deserto, a deturpare il volto cittadino caratterizzato dalle moderate altezze dei due piani dell’adiacente centro e dalle piccole case del lungo mare. Dal punto di vista progettuale vorremmo esprimere dubbi sul progetto dell\'architetto Portoghesi. I riferimenti stilistici alle gentili architetture militari, al foro, ... appaiono retorici ed avulsi da una ricerca architettonica contemporanea. Il piano che ne deriva risulta disomogeneo e scollegato dal contesto, tant\'è vero che in nessuna delle viste si ha il coraggio di mettere lo sfondo reale. Un progetto che né si integra con l\'esistente bellezza ( quella sì, gentile ) del territorio, né osa proporre soluzioni di una bellezza innovativa, o perlomeno di gusto moderno che non sfiorisca in una stagione, per assestarsi su una mediocrità estetica semmai dignitosa per una zona di nuovo insediamento, leggasi periferia (in effetti sembra un banale progetto edilizio e non il disegno di un area strategica per il futuro del turismo), di certo inadeguata a caratterizzare l\'area tra centro storico e darsena.

Inoltre, il nostro blasonato architetto è già stato protagonista di diversi progetti molto criticati, tra i quali un enorme centro ricettivo sulla riva del mare in un’area protetta del Gargano (Vieste), finito in tribunale e giudicato da una sentenza (definitiva) un\'alterazione delle bellezze naturali (oggi inutilizzato); un progetto assolutamente sconsiderato alle porte del centro storico di Bassano del Grappa (“Le Vele”) rigettato dalla cittadinanza a gran voce, che lo confermano ai nostri occhi come un architetto che dietro le sue decorazioni, nasconde una progettazione banale, mediocre e dettata da logiche di mercato, privo di un vero rispetto per i luoghi dove interviene. A Rimini si trova ancora un altro esempio di intervento disarmonico e invasivo (quartiere Leon Battista Alberti). L\'impressione è quella di essere di fronte ad una enorme occasione sprecata tramutatasi in uno scempio. Il progetto nasce già vecchio e antiquato dal punto di vista formale, tecnologico e concettuale, ciò è palese ed evidente a chiunque abbia un minimo di confidenza col mondo architettonico contemporaneo. Non si capisce come con tali presupposti si possa credere di definire un progetto in grado di rilanciare il futuro del turismo Senigalliese.

In fine vogliamo aggiungere la nostra appartenenza a un gruppo creatosi in internet chiamato CAMBIAMO IL PROGETTO PER L\'AREA EX-SACELIT DI SENIGALLIA consultabile a questo indirizzo http://www.facebook.com/group.php?gid=112686643089 nel quale si possono trovare ulteriori osservazioni a riguardo e che nel giro di qualche settimana ha già ottenuto oltre 300 iscritti, evidenziando un dissenso verso questo progetto comune a più persone. Vorremmo rendere chiaro che alla base di questa lettera non c\'è nessuna presa di posizione di colore politico, ma una sincera premura verso il futuro di Senigallia.

da Nicola Cameruccio e Enrico Falchetti




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2009 alle 12:34 sul giornale del 16 settembre 2009 - 6805 letture

In questo articolo si parla di attualità, sacelit, paolo portoghesi, Nicola Cameruccio, Enrico Falchetti


Come diceva l\'Architetto Portoghesi che si era ispirato al centro storico di Senigallia, a me pare un\'ispirazione più meneghina con le tante torri Velasca o palazzo delle bretelle come la chiamano i milanesi. Poi quella bella galleria che tanto assomiglia alla Vittorio Emanuele. Può anche darsi che la ciminiera l\'abbia vista come la guglia del Duomo ma senza Madunina. Ci mettiamo la piazza ovale che tra l\'altro con le abitazioni che fanno da perimetro a Piazzale Nino Bixio, non so come si possa chiamare una piazza sul mare, ci manca solo il Vescovado e la Terrazza Martini. Per fortuna che anche noi abbiamo la Piazza Diaz senza terrazza. Scherzi a parte, come la nota trasmissione TV, nell\'area occupata dalla ciminiera, mi inventerei una specie di stazione termale marina e relativo centro benessere con un bel parco immaginando il camino come un\'albero di alto fusto. La parte occupata dalla ex Sacelit la dedicherei alle abitazioni con un\'altezza di molto inferiore al progetto attuale che contrasta con le case circostanti.

Commento modificato il 15 settembre 2009

Avevo già aderito al gruppo su FB e sottoscrivo le preoccupazioni espresse da questo articolo. Temo però che sia tardi per rimettere mano al progetto e che questa non sia altro che una civile protesta a futura memoria. Quando questa lottizzazione sarà finita, le Piramidi al suo cospetto sembreranno una graziosa casetta con i gerani alle finestre.<br />

Ma in tutto questo il Comune che cosa c\'entra? <br />
Non parliamo mica di uno scempio urbano. Parliamo di estetica. Condivisibile o meno, è di un privato. Dal momento che quello che ne verrà non è uno scempio architettonico, il Comune ha dato il suo benestare. Andate da Lanari a protestare, non dall\'Angeloni!


solo una parte delle critiche di Falchetti riguardano il fatto estetico: una buona parte del suo intervento riguarda la congruità di un intervento edilizio di tale rilevanza a due passi da un consolidato Centro Storico e al centro di una città con una viabilità già precaria del suo<br />
<br />
vengono criticate scelte urbanistiche e di pianificazione della Città, che, fortunatamente (?) sono ancora competenza dell\'Amministrazione Comunale, ancora non le abbiamo delegate ai costruttori<br />
<br />
inoltre: l\'Angeloni ha consumato elogi per il progetto di Portoghesi, neanche fosse un agente immobiliare, è stata persino organizzata una mostra alla Rotonda sul progetto e chiamarla in causa mi sembra il minimo<br />
<br />
per il resto: trovo l\'intervento di Falchetti perfetto sotto ogni punto di vista, forse il migliore pubblicato sull\'argomento<br />

Vorrei Capire.<br />
Ma uno degli estensori dell\'articolo non siede in consiglio comunale vicino all\'avv. Paradisi.<br />
Scusi, Vi siete parlati ultimamente in proposito?<br />
Perchè ricordo un intervento infuocato del Consigliere Paradisi che accusava l\'amministrazione per la sua politica vetero marxista di aver spinto Lanari sull\'orlo del baratro ( se non ricordo male ha usato proprio queste parole) imponendogli spropositati oneri di urbanizzazione.<br />
Ora vorreste far diminuire , più dei due terzi già diminuiti, la capacità edificatoria.<br />
Non vorrei che il suo collega facesse un altro comunicato infuocato.<br />
<br />
A proposito l\'idea di fare al posto dell\'albergo un centro sportivo polivalente ( semplificando: una grande palestra) di chi era?<br />
Quella non avrebbe portato traffico automobilistico?<br />
<br />
Mannaggia, bisogna tenervi d\'occhio come i bambini piccoli. una ne fate e cento ne pensate, e poi magari combinate qualche guaio

...però l\'essenza di fondo è stata perfettamente centrata.<br />
Non mi ripeterò, sul progetto ho più volte detto la mia: in sintesi una buona occasione come questa va approfondita bene, con lo sguardo ai prossimi 150 anni e più.<br />
Anche se, a vedere lungo, qualcuno direbbe che parte del traffico in SS16 sarebbe mangiato dalla complanare: bella idea, se non fosse che il compito della complanare sarebbe \"eliminare\" gran parte del traffico, e non fare da sfogatoio lasciando tutto com\'è ora.

precisazione importante<br />
<br />
Nicola Cameruccio di cui sopra è soltanto un omonimo del consigliere pdl,Gabriele.E\' un coordinatore del gruppo fb.<br />
<br />
distinti saluti,buona serata.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Caro Mario Rossi, ( scusa il dubbio ma e` davvero il tuo nome.?) come espresso da maddeche, che ringrazio, a mio parere le scelte urbanistiche e gli indici alla base del progetto sono a dir poco criticabili e pericolose. <br />
L` appello all`amministrazione riguarda una revisione di queste scelte azzardate.<br />
Il pericolo e`quello di far apparire l` arrivo al centro dalla statale uno “svincolo stradale”e di far collassare il traffico di un area gia` delicata.<br />
Per quanto riguarda il lato estetico, il concetto di scempio architettonico e` personale, a mio avviso il piano proposto lo e`.<br />
La commissione edilizia comunale esprime parere sulle opere proposte tenendo conto anche degli aspetti formali e di decoro. Il parere della commissione e` stato favorevole con la sola condizione di una integrazione della relazione geologica e di verifica delle dimensioni delle rotatorie e degli innesti sulla viabilita` esistente. A mio avviso si potevano esprimere molte altre condizioni... tipo... ma che vi pare decoroso l`hotel color puffo..?<br />
Onestamente la mia ( e credo anche degli altri che hanno aderito al gruppo ) speranza e` che si sia ancora in tempo per apportare modifiche al piano. Questo in sintesi e` la motivazione della nostra lettera.<br />
Ricordo che Entro i 60 giorni di deposito chiunque può formulare osservazioni e opposizioni al piano che dovranno pervenire al Comune per iscritto, l’originale in carta legale e tre copie in carta semplice. Entro 60 giorni nella fattispecie significa entro il 6 Ottobre. <br />

Off-topic

L\'omonimia mi ha tratto in inganno.<br />
Commento mal indirizzato, cercherò di essere più attento ai nomi.

In effetti, il progetto potrebbe sembrare eccessivo.<br />
Un gruppo su Facebook non servirà a nulla però. Occorreva intervenire quando era compito dell\'amministrazione comunale (probabilmente appoggiata dagli stessi fondatori del gruppo di Facebook) esprimere il parere su un progetto presentato da un privato.<br />
Adesso che un privato ha deciso di investire per riqualificare una zona di Senigallia, non ci si può lamentare, a patto che vengano prima realizzate quelle opere di urbanizzazione necessarie per la viabilità. E così dovrebbe essere.<br />
Fino ad ora, ci siamo tenuti per 20 anni circa, due fabbriche chiuse, piene di polvere d\'amianto, in una zona turisticamente attiva. E nessuno si è mai lamentato dello scempio \"Sacelit - Italcementi\".<br />
Ma forse, all\'epoca, non c\'era Facebook.

ancora una volta mauri ha perso un\'occasione.

E\' evidentemente tardi...ma forse era proprio uno degli obiettivi dell\'amministrazione e dell\'investitore di farci arrivare tardi!<br />
<br />
...e le critiche di Falchetti mi sembrano molto piu\' fondate del progetto di Portoghesi.<br />
<br />
Inoltre mi sembrano eccessive anche alcune delle opere infrastruttrali. Il ponte che connette i due lungomari sfociando tra la stazione e i Della Rovere mi sembra un po\' sovradimensionato per le necessita\' di Senigallia (che forse potrebbe davvero pensare di rilanciare il turismo senza le macchine nella zona a mare) e un ulteriore frazionamentotra mare e centro (pensate che gia il sottopassassaggio pedonale non e\' proprio corto!)<br />
<br />
E\' tardi...ma sarebbe bene ripensarci per quel che si puo\' ancora!!

comunichiamo che,salvo imprevisti burocratici a nostro parere improbabili, nei giorni 25 e 26 c.m. verranno allestiti banchetti in Piazza Roma e Piazza del Duca,per una raccolta firme di chi fosse interessato,raccolta firme da accompagnare poi ad un documento di critica e osservazioni da presentare in consiglio comunale.<br />
grazie buona giornata

Se tutto andrà in porto e spero di no, l\' aspetto armonioso della nostra Senigallia verrà irrimediabilmente deturpato.<br />
La complanare, quartiere ex-sacelit... chiudete gli occhi per un momento e immaginatevi il caos, il rumore, le macchine... vogliamo proprio questo ?<br />
Questa è la Senigallia da sognare ?<br />

è esteticamene obrobrioso cospargere di mostri edilizi il Molo Di Ponente.L\'architetto catalano BOhigas aveva presentato tutt\'altre soluzioni per la zona.io sono iscritto da una settimana al gruppo di facebook.così come è inquietante ciò che si vorrebbe fare all\'ex area sacelit.il mare è il mare.un elemento della natura.in sapagna i lungomare,le passeggiate marittime,sono rialzate di almeno 4 metri rispetto al livello della spiaggia,così che si possa vedere meglio quello che la natura ci offre.Bohigas aveva proposto questa soluzione architettonico urbanistica anche per rimini.Bohigas ha cambiato tutto l\'assetto architettonico urbanistico dellas parte costiera di Barcellona nord,prima delle olimpiadi del \'92.é stato raso al suolo tutto il poble nou,un enorme quartiere archeologico industriale.è stata spostata la ferrovia,che prima si trovava parallela e vicina la spiaggia.sono stati costruiti luoghi di ristoranti e di intrattenimento,come il port olimpic.i barcellonesi ora hanno una spiaggia dove andare.nessauna soffocante colata di cemento.in spagna tutte le zone porto sono così.Bohoigas è stato chiamato a Rimini e,ripeto,pure a Senigallia.

In quanto a \"luoghi che cambieranno Senigallia\" pensiamo anche al centro - credo - commerciale che sta sostituendo lo splendido ex grande Cinema a ridosso della Rocca. Quello si che poteva divenire, ristrutturato, un bel centro congressi.<br />
Qualcuno sa darmi notizie o commenti?<br />

Vado immediatamente a iscrivermi sul gruppo di Fb e inviterò tutti i miei amici ad iscriversi.<br />
Condivido completamente le obiezioni di Cameruccio e dell\'architetto Falchetti.<br />
Non so come si possa difendere ancora questo scellerato progetto.<br />
Fate attenzione cari pubblici amministratori, Senigallia non vi perdonerà questo oltraggio....

Condivido, concordo e sottoscrivo.<br />
Detto questo stiamo qui a guardare inermi?<br />

Se ci sono state due fabbriche piene di polvere d\'amianto quindi ora possiamo edificare qualsiasi cagata perchè obbietteremo che \"meglio una cagata che una fabbrica dismessa...\".<br />
Io la chiamerei e la chiamerò invece un occasione persa.<br />
Facebook non serve a niente se non a divulgare questa lettera che trovo ineccepibile sotto ogni punto di vista.<br />
Le opere di urbanizzazione saranno eseguite, ma all\'aumentare del numero di abitanti, aumentare le strade non servirà a nulla dal momento che non c\'è lo spazio vitale per agire senza compiere scempi urbanistici come la rotatoria della stazione....<br />
Comunque mi sembra strano che tu Manlio non ti sia accorto che negli ultimi vent\'anni un sacco di gente si sia lamentata e anche parecchio dello scempio Sacelit-Italcementi.....<br />
Anche se purtroppo non c\'era FB-

salca

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Concordo in parte con questa critica seppur tardiva:<br />
effettivamente c\'\'e stata poca e mal gestita pubblicita\' e la parte nord del progetto con le torri \'stile velasca\' a schiera e\' eccessiva e criticabile esteticamente. La parte della piazza pero\' mi sembra invece interessante.<br />
<br />
Ma spiegatemi invece un po\' di cose che non ho capito bene:<br />
1)come si fa a definire di \'dubbia utilita\' un hotel/centro congressi(4 o 5 stelle che siano..)che sara\' di fronte al nuovo e ammodernato porticciolo,a due passi dai due lungomari, e dietro al centro ( e magari pure a due passi dal nuovo casino\'..)di una citta\' a vocazione turistica come senigallia?<br />
<br />
2)In una zona industriale abbandonata da 30 anni cosi vasta e immersa nella citta\', circondata da casette di prima periferia a due piani stile anni 50(bruttine) mi spiegate quale progetto possa armonizzare la vostra confidente \'visione architettonica contemporanea\'? Proponete qualcosa allora.<br />
<br />
3)Perche poi sarebbe cosi strano costruire la complanare proprio per alleggerire la ss per futuri progetti tipo questo?<br />
<br />
4) Le critiche a portoghesi mi sembrano un po eccessive: non ce\' bisogno di essere un blogger di denuncia o uno studente di architettura per fare una ricerca su internet e in 10 minuti si capirebbe che il suo curriculum e\' all altezza.<br />
<br />
5)Nel vostro blog di facebok a parte un link riguardante case ecosostenibili da 100mila euro ( che fa ridere e la dice lunga..)non c\'e\' alcuna proposta o accenno ad uno straccio di progetto/correzione, o un nome di un architetto a cui rivolgersi o imitare.<br />

Off-topic

Ti ringrazio per l\'\"anche\".<br />
Io almeno quando dico ca@#@#te, e le dico, lo riconosco.<br />
Grazie di nuovo. <br />
Mi hai dimostrato che la classe non è acqua

C\'è stato un compratore che ha acquistato l\'area ed ha incaricato un architetto \"valido\" che ha presentato un progetto.<br />
L\'amministrazione comunale in carica ha sempre puntato allo sviluppo edilizio (sia in maniera chiara che in maniera criptata) ed ha appoggiato il progetto.<br />
E\' brutto, pazienza. Non lo costruiscono con i soldi dei cittadini.<br />
Crea problemi alla comunità? Ok, valutiamo i rischi.<br />
L\'importante, a mio giudizio, è un nuovo accesso all\'area che non carichi di traffico Via Zanella.<br />
<br />
In risposta ad altri commenti, specifico che la complanare non aumenterà il traffico, ma lo farà diminuire.

residente di marina vecchia

Commento sconsigliato, leggilo comunque

diego vitali

Commento sconsigliato, leggilo comunque

No, didimi. La complanare il traffico lo farà aumentare. Scommettiamo? (Purtroppo,però, sulla pelle dei cittadini e della città...)

Stanno facendo i lavori, e diventerà spazio per uffici e negozi.

In realtà Salca è da un anno circa che su Viveresenigallia si \"discute\" del progetto Portoghesi, ed i commenti si sono sprecati.<br />
La tue domande sono sacrosante e giuste, purtroppo per risponderti dovrei farti un riassunto enorme, e non ce la faccio.<br />
Prova a digitare su google area sacelit e viveresenigallia, chissà che tu non riesca a ritrovare il tutto.<br />
Ricordo solo che l\'ing. Paolo Landi, che aveva firmato alcuni articoli, aveva fatto delle controproposte al progetto ufficiale, e da qui era partita tutta la discussione con una serie di commenti.<br />
Buona serata...e buona ricerca

Come può non creare problemi alla comunità un quartiere posto in una zona centralissima già intastata da un traffico terribile che porterà centinaia di abitanti in più?<br />
La Complanare oltre a non far diminuire traffico, a proposito anche lì sulla collina di Via Cellini sono previsti altri 200 appartementi, creerà nei giorni di bollino rosso e nero degli ingorghi pazzeschi sia in STrada della Marina che al Ciarnin.....<br />
Stiamo consegnando la città alle auto e al cemento....non so come è possibile che se ne stiano accorgendo solo i soliti quattro.

nicola cameruccio

Dal momento che Enrico non vuol dare l\'impressione di chi vuol entrare in polemica (che signore!), rispondo io, per parte mia, alle domande di salca. Ammettendo allo stesso tempo, che molti di questi punti probabilmente sono di poco interesse a questo punto della storia della sacelit. Potrebbero valere semmai, come spunti di discussione generale. Scusandomi del ritardo (non so chi li leggerà..).<br />
<br />
L\'utilità del 5 stelle è messa in dubbio perchè secondo noi in città non ci sono né i presupposti né l\'offerta adeguata per quel tipo di clientela. Perlomeno non a quei numeri (99 camere). Il casinò mi sembra oramai certo che non verrà assegnato a Senigallia, mentre il porticciolo non può neanche accogliere grandi yacht, vista la sua bassa profondità. Essere un luogo a vocazione turistica non significa automaticamente necessitare di un albergo a 5 stelle. Le stesse vocazioni turistiche sono diverse, bisogna capire qual\'è quella di Senigallia. Secondo me è piuttosto quella di un luogo la cui vera dimensione è caratterizzata dalla medietà (può e deve essere una virtù). Che può offrire accanto alla spiaggia e al divertimento, il turismo verde, paesaggistico, delle manifestazioni e, perchè no, culturale ed artistico. Non dimentichiamoci di un invidiabile punto di partenza quale la fama e l\'opera di Giacomelli, attorno alle quali sarebbe auspicabile nascesse una fondazione in grado di collocarsi in una rete di scambi e mostre di rilievo (ad esempio). Approfitto per ricordare che la gran parte dell\'opera del nostro fotografo, è anche un eccezionale biglietto da visita per il territorio tutto, dal momento che non era specializzato nel ritrarre nudi di donna..<br />
Bisogna trovare una propria via per il rilancio del turismo invece di scimmiottare Rimini e Riccione rimanendo a mezz\'aria intrappolati nel vorrei ma non posso, anzi non devo... e intanto gli sforzi e l\'immaginzaione latitano.<br />
Un hotel a 5 stelle potrebbe sempre nascere successivamente se ci fosse un cambio dei flussi turistici, anche grazie all\'attrattiva di qualità della zona. Non credo di poterli cambiare semplicemtene con la presenza di un grandhotel isolato. Il centro congressi, inoltre, potrebbe soffrire la concorrenza di quello che stanno costruendo a Rimini (il più grande d\'Italia mi sembra). Poi, perchè questo deve stare proprio lì con i problemi del traffico già ricordati?<br />
<br />
Il secondo punto mi pare si spieghi da sè. Se la zona è caratterizzata dai 2 piani (o anche meno).. e fossero anche \"bruttine\" le case che già esistono(anche il centro?).. ciò significa che possiamo concederci dei nuovi \"bruttoni\" di 7 piani a dare il benvenuto dal mare, dalla ferrovia e dalla collina? Di proposte alternative penso che ce ne possano essere molte con un concorso, dal momento che la creatività non ha limiti. Ma se ci danno solo questa scelta..<br />
<br />
Il numero 3 mi sembra faziosetto. Non ricordo che si sia mai detto che la complanare avrebbe liberato la ss per poterla riempire di nuovo in altro modo. Semmai per farne quasi una \"strada di quartiere\".<br />
<br />
4 - Il nostro archittetto mi sembra che abbia più che altro molti meriti accademici relativi alla saggistica. Se si osservano molte sue opere con sguardo critico (e dobbiamo averlo) direi che alcune riserve sono più che legittime (vedi anche i link). Se sia all\'altezza di progettare il \"Polo d\'Eccellenza del Turismo\" di Senigallia, ho i miei personali dubbi, vedendo la proposta. Oltre agli edifici, neanche la piazza e il giardino mi sembrano queste bellezze urbanistiche che possono fare la differenza. Il suo curriculum e nome \"di grido\" penso che siano proprio serviti a far avallare il progetto senza troppo spirito critico.<br />
<br />
Ultimo punto. Mi sembra che non hai visto tutto il materiale caricato su facebook. Sono compresi anche i riferimenti a Paolo Landi, per rimanere in casa. Inoltre non ha molto senso presentare alternative a progetto approvato. Ciò non toglie che si possono/devono fare critiche. Infatti è previsto dalla legge. Piuttosto, dal mio punto di vista, sarebbe stato interessante fare una gara, dove oltre a quello di Portoghesi, avessero partecipato anche altri progetti.<br />
<br />
Nicola Cameruccio

Rinnovo il mio totale appoggio a questa iniziativa, per la qualità delle analisi e per i modi. Spero come già detto su fb che questa protesta possa crescere ed intasare l\'etere ma soprattutto spero che questa occasione possa istruire tutti coloro i quali sono convinti che:<br />
<br />
- Portoghesi sia valido....<br />
<br />
- questa orrida colata di cemento favorirà il turismo..<br />
<br />
- qualcuno possa investire su un hotel a 4 o 5 stelle qui a senigallia.... (e questa forse è la più buffa!!!)...<br />
<br />
- la logica immobiliare/commerciale sia l\'unica per un futuro dignitoso di una città.... (gallerie commerciali fatte di agenzie immobiliari!!!)...<br />
<br />
- la nostra Amministrazione non c\'entra nella questione.....<br />
<br />
Grazie ancora perchè a Senigallia c\'è un grande bisogno di muovere le acque e questa è un\'ottima occasione ma mi chiedo.....<br />
dove sono le Archistar locali????? <br />
dov\'è l\'intellighenzia colta, potente e spesso di sinistra??? <br />
Perchè siamo in pochi a comprendere la necessità di progettare un futuro differente da quello che ci viene imposto da una classe politica sempre più inadeguata a governarci e sempre più incapace nell\' affrontare il dilagante e devastante sistema imposto dal signor berlusconi????

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Casimiro Mondino

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV