Quantcast

Il GAL \'Colli Esini S. Vicino\' approva la proposta di Piano di Sviluppo Locale

GAL Colli Esini S. Vicino 4' di lettura 20/09/2009 - Dopo il Consiglio di amministrazione anche l’Assemblea generale dei Soci del GAL “Colli Esini S. Vicino” ha approvato la proposta di Piano di Sviluppo Locale, elaborato ai sensi del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Marche.

Si tratta di un atto molto importante per il territorio di riferimento (che comprende 30 Comuni: 26 nella provincia di Ancona e 4 in quella di Macerata – vedi nota a piè di pagina), in quanto il Piano, che produrrà effetti fino al 2013, potrà contare su una disponibilità finanziaria di Fondi europei FEARS per oltre 5 milioni di euro che, con i meccanismi di autofinanziamento ed i fondi aggiuntivi delle Province, potranno movimentare investimenti complessivi per circa 10 milioni di euro. Beneficiari potenziali: gli Enti locali, per iniziative che aumentino i servizi a disposizione dei Cittadini, e le aziende private che operano nel settore turistico e della ricettività rurale. L’Obiettivo Globale del Piano, infatti, è quello di “accrescere l’attrattività del territorio, inteso come sistema di reti locali, valorizzando le risorse fisiche ed umane e favorendo l’apertura verso nuovi mercati”.



Questo obiettivo si articola in tre Obiettivi Strategici: rafforzare la competitività del territorio come destinazione turistica; incrementare la qualità della vita per i residenti creando opportunità economiche e migliorando i servizi; rafforzare l’immagine del territorio per favorire l’incremento dei flussi turistici ed agevolare l’accesso a nuovi mercati per le produzioni locali. Tali obiettivi strategici si declineranno in Obiettivi Specifici, quali: accrescere la qualità e la fruibilità delle risorse culturali ed ambientali; migliorare l’offerta ricettiva in termini di qualità e quantità; rafforzare il sistema dei servizi complementari al turismo; migliorare la qualità urbana dei centri abitati; favorire la creazione di opportunità occupazionali legate all’offerta turistica ed alla valorizzazione delle tipicità; sostenere la riqualificazione delle attività legate all’agricoltura in un’ottica di qualità; promuovere il territorio, la sua offerta culturale ed i suoi prodotti per rafforzarne l’attrattività come destinazione turistica; rafforzare l’immagine internazionale delle imprese. Il Piano si articola infine in una trentina di Azioni cui corrisponderanno altrettanti bandi pubblici a cui gli interessati potranno partecipare presentando i propri progetti.



“Il Piano di sviluppo che impegnerà il GAL “Colli Esini S. Vicino” almeno per i prossimi 5 anni – ha dichiarato il Presidente, Riccardo Maderloni – intende rafforzare l’esperienza del Distretto Rurale di Qualità “Colli Esini”, intesa come Progetto strategico costituito da un insieme di attività pensate, progettate ed attuate in una logica di integrazione e di collaborazione tra soggetti pubblici e privati. Le risorse messe a disposizione dal Piano di Sviluppo Rurale della nostra Regione saranno preziose in particolare nella attuale fase di difficoltà economiche ed occupazionali, che hanno colpito anche l’Alta e Media Vallesina e la ValMisa, creando nuove opportunità in settori diversi dal manifatturiero, considerato che le Marche hanno bisogno di diversificare il proprio sistema economico anche nella direzione dello sviluppo delle aree rurali e montane.



L’elaborazione del Piano ha richiesto una forte ed estesa attività di animazione e di partecipazione da parte di Amministratori locali, di dirigenti e tecnici delle Associazioni agricole, artigiane e del commercio (in particolare quelle turistiche), che voglio ringraziare per l’impegno profuso in particolare negli ultimi 3 mesi. Un ringraziamento ancora alle Province di Ancona (alla Presidente Casagrande e al suo Vice Sagramola) e di Macerata, con le quali si è sviluppata una concertazione più forte che nel passato, che ha portato, di fatto, ad una vera e propria co-pianificazione dei settori di intervento e che permetterà un buon “gioco di squadra” ed un uso ottimale delle rispettive risorse, a tutto vantaggio del territorio e degli Operatori privati e pubblici.”



NOTA: Il territorio di operatività del GAL Colli Esini S. Vicino comprende i seguenti Comuni: nella Provincia di Ancona (26): Arcevia, Barbara, Belvedere Ostrense, Castelbellino, Castelleone di Suasa, Castelplanio, Cerreto d\'Esi, Cupramontana, Fabriano, Filottrano, Genga, Maiolati Spontini, Mergo, Monteroberto, Montecarotto, Ostra, Ostra Vetere, Poggio San Marcello, Rosora, San Marcello, San Paolo di Jesi, Santa Maria Nuova, Sassoferrato, Serra de\' Conti, Serra San Quirico e Staffolo. nella provincia di Macerata (4): Apiro, Cingoli, Matelica e Poggio San Vicino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2009 alle 16:33 sul giornale del 21 settembre 2009 - 1100 letture

In questo articolo si parla di attualità, gal colli esini, GAL Colli Esini S. Vicino