Quantcast

Un laboratorio su Tai Chi e scrittura autobiografica

Tai Chi 1' di lettura 17/09/2009 - L\'assessorato alle pari opportunità organizza tre incontri a carattere di laboratorio su Tai Chi e scrittura autobiografica. L\'iniziativa, a titolo gratuito, si terrà presso la sede della Circoscrizione Ovest in via San Francesco nelle mattinate del sabato di ottobre per tre incontri complessivi.

“Gli impegni e le responsabilità in età adulta - spiegano gli organizzatori - rischiano di lasciare in secondo piano potenzialità ancora inespresse. Il Tai Chi e la scrittura autobiografica hanno in comune una finalità: quella di aiutare l\'ascolto di zone inesplorate e il loro successivo emergere in una vita quotidiana che risulterà perciò più ricca”.


Il primo incontro, fissato per sabato 3 ottobre, avrà per tema “La soggettività nella narrazione”, nel corso del quale si spazierà dalla narrazione da cultura femminile a cura della comunità, narrazione verbale, lavoro della mente che conosce e sente, implicazioni nella relazione educativa e di cura. Il sabato successivo sarà poi la volta del “Pensiero autobiografico”, approfondendo i concetti dello scriver di sé: un gesto narcisistico, un atto di cura, un impegno civile. Il terzo appuntamento avrà infine per tema “L\'incontro autobiografico” con esercitazioni su ascolto di sé, ascolto dell\'altro, luoghi e tempi dell\'incontro biografico, lo scambio dialogico.


Gli incontri saranno condotti da Maria Teresa Marziali, pedagogista esperta in metodologie autobiografiche e Riccardo Damiani, cultore di Tai Chi. La partecipazione al corso è gratuita, per un massimo di 15 persone. Per le iscrizioni gli interessati possono rivolgersi all\'Ufficio Prima Infanzia (sig.ra Pierelli Simona, tel 0731/538426), o all\'Ufficio Politiche Sociali (sig.ra Luchetti Primangela, tel 0731/538401). La scadenza delle iscrizioni è fissata per mercoledì 30 settembre.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2009 alle 12:59 sul giornale del 17 settembre 2009 - 1255 letture

In questo articolo si parla di cultura, jesi, Comune di Jesi





logoEV
logoEV