Quantcast

Tragedia sfiorata al Cnh: la sicurezza prima di tutto

sicurezza lavoro infortuni infortunio lavoro 1' di lettura 29/09/2009 - Martedì mattina sul tratto di linea A1 dell’officina 2 si è verificato il distacco di un’intera trave di un paranco in uso della stessa. Nel grave incidente è rimasto coinvolto il lavoratore che era addetto alla manovra dell’attrezzo, portato poi immediatamente al pronto soccorso.

Uno stesso identico fatto, fortunatamente risoltosi senza danni gravi ai lavoratori, era accaduto già due mesi fa, nel reparto “grossa revisione”. L’area, dopo il sopralluogo sia degli ispettori della ASL che della Polizia per gli opportuni accertamenti, è stata messa sotto sequestro. Già nel primo incidente le organizzazioni sindacali e gli RLS avevano sollecitato l’Azienda a provvedere alla manutenzione straordinaria di tutte le strutture di carichi sospesi (paranchi) dello stabilimento.


Purtroppo tutto ciò sembra sia stato disatteso, visto l’inaccettabile incidente accaduto stamattina, nonostante il tanto tempo a disposizione tra chiusura estiva e periodi di cassa integrazione. La RSU e gli RLS hanno immediatamente proclamato 3 ore di sciopero alla fine di ogni turno lavorativo con la totale adesione di tutti i lavoratori, che esprimono la massima solidarietà al collega. La prossima settimana si terrà un’assemblea sindacale informativa dell’accaduto e sulla situazione interna allo stabilimento in materia di sicurezza, organizzazione del lavoro e tempi.


In ultimo, all’intermo di uno stabilimento dove cadono paranchi come “cachi” dagli alberi, quale è la reale consistenza della famosa “medaglia di bronzo” tanto osannata dal WCM? Il “pilastro” della sicurezza è considerato veramente in funzione della salute e della sicurezza dei lavoratori, o rappresenta solamente uno dei tanti costi da razionalizzare in nome dell’efficienza?


FIOM-CGIL FIM-CISL UILM-UIL RSU FIAT CNH Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-09-2009 alle 17:54 sul giornale del 30 settembre 2009 - 1373 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, sicurezza, Cgil, Cisl e Uil